Flash news:   Lavori di efficientamento energetico per due scuole e la biblioteca comunale: l’Amministrazione chiede i fondi Allagamenti in via Appia: nuove polemiche social per le caditoie ostruite e la mancanza di sistemi di captazione delle acque. Foto 70° compleanno Mario Cetro, gli auguri della famiglia Tentano di rubare in un negozio di Atripalda, denunciate due ventenni straniere per furto aggravato 25 novembre “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne“: l’appello dei Carabinieri Incendio alla cabina elettrica, riapre la scuola dell’Infanzia Pascoli. Foto 42° anniversario del terremoto del 23 novembre 1980: manifestazione a Palazzo di città Non si ferma all’alt dei Carabinieri e si schianta contro un’auto in via Gramsci: arresti domiciliari per 28enne in possesso di marijuana Anniversario del terremoto in Irpinia: domani 23 novembre “6.9” performance artistica di Matarazzo ad Atripalda Ponte delle Filande: primi passi verso la demolizione e ricostruzione

Polemica sulle segnaletica cittadina, l’assessore Mirko Musto replica alle accuse: «con quest’amministrazione sicurezza garantita».

Pubblicato in data: 5/4/2022 alle ore:14:21 • Categoria: Attualità

«Credo che mai Atripalda, come avvenuto negli ultimi cinque anni con quest’amministrazione, sia stata messa in sicurezza». A parlare è l’assessore alla Polizia Municipale e al Commercio Mirko Musto che prova a spegnere le polemiche piovute sui social per quanto riguarda il rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale. A sollevare le critiche era stato il duo d’opposizione Paolo Spagnuolo e Mimmo Landi che denunciavano giorni fa come il «rifacimento della segnaletica avviene su asfalto e infrastrutture disastrate, l’erba per le pizze di Pasqua cresce. Per i nostri amministratori va tutto bene, invece sprechiamo soldi per una segnaletica da rifare, per i nuovi parcometri con marciapiedi e strade impraticabili e accessi agli uffici comunali inaccessibili. Il rifacimento della segnaletica orizzontale su strade falcidiate da buche e rappezzi improvvisati ci appare un’operazione poco o per nulla lungimirante. Tra l’altro, suscita un sorriso amaro osservare un paletto piegato non sostituito e qualche striscia pedonale, diciamo, un po’ “ballerina”».
Ma l’assessore Musto non ci sta e replica alle accuse: «Ogni anno con il comandante Giannetta siamo intervenuti per rifare la segnaletica e abbiamo rimesso a nuovo la città. E’ troppo facile dimenticarsi che negli anni precedenti non è stato mai fatto nulla. Ovviamente l’intervento non può essere eseguito con la pioggia e i lavori non sono ancora terminati. La ditta dopo aver effettuato la segnaletica orizzontale, procederà al rifacimento di quella verticale. Per cui chiedo ancora un po’ di pazienza. E’ inutile fare polemica quando la città ha bisogno di altro in questo momento e non di queste sciocchezze».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.