marted� 05 marzo 2024
Flash news:   Migliorare la sicurezza stradale e riqualificare arterie urbane: protocollo d’intesa tra i comuni di Aiello del Sabato, Atripalda, Contrada e Mercogliano Al centro culturale Fortapàsc il professore Giovanni De Feo presenta il suo nuovo libro “Tuttù-cià” Si presenta il progetto “Circoli Rifugio – Più Corridoi per la Libertà” Oggi presentazione del volume di Lucio Fiore Il sindaco replica così alle accuse dell’opposizione: «Risponderò ai cittadini con i fatti» Quadro dell’Annunciazione, il delegato Barbarisi: «lo riporteremo a casa» Avellino-Catania, al via la prevendita per la gara di mercoledì 6 marzo L’opposizione attacca l’Amministrazione e l’Acm “tra un po’ ha più dipendenti del Comune”. Foto Piazza d’onore per la ciclista Annalisa Albanese alla Gran Fondo Sorrento Scontro in Consiglio sull’approvazione della convenzione per il nuovo segreterio comunale, Musto: “Atripalda merita un full time”

Comune di Atripalda, in servizio i sette nuovi dipendenti

Pubblicato in data: 8/10/2022 alle ore:16:15 • Categoria: Attualità

Hanno preso servizio a Palazzo di città i sette nuovi assunti che sono andati a potenziare la pianta organica dell’Ente.
«A seguito della delibera del fabbisogno del personale n.80, approvata in data 6 luglio 2022, ed all’ottenuto parere favorevole da parte dell’Ente Consfel, abbiamo perfezionato le assunzioni previste. Tra le priorità di questa Amministrazione Comunale c’era certamente il rafforzamento dell’Ufficio Tecnico, che è stato, quindi, incrementato con 3 figure» scrive il sindaco Paolo Spagnuolo «La nostra amministrazione si è posta l’obiettivo di lavorare per semplificare, velocizzare e digitalizzare ogni servizio al fine di riavvicinare la Pubblica Amministrazione ai cittadini. In questa direzione, è fondamentale avviare il processo di e-government. L’organico del personale degli uffici comunali, in seguito ai pensionamenti di storici dipendenti della Casa Comunale, figure che hanno per anni seguito le esigenze degli atripaldesi, va ristabilizzato nel numero e nelle competenze.  Il nostro primo obiettivo è stato di procedere, secondo le modalità imposte dai Dicasteri preposti ad un comune in deficit di personale, all’assunzione di nuove figure, il cui compito sarà di riportare la piena efficienza degli uffici comunali».
Si tratta di un professionista qualifica C1 nel settore Urbanistica e 2 professionisti, con qualifica D1 e C1, nel settore Lavori pubblici. L’Ufficio Tecnico ha già inserita da metà agosto una professionista a tempo determinato nel ruolo di rendicontatore per i bandi del Pnrr. Infine in servizio anche un operaio nel ruolo di custode di ville e parchi. Nell’ambito del settore Affari Generali, sono state inserite 4 figure a copertura di uffici privi di personale. Nello specifico: un archeologo nell’Ufficio Cultura, un informatico, un avvocato nell’Ufficio Contenzioso e due figure professionali nel settore Segreteria.
Sono gli ingegneri Vincenzo Russo e Antonio Maglio che insieme a Paolo Vuotto sono andati a potenziare l’Utc. La dottoressa Maria Chiara Nazzaro si occuperà della rendicontazione per i bandi del Pnrr. Il dottor Paolo Pecci Paolo va all’Ufficio Cultura, la dottoressa Sandra Lombardi alle Risorse Umane, l’avvocato Nicolina Altitoro all’Ufficio Contenzioso, l’informatico Emanuele Salatiello a supporto del piano di digitalizzazione dell’Amministrazione, la dottoressa Rossana Leggio all’Ufficio Segreteria e Protocollo ed infine Armando Argenio quale custode delle ville comunali.
Ad ampliamento ulteriore dell’organico, entro la fine dell’anno saranno inserite altre quattro figure, selezionate attraverso le procedure Asmel. Si andrà a potenziare la Polizia municipale con due nuovi agenti e due tecnici geometri all’Utc. La consigliera con delega al Personale Carmen Trasente, commenta così: «L’Amministrazione si è impegnata fin dall’insediamento all’espletamento di tutte le procedure necessari per completare nel più breve tempo possibile le assunzioni deliberate e cominciare a riencrementare l’organico degli uffici comunali ridotto all’osso. E’ già allo studio la nuova ipotesi di Fabbisogno per il triennio 2023/25 a completamento dell’assetto riorganizzativo previsto per gli uffici comunali».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *