domenica 14 aprile 2024
Flash news:   L’atripaldese Tonia Romano si ritira dall’Isola dei Famosi Un pozzo del tardo medioevo e una tegola con sigillo in lingua osca emergono dai saggi archeologici lungo rampa San Pasquale Aperto il cantiere di riqualificazione della fontana artistica di piazzetta Garibaldi Al via la prevendita del big match Avellino-Benevento Fiamme ad Atripalda in un’azienda che si occupa di riciclaggio di rifiuti La Scandone espugna Barcellona Pozzo di Gotto L’atripaldese Tonia Romano stasera in Honduras con L’Isola dei Famosi Al via i saggi archeologici a rampa San Pasquale in vista della messa in sicurezza del costone Il cardinale Ernest Simoni ad Atripalda per la conclusione del Giubileo straordinario dedicato al martirio di Sant’Ippolisto Turris–Avellino: da oggi il via alla prevendita

I volontari della Protezione civile di Atripalda in campo la domenica in piazza Umberto I come presidio di sicurezza: parla la delegata Maria Fasano

Pubblicato in data: 8/8/2022 alle ore:19:57 • Categoria: Attualità

I volontari della Protezione civile di Atripalda in campo la domenica in piazza Umberto I come presidio di sicurezza. «La delegata Maria Fasano, insieme all’Amministrazione guidata dal sindaco Paolo Spagnuolo e al comandante della Polizia municipale Domenico Giannetta, ha voluto dare una garanzia in più per la sicurezza della nostra Atripalda: i volontari della Protezione Civile, la domenica, a turno, saranno in piazza per qualsiasi situazione di emergenza e per dare valore al nostro senso civico» così recita la nota di Palazzo di città.
Una decisione che arriva dopo la nomina effettuata dal primo cittadino di Ciro Aquino a nuovo coordinatore del Gruppo comunale di Protezione civile su proposta del consigliere comunale con delega alla Protezione Civile, Maria Fasano che spiega la decisione «dopo un incontro con il comandante Giannetta e un confronto con il nostro sindaco Paolo Spagnuolo, acquisita la disponibilità dei volontari del gruppo comunale di Protezione civile, si è dato il via al servizio in piazza, per un’ora la domenica mattina e un’ora la domenica sera da parte dei volontari. Questo per garantire maggiore sicurezza alla nostra città e per dare maggiore valore al senso civico».
I volontari in piazza opereranno a supporto delle azioni degli agenti della Polizia municipale per far rispettare le regole «come stare attenti che i bambini non girino in bici sull’area pedonale, evitare che ci siano infrazioni come le deiezioni dei cani. Possono suggerire un comportamento corretto e dei consigli in modo da evitare delle sanzioni. Sarà bello vederli in servizio in piazza che girano e rassicurano i cittadini con la loro presenza. Un’iniziativa ben accolta dai nostri volontari in questo momento storico».
La delegata illustra anche i primi passi mossi a valorizzare il corpo comunale «la prima cosa che ho fatto è stata quella di verificare il numero dei partecipanti alle varie attività. Questo per poter costruire una squadra unita con persone che effettivamente partecipino. Insieme all’Amministrazione abbiamo aperto le iscrizioni a nuovi volontari per far crescere il gruppo. Ai giovani perché essi rappresentano il futuro del nostro paese e a loro volta possono avvicinare e attirare altri ragazzi nell’impegno civile, ampliando un servizio che è trasversale all’educazione civica a quella forma di educazione a cui tutti noi cittadini dovremmo attenerci. Ovviamente cerchiamo motivazione, ma stiamo studiando diverse strategie, non ultima la progettualità, coinvolgendo anche i bambini delle scuole». Volontari in campo non solo per fronteggiare calamità naturali ma anche con l’emergenza sanitaria legata al Covid-19. «I nostri volontari rappresentano quella parte della città che non sempre è conosciuta, che pongono azioni concrete». Si lavora anche alla formazione dei volontari «una formazione alla quale seguirà un attestato. Il corso è quello di basic life support per poter intervenire in caso di arresto cardiaco e di apprendere le varie tecniche di rianimazione cardio-polmonare incluso l’utilizzo del defibrillatore esterni automatizzato. Abbiamo riassortito, grazie a dei fondi a disposizione, le divise estive e invernali. Siamo pronti infine anche a partecipare a bandi regionali per l’acquisto di un autoveicolo che possa dare la possibilità ai nostri volontari di raggiungere, durante le nevicate, la parte più collinare della nostra città».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *