luned� 15 aprile 2024
Flash news:   L’atripaldese Tonia Romano si ritira dall’Isola dei Famosi Un pozzo del tardo medioevo e una tegola con sigillo in lingua osca emergono dai saggi archeologici lungo rampa San Pasquale Aperto il cantiere di riqualificazione della fontana artistica di piazzetta Garibaldi Al via la prevendita del big match Avellino-Benevento Fiamme ad Atripalda in un’azienda che si occupa di riciclaggio di rifiuti La Scandone espugna Barcellona Pozzo di Gotto L’atripaldese Tonia Romano stasera in Honduras con L’Isola dei Famosi Al via i saggi archeologici a rampa San Pasquale in vista della messa in sicurezza del costone Il cardinale Ernest Simoni ad Atripalda per la conclusione del Giubileo straordinario dedicato al martirio di Sant’Ippolisto Turris–Avellino: da oggi il via alla prevendita

Parcheggio piazzetta Padre Pio: scontro sulla mancata riapertura

Pubblicato in data: 4/3/2023 alle ore:15:28 • Categoria: Attualità

«Perché non si apre quella struttura riconsegnando alla città i posti auto che favoriscono il decongestionamento della sosta?». A chiederselo è l’ex sindaco Giuseppe Spagnuolo. Dopo gli scontri sull’aumenti nella sosta a pagamento e sulla ripresa dei lavori di ultimazione della passerella ciclopedonale sul fiume Sabato, la polemica tra maggioranza ed opposizione si sposta sulla mancata apertura di piazzetta Padre Pio e dell’adiacente parcheggio pubblico di via Gramsci. Un’ampia area a ridosso del centro storico interessata nei mesi scorsi da un intervento di messa in sicurezza non solo del parcheggio ma anche dell’attigua piazzetta pedonale che risulta transennata da anni in una parte dell’area di sosta perché presentava la pavimentazione saltata in più punti. Inoltre si erano create delle infiltrazioni ai garage sottostanti.
Fondi, circa 220mila euro, stanziati dalla precedente amministrazione dell’ex sindaco Giuseppe Spagnuolo che ne aveva approvato il progetto definitivo ed esecutivo. Un intervento finanziato per l’intero importo con fondi di bilancio comunale e da tempo concluso. Ma l’area resta ancora transennata ed interdetta alle auto e ai pedoni. E proprio l’ex primo cittadino, sempre legato alla bagarre degli aumenti della sosta sulle strisce blu, affonda «se ci fosse la necessità di aumentare l’area di parcheggio o di ricambio, il sindaco o il vice sindaco potrebbero richiedere all’assessore ai lavori pubblici perché non si concludono i lavori di ristrutturazione del parcheggio dietro via Gramsci, dove c’è la statua di Padre Pio». Geppino Spagnuolo rivendica il proprio operato «Un cantiere aperto già con la precedente amministrazione, che dal punto di vista di esecuzione dei lavori è fermo già da alcuni mesi perché è sostanzialmente completato. Non si capisce perché non si apre quella struttura e non si porta a compimento, ridando nuovamente alla città quei posti auto bianchi, che favoriscono anche il decongestionamento della sosta che in questo periodo c’è stato anche perché quell’intervento era necessario ed è stato realizzato anche grazie all’attività della nostra amministrazione. Quindi è inutile andarsi a giustificare sugli aumenti di tariffe per eventualmente garantire un maggiore ricambio della sosta, quando poi i posti auto in centro città sono pronti ormai da tempo ma non vengono aperti perché nessuno ha l’interesse davvero a risolvere questo problema». Secondo Spagnuolo invece «l’interesse vero da sempre è quello di recuperare più fondi per pagare i costi e gli stipendi della Partecipata che a breve ricadranno sul Comune».
Telegrafica non si fa attendere la replica del vicesindaco Domenico Landi: «Per il parcheggio siamo in fase di completamento perché manca solo la parte dell’area giochi per bambini e poi sarà usufruito dalla cittadinanza. E anche su questo il consigliere Geppino Spagnuolo dovrebbe essere ben informato della questione».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *