sabato 02 marzo 2024
Flash news:   Migliorare la sicurezza stradale e riqualificare arterie urbane: protocollo d’intesa tra i comuni di Aiello del Sabato, Atripalda, Contrada e Mercogliano Al centro culturale Fortapàsc il professore Giovanni De Feo presenta il suo nuovo libro “Tuttù-cià” Si presenta il progetto “Circoli Rifugio – Più Corridoi per la Libertà” Oggi presentazione del volume di Lucio Fiore Il sindaco replica così alle accuse dell’opposizione: «Risponderò ai cittadini con i fatti» Quadro dell’Annunciazione, il delegato Barbarisi: «lo riporteremo a casa» Avellino-Catania, al via la prevendita per la gara di mercoledì 6 marzo L’opposizione attacca l’Amministrazione e l’Acm “tra un po’ ha più dipendenti del Comune”. Foto Piazza d’onore per la ciclista Annalisa Albanese alla Gran Fondo Sorrento Scontro in Consiglio sull’approvazione della convenzione per il nuovo segreterio comunale, Musto: “Atripalda merita un full time”

Ex sede Asl di via Tiratore, dopo due aste deserte parte la dismissione a trattativa privata

Pubblicato in data: 11/2/2023 alle ore:13:47 • Categoria: Attualità

Parte la dismissione a trattativa privata per l’ex sede Asl ad Atripalda. Il grande edificio di via Tiratore, che si affaccia sul corso del fiume Sabato, che per decenni ha ospitato gli uffici e gli ambulatori del Distretto Sanitario locale dell’Asl Av2, dopo due aste andate deserte, torna sul mercato.
L’Istituto Nazionale di Assicurazione sugli Infortuni sul Lavoro (Inail), proprietaria dell’immobile, ha da tempo messo sul mercato l’edificio nell’ambito di un più ampio piano di alienazione, giunto ora ad un importo di 2 milioni e 550mila euro. Ben 27mila metri quadrati al costo di 94 euro al metro cubo. Due le aste che sono già andate deserte. Si partiva nella prima vendita da un prezzo di 3 milioni di euro, poi è arrivato un ribasso del 15% dell’importo.
«Dopo le due aste andate deserte ora l’immobile può essere dismesso a trattativa privata. C’è la possibilità di formulare un’offerta, fondamentalmente poiché l’offerta non è stata rideterminata ma si potrebbe procedere ad un’offerta minore – spiega il dottore Pasquale Anzalone consulente di aste immobiliari – C’è una società di Napoli interessata a visionare l’immobile che punta a mettere a reddito strutture immobiliari. Però fino a questo momento non c’è una trattativa privata in corso».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *