Flash news:   Abellinum: centomila euro dalla Provincia di Avellino per l’illuminazione notturna ed eventi di Natale Trentenne di Atripalda denunciato dai Carabinieri per possesso di un coltello a serramanico Caro bollette, fondi dal Comune per le famiglie in difficoltà: domande entro venerdì 9 novembre Dipendenza da consumo di droga, alcol ed episodi di bullismo tra i giovani: convegno al Comune. Foto Laceno d’oro International Film Festival al via ad Avellino Addio a Gerardo Bianco, padre dell’Ulivo e grande meridionalista Elezione Presidente del Consiglio comunale di Atripalda: pronta la stanza per la nuova figura istituzionale con scrivania e bandiere. Foto Scontro in aula per l’elezione del Presidente del Consiglio comunale di Atripalda: è Francesco Mazzariello. L’opposizione abbandona il parlamentino Caccia agli assegnatori morosi dei posteggi del mercato settimanale di Atripalda: revocate una decina di licenze Gestione del verde pubblico, il sindaco: «Puntiamo a prevedere, in base all’omogeneità degli interventi da fare, di dividere la città in più parti e dì sviluppare una serie di gare per gli affidamenti». foto

Chiesa di Sant’Ippolisto, la Confraternita della Misericordia riqualifica il calvario e i giardinetti di piazzetta Di Donato. Foto

Pubblicato in data: 22/3/2022 alle ore:17:17 • Categoria: Attualità

«Con gioia comunico che abbiamo portato a termine questo ulteriore progetto della Misericordia per la comunità». Ad annunciarlo con soddisfazione è il presidente della Confraternita della Misericordia di Atripalda, Vincenzo Aquino, coordinatore anche delle Misericordie Irpine, che rivela la ristrutturazione effettuata del calvario della chiesa madre di Sant’Ippolito Martire, guidata dal parroco Don Fabio Mauriello, e la riqualificazione delle aree circostanti e dei giardinetti. Ripristinati così, dopo un lungo e certosino intervento, i decori delle cappelle e quelli dei giardinetti esterni che da tempo necessitavano di lavori.
Un’azione che toglie dal degrado e ridà splendore ad uno spazio di culto adiacente alla chiesa madre, nel cuore del centro storico, in piazzetta Di Donato. Uno slargo divenuto ormai molto conosciuto perché nella piazzetta ha sede anche il Punto Vaccinale della Valle del Sabato. E qui quotidianamente sostano tante persone, anche non atripaldesi, in attesa di accedere all’interno del punto vaccinale per effettuare il vaccino.
«La nostra Fraternita già in altre occasioni ha collaborato con la parrocchia di Sant’Ippolisto. Ricordo la ristrutturazione dell’altare di San Romolo, progetto molto impegnativo dove la Sovrintendenza fu molto selettiva nello scegliere il restauratore – prosegue il presidente Aquino -. Essendo l’unica nicchia priva di stucchi, a distanza di qualche anno, abbiamo avuto la possibilità di tinteggiare e ripristinare i decori della cappella. Questo nostro ultimo intervento ci ha permesso di valorizzare la presenza della nostra Fraternita nella piazzetta di Donato, ora sede delle nostre attività».
Nella piazzetta infatti si affaccia l’edificio dell’ex Volto Santo che ospita le attività della Misericordia. Un Centro diurno per Anziani volto dall’Amministrazione e assegnato in comodato d’uso proprio ai volontari della Confraternita, che al piano terra ospita il Punto vaccinale e e le numerose attività svolte dagli instancabili volontari.
. Il presidio del 118 invece continua ad occupare una parte dei locali della scuola “Masi” di via Pianodardine dove è operativo con ambulanze, di cui una destinata esclusivamente a fronteggiare l‘emergenza da Covid-19.
Il Centro diurno per Anziani, dovrà offrire, una volta passata l’emergenza pandemica, un servizio a ciclo semiresidenziale per persone ultra 65enni autonome e semiautonome con forme di coinvolgimento degli utenti e delle famiglie. L’edificio composto di tre piani, presenta una superficie complessiva di circa 2.051 mq. con palestra, laboratori, sala lettura, biblioteca e mensa.
«Colgo l’occasione per ricordare di sostenerci con il 5 per mille, codice fiscale 92019980645 che permette a noi di portare avanti molteplici progetti per la collettività e a voi di dare un contributo ai beni comuni – conclude Aquino -. Saluto voi tutti con il nostro motto “che Iddio ve ne renda merito”».§

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.