Flash news:   Abellinum: centomila euro dalla Provincia di Avellino per l’illuminazione notturna ed eventi di Natale Trentenne di Atripalda denunciato dai Carabinieri per possesso di un coltello a serramanico Caro bollette, fondi dal Comune per le famiglie in difficoltà: domande entro venerdì 9 novembre Dipendenza da consumo di droga, alcol ed episodi di bullismo tra i giovani: convegno al Comune. Foto Laceno d’oro International Film Festival al via ad Avellino Addio a Gerardo Bianco, padre dell’Ulivo e grande meridionalista Elezione Presidente del Consiglio comunale di Atripalda: pronta la stanza per la nuova figura istituzionale con scrivania e bandiere. Foto Scontro in aula per l’elezione del Presidente del Consiglio comunale di Atripalda: è Francesco Mazzariello. L’opposizione abbandona il parlamentino Caccia agli assegnatori morosi dei posteggi del mercato settimanale di Atripalda: revocate una decina di licenze Gestione del verde pubblico, il sindaco: «Puntiamo a prevedere, in base all’omogeneità degli interventi da fare, di dividere la città in più parti e dì sviluppare una serie di gare per gli affidamenti». foto

Abellinum, il sindaco annuncia: «fatti passi in avanti, stiamo lavorando al rinnovo della convenzione con l’Università di Salerno e la Soprintendenza per altri tre anni». Foto

Pubblicato in data: 2/2/2022 alle ore:16:30 • Categoria: Attualità

«Su Abellinum sono stati fatti passi in avanti e stiamo lavorando al rinnovo della convenzione con l’Università di Salerno e la Soprintendenza per altri tre anni. Abbiamo trovato una strada sulla quale c’è la possibilità di andare avanti». Ad annunciarlo è il sindaco Giuseppe Spagnuolo intervenuto al confronto promosso dai giovani di “Idea Atripalda” nella chiesa di San Nicola da Tolentino. Al centro del dibattito il tema della vivibilità. Spagnuolo non si è sottratto alle domande e agli interventi dei giovani che hanno denunciato la mancanza di prospettive in città. «E’ un’occasione per dire una serie di cose, al di là di quello che abbiamo fatto noi, che stanno andando avanti ad Atripalda e sulle quali si può investire tutti insieme – ha esordito nel prendere la parola -. Ad esempio su Abellinum si è fatto certamente un passo avanti. Qui c’è stato un lungo lavoro con la stipula di una convenzione di tre anni con l’Università di Salerno e la Soprintendenza per la valorizzazione e la ricerca di quello che rappresenta il nostro vero patrimonio della città, la cosa più importante e rilevante rispetto all’esterno. Questo accordo di tre anni ha portato a quell’intervento di scavo che è stato realizzato nel parco archeologico da studenti e dottorandi guidati dai docenti dell’Unisa che in poco tempo hanno portato alla luce un altro edificio, più piccolo, vicino alla domus. Per fare questo ci sono voluti tre anni di lavoro, a livello inter istituzionale, con l’Università. Questo intervento di scavo è solo il primo passo perché noi stiamo rinnovando la convenzione per altri tre anni. Su Abellinum si sono state gettate le basi per andare avanti in questa ricerca e valorizzazione». Il primo cittadino rivendica la realizzazione del “sistema” tra Comune, Soprintendenza e Università «a costo quasi zero». Un sistema che secondo la fascia tricolore dovrà portare a breve dei frutti «è sicuro che questo porterà dei passi in avanti nei prossimi anni se si proseguirà verso questa direzione. Certamente l’estate prossima si dovrà coinvolgere molto di più la città dal punto di vista della conoscenza. Lo abbiamo provato a fare nonostante il covid con gli studenti del liceo». Evidenzia il lavoro svolto dall’amministrazione «di aver trovato una strada per proseguire gli scavi su Abellinum. E non è stata una cosa semplice. Questa convenzione sarà rinnovata almeno per i prossimi tre anni e ci consentirà di fare un salto di qualità. Da qui possono nascere una serie di opportunità maggiori per Abellinum con ricadute positive sul territorio».
Sulle infrastrutture «che è anche vivibilità» Spagnuolo ricorda che «al liceo scientifico c’è un nuovo parcheggio che prima non c’era. Sulle strutture per i giovani certamente abbiamo delle difficoltà perché non sono cose che cambiano dalla sera alla mattina, ma un esempio è la biblioteca comunale che è stata messa a norma e prima non lo era. Abbiamo dato una sede al forum dei giovani. Abbiamo infine accompagnato in maniera discreta ma fattiva l’iniziativa di due ragazzi che hanno creato il Parco Avventura nel parco San Gregorio. I ragazzi si sono inventati un lavoro e le istituzioni hanno trovato il modo di mettere a disposizione una parte della struttura pubblica. Come Amministrazione abbiamo messo le basi su una serie di cose. Abbiamo il Forum dei giovani ma possiamo trovare altre formule per confrontarci in maniera più costante e capire come portare avanti insieme quelle che possono essere delle idee».
Numerosi gli interventi dei giovani. «Con questa assemblea abbiamo avuto l’opportunità di raccogliere proposte e di confrontarci con una parte della cittadinanza che vuole un cambiamento – dichiara Nicola Adamo, segretario di Idea Atripalda -. Continuiamo su questa strada per costituire un soggetto politico che sappia farsi portavoce di tutti e tutte noi. Al centro del nostro impegno c’è e ci sarà sempre Atripalda. Il nostro obiettivo è una cittadina europea».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.