mercoled� 17 aprile 2024
Flash news:   Tragedia in via Appia, ventottenne di Mugnano muore stroncato da un infarto dopo una cena Restituzione deleghe Mazzariello, l’ex sindaco attacca: «l’amministrazione non ha visione e progettualità» Francesco Mazzariello restituisce le deleghe ai Lavori Pubblici e al Pnrr nelle mani del sindaco Paolo Spagnuolo La Scandone sconfitta a Piazza Armerina Avellino-Benevento, stasera lo stadio “Partenio-Lombardi” è sold out L’atripaldese Tonia Romano si ritira dall’Isola dei Famosi Un pozzo del tardo medioevo e una tegola con sigillo in lingua osca emergono dai saggi archeologici lungo rampa San Pasquale Aperto il cantiere di riqualificazione della fontana artistica di piazzetta Garibaldi Al via la prevendita del big match Avellino-Benevento Fiamme ad Atripalda in un’azienda che si occupa di riciclaggio di rifiuti

“Alvanite Quartiere Laboratorio”, l’Amministrazione affida incarico professionale per adeguare il progetto alla variata normativa energetica

Pubblicato in data: 23/1/2020 alle ore:07:30 • Categoria: Attualità

Verificare l’esistenza delle condizioni per l’adeguamento del progetto “Alvanite Quartiere Laboratorio”  di Atripalda alla variata normativa energetica. A due giorni dall’assemblea pubblica tenuta dai residenti della contrada in cui si è discusso sullo stato di fatto delle abitazioni e sul degrado del territorio, alla presenza di una parte dell’Amministrazione che non ha convinto i cittadini sulla sicurezza degli edifici, il responsabile del II Settore–Servizio Lavori Pubblici del Comune, geometra Felice De Cicco, ha avviato le procedure per la scelta dell’operatore economico a cui affidare i servizi professionali per verificare se sussistono le condizioni per adeguare il progetto definitivo approvato e appaltato, per i soli alloggi di proprietà del comune di Atripalda, alla variata normativa in materia energetica e per presentare candidatura per il cofinanziamento del Conto Termico GSE (Gestore Servizi Energetici S.p.A.), «ritenuto necessario e urgente – si legge nella determina pubblicata ieri mattina sull’albo pretorio – verificare se sussistono le condizioni per adeguare il progetto definitivo approvato e appaltato, per i soli alloggi di proprietà del comune di Atripalda, alla variata normativa in materia energetica e per presentare candidatura al GSE (Gestore Servizi Energetici S.p.A.) predisponendo ogni utile documentazione per il ricorso al cofinanziamento del Conto Termico al fine di ottenere il facsimile  generato dal portale per l’accesso agli incentivi in cui viene indicata la stima del contributo simulata in fase preliminare, prima della presentazione della richiesta di finanziamento».
«Si deve verificare per il progetto il rispetto delle norme di risparmio energetico – spiega il sindaco Giuseppe Spagnuolo  – che sono in continua evoluzione e la possibilità di attingere, a tale scopo, al contributo del GSE, come è stato fatto per il progetto della scuola media “Masi”».
Il progetto “Alvanite quartiere Laboratorio”, prevede la realizzazione di 72 nuovi alloggi: 24 di edilizia residenziale pubblica, 28 in housing sociale (fitto sociale) e infine altri 20 da cedere con edilizia convenzionata (cooperative). L’intervento iniziale dovrebbe portare all’abbattimento di due edifici, c1 e c2,  individuati su un totale di 17 edifici, e la ricostruzione di tre nuovi edifici. Spazio anche per una ludoteca, una casa famiglia e per anziani, attività commerciali, percorsi ciclo pedonali, aree a verde e per il gioco dei bambini. Degli 8,5 milioni che serviranno per realizzare i 72 nuovi alloggi e le infrastrutture della popolosa contrada, circa 4,5 milioni dovrebbero essere a carico della Regione Campania. La restante parte, per 3,5milioni di euro a carico di privati con muti agevolati,  mentre  infine un piccolo contributo dovrebbe arrivare dalle casse comunali (450mila euro).
Un progetto sul quale l’opposizione, con l’ex sindaco Paolo Spagnuolo, ha chiesto lumi denunciandone i ritardi nella partenza anche con un’interrogazione in Consiglio comunale.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *