domenica 23 giugno 2024
Flash news:   Il sindaco Spagnuolo verso Fi, il segretario cittadino Pd Malavena: ”condotta ambivalente” Lesioni colpose ed omessa custodia di animali, tre rinviati a giudizio: 57enne assalito da due pitbull si costituisce parte civile Rissa al bar di via Appia: tutti assolti Estorsione e incendio di auto: affidamento in prova per atripaldese Convegno del Gruppo Archeologico La Civita presso la chiesa di San Nicola False dichiarazioni:processo da rifare per atripaldese Emergenza caldo, il Consorzio A5 attiva un numero verde Ponte delle Filande, si assembrano le travi metalliche: a luglio l’apertura Finanziato il progetto di realizzazione di un nuovo asilo nido in via Adamo Furto in una tabaccheria di via Appia: rubati i Gratta e Vinci

Apertura al traffico veicolare del ponticello di collegamento tra Via Santi Sabino e Romolo e Piazza Giovanni XXIII: la giunta delibera la sperimentazione

Pubblicato in data: 18/11/2022 alle ore:09:32 • Categoria: Attualità

Apertura al traffico veicolare del ponticello sul torrente Salzola che collega via Santi Sabino e Romolo e Piazza Giovanni XXIII.
La giunta guidata dal sindaco Paolo Spagnuolo ha deliberato all’unanimità di demandare al Responsabile del Settore II Lavori Pubblici di Palazzo di città, il geometra Felice De Cicco e al comandante della Polizia Municipale Domenico Giannetta di predisporre tutti gli atti per procedere alla realizzazione delle opere necessarie per l’avvio della sperimentazione di riapertura al traffico veicolare del ponticello che collega via Santi Sabino e Romolo con piazza Giovanni XXIII. Un’apertura del tratto stradale in forma sperimentale e provvisoria «al fine di verificarne la piena e perfetta funzionalità in relazione alle esigenze pubbliche e private presenti nell’area interessata».

Una riapertura in un solo senso di marcia, esclusi autocarri, procedendo in entrata da via Aversa ed in uscita su via Circumvallazione. Una scelta per decongestionare il traffico ed un minore inquinamento sul tratto viario che va da piazza Umberto I a via Manfredi fino a via Circumvallazione.
Via Santi Sabino e Romolo è una stradina che si collega con piazzetta Giovanni XXIII e via Circumvallazione e che con la riapertura consentirà il collegamento tra la stessa piazzetta e via Aversa. Sul ponticello finora ad impedire il transito delle auto c’erano dei paletti dissuasori collocati anni fa in sostituzione di una vecchia sbarra di ferro che ha rappresentato sempre uno spartiacque tra la traversa di via Aversa e la commerciale via Circumvallazione. Una storia lunga decenni è mai risolta, ritornata agli onori della cronaca cittadina anni fa quando con una clamorosa protesta, con tanto di auto messe di traverso, i commercianti della zona tennero un sit-in di protesta proprio sul ponte affinché la strada fosse riaperta al transito della auto. Per la riapertura furono raccolte anche delle firme, Ma non tutti i residenti sono favorevoli. Altri infatti giudicano il tratto di strada pericoloso. Una controversia infinita che oggi ritorna d’attualità e sulla quale l’amministrazione ha deciso di avviare una sperimentazione.
Lungo il tratto stradale oltre ad attività commerciali ed esercizi pubblici è presente anche un ufficio postale che funge da richiamo anche per cittadini provenienti da altri comuni  e, quindi, la mole di traffico è particolarmente elevata in una tratta viaria chiusa senza uscita e spazi di manovra. Con la riapertura via Santi Sabino e Romolo potrà così essere messa in comunicazione con la SS 7 – Appia attraverso la percorrenza del ponte sul corso d’acqua del torrente Salzola e l’attraversamento di Piazza Giovanni XXIII;

«Dato atto che è stata verificata la fattibilità del percorso carrabile del ponte – si legge nel deliberato di giunta – al momento in via provvisoria e sperimentale è possibile realizzare il collegamento di via Santi Sabino e Romolo e la SS 7 – Appia attraverso il ponte carrabile proseguendo la carreggiata stradale lungo piazza Giovanni XXIII a senso unico di marcia con la rimodulazione dei parcheggi previsti e la creazione di aree pedonali protette» come da planimetria tecnica realizzata dal geometra dell’Utc felice De Cicco.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *