Flash news:   Lavori di efficientamento energetico per due scuole e la biblioteca comunale: l’Amministrazione chiede i fondi Allagamenti in via Appia: nuove polemiche social per le caditoie ostruite e la mancanza di sistemi di captazione delle acque. Foto 70° compleanno Mario Cetro, gli auguri della famiglia Tentano di rubare in un negozio di Atripalda, denunciate due ventenni straniere per furto aggravato 25 novembre “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne“: l’appello dei Carabinieri Incendio alla cabina elettrica, riapre la scuola dell’Infanzia Pascoli. Foto 42° anniversario del terremoto del 23 novembre 1980: manifestazione a Palazzo di città Non si ferma all’alt dei Carabinieri e si schianta contro un’auto in via Gramsci: arresti domiciliari per 28enne in possesso di marijuana Anniversario del terremoto in Irpinia: domani 23 novembre “6.9” performance artistica di Matarazzo ad Atripalda Ponte delle Filande: primi passi verso la demolizione e ricostruzione

Festa della Repubblica, il sindaco Spagnuolo: “onorare la memoria di chi si è battuto per la nostra libertà. Partecipare al voto è un modo per farlo”. Foto

Pubblicato in data: 2/6/2022 alle ore:17:45 • Categoria: Attualità

“Non bisogna mai smettere di rinnovare la memoria, quella che ha visto l’Italia uscire da un conflitto devastante, che è stata una vera e propria guerra civile, e scegliere la Repubblica ed il metodo democratico. Questo ci ha consentito di avere 76 anni di pace e di maturare quella coesione che ha fatto grande il popolo italiano. È questo il modo migliore per coltivare e costruire il futuro”.Lo ha dichiarato questa mattina il primo cittadino di Atripalda, Giuseppe Spagnuolo, presenziando in piazza Umberto I alla cerimonia in occasione della Festa della Repubblica.

“L’esempio – ha continuato il Sindaco – di questa coesione lo abbiamo vissuto nel corso della pandemia di questi due ultimi anni dalla quale siamo usciti e stiamo uscendo con grande forza e determinazione. Oggi abbiamo ancora una condizione di incertezza legata ad una crisi internazionale che segna, però, la differenza tra chi ha scelto di farsi guidare da personalismi esasperati e chi, come l’Italia, ha scelto la fatica, ma anche la bellezza della democrazia, uno strumento che garantisce la libertà di ciascuno di noi. Ê questo un patrimonio che non dobbiamo disperdere”.

“Tra dieci giorni – ha aggiunto Giuseppe Spagnuolo – si svolgerà la competizione elettorale valida per il rinnovo dell’amministrazione comunale. Il mio appello è alla partecipazione: andate a votare perché è così che si onora la memoria di coloro che si sono battuti per la nostra libertà, non lasciate che siano gli altri a decidere per voi”.

“Saluto e ringrazio – ha così concluso – la sezione di Atripalda dell’Associazione Reduci e Combattenti per la preziosa opera che compie e formulo i miei sinceri auguri di buon lavoro al Cavalier Renato Carpenito, neo presidente, che subentra al professor Gerardo Moschella che sento di dover ringraziare per il garbo e la dedizione con cui ha svolto questo ruolo. Sono, inoltre, orgoglioso per le onorificenze al merito della Repubblica assegnate dal Presidente Mattarella a quattro nostri concittadini. Si tratta di persone che operosamente hanno contribuito alla crescita della nostra democrazia. Le mie congratulazioni al nostro Comandante della Polizia Municipale, Domenico Giannetta, che ha ricevuto lo stesso prestigioso riconoscimento”.


Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.