domenica 23 gennaio 2022
Flash news:   L’ex sindaco Gerardo Capaldo regala la storia della Dc alla biblioteca comunale di Atripalda. Foto Pnrr, il Consorzio A5 di Atripalda lancia la campagna di ascolto del territorio “Cantiere Idee“ In Irpinia positive al Covid 542 persone: 15 residenti nel comune di Atripalda Passaggio a livello di via Appia: riunione tra Comune, Rfi e Regione Campania. Spagnuolo: “scelta la nostra proposta, sarà realizzato un ponte sopraelevato” Soppressione passaggio a livello di via Appia, Petracca: “risultato concreto, cosi siamo al fianco dei territori” Covid-19 nuovo aggiornamento, 513 positivi in Irpinia: 18 residenti nel comune di Atripalda Spagnuolo: «l’ex sindaco lasciò in regalo alla città un Comune sull’orlo del dissesto» Addio al professore Sabino Di Paolo, dolore in città Assunzioni al Comune di Atripalda, l’affondo di Paolo Spagnuolo: «solo annunci roboanti» Covid 19, 563 contagi in Irpinia: 11 residenti nel comune di Atripalda

Natale ad Atripalda con Giullarte e luminarie

Pubblicato in data: 25/11/2021 alle ore:13:34 • Categoria: Attualità

Un Natale ad Atripalda sotto il segno di Giullarte e luminarie. A presentare ieri sera il programma natalizio ad una delegazione di commercianti il sindaco Giuseppe Spagnuolo, l’assessore al Commercio Mirko Musto e il vicesindaco Anna Nazzaro.
Un grande albero illuminerà piazza Umberto I e piazza Garibaldi. Nel cuore della città sarà allestito un Villaggio di Natale con luminarie a forma di trenino di tredici metri ed una stella cometa a cui per tre domeniche si affiancherà anche il ritorno di Giullarte, lo spettacolo di artisti di strada che quest’anno taglia il traguardo della ventesima edizione. «Quest’anno abbiamo fatto una scelta per liberare i commercianti dal costo di installare le luminarie – esordisce il primo cittadino -. Lo facciamo noi, mettendoci fondi comunali anche con una variazione al bilancio: Un intervento di pregio che vi libera dal punto di vista organizzativo, di responsabilità, tempo e anche economico». Torna anche Giullarte dopo che per alcuni anni l’appuntamento è stato fermato dalla pandemia. «In questo momento c’è un po’ di possibilità di fare qualcosa visto che anche altrove si organizzano evneti, gli stadi sono pieni. E abbiamo immaginato di spendere questi fondi prima di Natale – prosegue Spagnuolo -, in tre domeniche con spettacoli itineranti, non più nel scentro storico. Abbiamo presentato il progetto alla Regione ed attendiamo il decreto di finanziamento. Abbiamo aspettato fino a poco fa visto l’andamento della pandemia. Non sarà però Giullarte degli anni precedenti, ma un evento più simile alle notti bianche, con un tema e un taglio unico dal punto di vista artistico e circense. Non ci sarà il punto ristoro e le botteghe nel centro storico. E’ uno sforzo che vogliamo fare per dare un tocco di allegria alla città dopo un anno e mezzo di pandemia. Ma resta un punto interrogativo nel caso in cui ci dovesse essere una recrudescenza del virus». «Uno spettacolo itinerante – aggiunge la Nazzaro – che possa essere di indotto per tutte le attività della città. Una novità rispetto al passato».
Giullarte 2021 dovrebbe tenersi il 5 dicembre in contemporanea con l’accensione delle luminarie, il 12 e il 19 dicembre con tre grandi eventi dalle 16 alle 20 che interesseranno il centro cittadino. Il progetto è stato definito dalla delegata agli Eventi Gambale. Le strade interessate sono piazza Umberto I, via Manfredi e via Santi Sabino e Romolo per il primo evento. La seconda tappa interesserà il 12 dicembre il centro storico, via Gramsci, via Fiume e via Aversa ed infine la terza tappa sarà su via Roma. Ad illustrare le luminarie l’assessore Musto: «In questi mesi abbiamo lavorato fortemente per realizzare questi eventi – ha spiegato l’assessore Musto -. Già da tre anni abbiamo cercato di dare un’impronta diversa alla città. Lo scorso anno ci siamo raccolti intorno al grande albero in piazza Umberto. Per quest’anno ci sarà un albero di 15 metri decorato con stelle. Inoltre luminarie a forma di un treno lungo tredici metri dove all’interno i bambini potranno fare delle foto e a forma di stella cometa di tredici metri. Gli alberi in piazza saranno tutti illuminati. Ogni strada inoltre sarà illuminata con temi diversi».
Le strade che saranno interessate sono via Appia, via Roma, via Manfredi, via Aldo Moro, via Ferrovia, via Gramsci, via Fiume, via Santi Sabino e Romolo, via Aversa, via Melfi e via Manfredi ogni strada sarà illuminata con un tema diverso. Anche le rotatorie di via Appia e della piazza saranno decorate. Illuminati anche i ponti sul fiume Sabato, le chiese e il palazzo municipale. «Un’ altra novità di quest’anno sarà un albero di natale di dodici metri nel centro storico, in piazza Garibaldi – prosegue Musto -.  Atripalda sarà tutta addobbata con luminarie molto belle da vedere. Ancora una volta l’amministrazione è stata nella prima fase vicino ai commercianti, e oggi con le luminarie vogliamo richiamare tanti visitatori per sostenere il commercio cittadino, covid permettendo. Atripalda vive di commercio e questa è un’occasione per ripartire nel rispetto delle normative».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *