sabato 26 novembre 2022
Flash news:   25 novembre “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne“: l’appello dei Carabinieri Incendio alla cabina elettrica, riapre la scuola dell’Infanzia Pascoli. Foto 42° anniversario del terremoto del 23 novembre 1980: manifestazione a Palazzo di città Non si ferma all’alt dei Carabinieri e si schianta contro un’auto in via Gramsci: arresti domiciliari per 28enne in possesso di marijuana Anniversario del terremoto in Irpinia: domani 23 novembre “6.9” performance artistica di Matarazzo ad Atripalda Ponte delle Filande: primi passi verso la demolizione e ricostruzione Buon compleanno ad Angelo Fedele Festa dell’Albero, piantumati cinque ulivi nella villa comunale “Don Giuseppe Diana”. Foto Cimitero, l’Amministrazione punta a realizzare nuovi loculi Nuovo decoro alla tomba funeraria di epoca romana e alla basilica paleocristiana del centro storico. Foto

Lavori di demolizione e ricostruzione della scuola media Masi, l’Amministrazione ha deciso: alunni trasferiti nei locali dell’ex Centro Pmi

Pubblicato in data: 17/10/2022 alle ore:17:11 • Categoria: Attualità

Gli alunni della media “Raffaele Masi” saranno trasferiti nei locali dell’ex Centro Pmi di via San Lorenzo durante i lavori di demolizione e ricostruzione del plesso scolastico. E’ quanto deciso dall’Amministrazione Spagnuolo che ha affidato all’Utc l’incarico di proseguire nella trattativa con la società Margroup Spa, proprietaria dell’ex Centro Pmi, «dato atto che l’offerta proposta dalla società Margroup Spa è da ritenersi coerente alle richieste dell’Amministrazione sia da un punto di vista tecnico in quanto è comprensiva di tutti gli adempimenti necessari alla fruizione dell’immobile ai sensi della vigente normativa di settore, che economico considerando che il canone di locazione offerto è pari ad euro 180mila/anno, inferiore al costo per il noleggio dei moduli».
Ad illustrare il provvedimento è l’assessore all’Istruzione Lello Labate: «abbiamo dato l’affidamento in base alla relazione dell’Ufficio tecnico che ci ha sconsigliato i container perché troppo onoresi. Adesso la società Margroup Spa dovrà provvedere a tutta la documentazione necessaria per adibire i locali a scuola».
La giunta comunale ha così deciso di «prendere atto della relazione conclusiva del Rup dell’Utc, relativa all’analisi delle offerte ricevute in relazione “all’Indagine di mercato finalizzata ad acquisire manifestazioni di interesse a concedere in locazione immobile da destinare provvisoriamente a scuola secondaria di primo grado “Raffaele Masi” del Comune di Atripalda”» e di «conferire l’indirizzo affinché si prosegua nella trattativa avviata con l’operatore economico Margroup SpA finalizzata alla locazione dell’immobile offerto dalla società stessa».
Il fitto dei locali è stato così preferito dall’Amministrazione alla posa in opera di moduli prefabbricati per aule scolastiche. Ora sarà necessario operare, in deroga allo strumento urbanistico vigente per interesse pubblico, il cambio di destinazione d’uso dell’immobile offerto in locazione da destinare, temporaneamente, a scuola secondaria di secondo grado.
Due erano state le offerte giuntaea Palazzo di città per l’indagine di mercato voluta dall’Amministrazione del sindaco Paolo Spagnuolo per la ricerca di un immobile in locazione passiva da destinare provvisoriamente a scuola secondaria di primo grado “Masi” che sarà interessata da dicembre da lavori di adeguamento antisismico con efficientamento energetico. Un progetto da circa 6 milioni e 350mila euro incassati dall’amministrazione dell’ex sindaco Geppino Spagnuolo che prevede la demolizione dell’edificio scolastico per realizzarne uno nuovo, moderno e perfettamente in linea con gli attuali standard di sicurezza e risparmio energetico.
La “Mar Group Srl” è la società che nell’ottobre del 2020 ha acquistato proprio dal Comune l’ex Centro Pmi per l’importo 1.760.000 euro. La società al piano terra ha aperto un supermercato e ora dovrà provvedere ad ottenere tutte le autorizzazioni necessarie: «Resta a carico della società – si legge nella delibera di giunta – l’onere di compiere tutti gli adempimenti burocratici atti ad ottenere i permessi e i pareri necessari all’utilizzo degli immobili locati ai sensi della normativa vigente in materia» conclude la Giunta che ha demandato al II Settore Lavori Pubblici e Manutenzione l’adozione di ogni atto e procedimento successivo propedeutico alla definizione del contratto di locazione.
Il contratto di locazione dell’immobile ad uso scolastico avrà una durata di trentasei mesi, fino al collaudo delle opere in appalto. L’immobile dovrà essere composto da 17 locali per aule di circa 45 metri quadrati, servizi igienici per gli alunni divisi tra maschi e femmine e diversamente abili, tutti con spazi anti bagno. Ed inoltre un locale da adibirsi a sala professori, un locale per personale di controllo, servizi igienici per il personale Ata e tre locali da adibirsi a laboratori.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.