marted� 05 marzo 2024
Flash news:   Migliorare la sicurezza stradale e riqualificare arterie urbane: protocollo d’intesa tra i comuni di Aiello del Sabato, Atripalda, Contrada e Mercogliano Al centro culturale Fortapàsc il professore Giovanni De Feo presenta il suo nuovo libro “Tuttù-cià” Si presenta il progetto “Circoli Rifugio – Più Corridoi per la Libertà” Oggi presentazione del volume di Lucio Fiore Il sindaco replica così alle accuse dell’opposizione: «Risponderò ai cittadini con i fatti» Quadro dell’Annunciazione, il delegato Barbarisi: «lo riporteremo a casa» Avellino-Catania, al via la prevendita per la gara di mercoledì 6 marzo L’opposizione attacca l’Amministrazione e l’Acm “tra un po’ ha più dipendenti del Comune”. Foto Piazza d’onore per la ciclista Annalisa Albanese alla Gran Fondo Sorrento Scontro in Consiglio sull’approvazione della convenzione per il nuovo segreterio comunale, Musto: “Atripalda merita un full time”

Alvanite, conferito l’incarico di direttore dei lavori per la messa in sicurezza delle grondaie

Pubblicato in data: 18/2/2022 alle ore:14:13 • Categoria: Attualità

Affidata la direzione dei lavori dell’intervento di messa in sicurezza e rifacimento delle grondaie e dei canali di scolo dell’acqua piovana delle palazzine di contrada Alvanite.
Il cantiere sarà aperto nella prima metà di marzo e l’Ufficio tecnico comunale di piazzetta Pergola sta ultimando gli adempimenti con l’aggiornamento della progettazione. Poi seguirà l’affidamento dei lavorii.
A disposizione ci sono 150mila euro ottenuti con un mutuo che verranno utilizzati per riqualificare alcune grondaie delle palazzine ormai malandate che non consentono un deflusso regolare dell’acqua piovana che si infiltra lungo le pareti e i balconi facendo staccare calcinacci e lastre di marmo volate giù negli anni scorsi dai piani più alti degli edifici comunali.
Palazzo di città, attraverso il Mepa, ha Incaricato l’ingegnere Pellegrino Fiore con studio in Santo Stefano del Sole di ricoprire il ruolo professionale di direttore dei lavori, coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione e di esecuzione e redazione del certificato di regolare esecuzione” per l’intervento denominato “Lavori di messa in sicurezza degli alloggi di contrada Alvanite” per l’importo concordato complessivo di12.429,96 euro. I 150mila euro a disposizione sono fondi che il Comune ha in cassa dal 2015, rimasti per anni inutilizzati nonostante le proteste e le richieste dei residenti e dell’opposizione comunale. Fondi che Palazzo di città ha ottenuto con l’amministrazione dell’allora sindaco Paolo Spagnuolo attraverso un mutuo a tasso fisso di durata ventennale contratto con Cassa Depositi e Prestiti. Soldi che ora verranno spesi per riqualificare alcune delle grondaie malmesse.
L’Amministrazione del sindaco Giuseppe Spagnuolo punta a sfruttare anche i fondi Pnrr proponendo di nuovo la candidatura dell’intervento di “riqualificazione dell’edilizia residenziale pubblica di contrada Alvanite” all’avviso pubblico previsto dal Fondo Complementare al Pnrr denominato “Programma Sicuro, verde e sociale: riqualificazione edilizia residenziale pubblica” per l’importo complessivo di 2milioni di euro.
Il comune del Sabato non era rientrato tra i primi progetti finanziati a fine anno scorso ma il primo cittadino confida in un ampliamento della copertura finanziaria che faccia rientrare il progetto atripaldese tra quelli che saranno finanziati.
La tipologia di questo bando prevede per la fascia del comune del Sabato al massimo la possibilità di richiedere due milioni di euro. Una richiesta, che se dovesse andare a buon fine, farebbe da apripista ad altre domande di fondi,

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *