venerd� 01 marzo 2024
Flash news:   Il sindaco replica così alle accuse dell’opposizione: «Risponderò ai cittadini con i fatti» Quadro dell’Annunciazione, il delegato Barbarisi: «lo riporteremo a casa» Avellino-Catania, al via la prevendita per la gara di mercoledì 6 marzo L’opposizione attacca l’Amministrazione e l’Acm “tra un po’ ha più dipendenti del Comune”. Foto Piazza d’onore per la ciclista Annalisa Albanese alla Gran Fondo Sorrento Scontro in Consiglio sull’approvazione della convenzione per il nuovo segreterio comunale, Musto: “Atripalda merita un full time” A caccia di fondi il Distretto Diffuso del Commercio “ComUnity” “Atripalda che verrà, dialogo con la Città”, l’opposizione domani avvia un confronto L’appello di Luigi De Magistris e Omar Suleiman da “Fortapàsc”: “Stop al genocidio in Palestina” Imbrattata ancora una volta la fontana di piazza a Umberto

Caos lungo via Appia, ancora giorni di passione per gli automobilisti: protestano i commercianti

Pubblicato in data: 15/4/2023 alle ore:17:33 • Categoria: Attualità

Ancora giorni di passione attendono gli automobilisti che transiteranno lungo via Appia. Mentre a Palazzo di città si lavora ad un cronoprogramma sui prossimi cantieri da aprire, la strada di due chilometri è divenuta da un mese un budello senza uscita, tra caos e lunghe code di auto.
Snodo fondamentale di collegamento tra Atripalda e Avellino, porta Est di accesso al capoluogo irpino e percorso obbligato per imboccare il raccordo autostradale Avellino-Salerno, lungo l’arteria insistono un grande Parco Commerciale, il liceo scientifico “De Caprariis”, negozi, supermercati e abitazioni.
Chiuso il cantiere dell’Enel, che ha messo a dura prova per quasi un mese la pazienza degli automobilisti, gli interventi non finiscono qui.
Si dovrà attendere maggio per respirare un po’. La dead line di conclusione di tutti i lavori è fissata per il prossimo 10 maggio quando lungo via Appia ci sarà il passaggio del Giro d’Italia. Per quel giorno la strada avrà un look rinnovato con nuovo manto d’asfalto e segnaletica orizzontale e verticale per consentire alla Carovana in Rosa di attraversarla, dopo la partenza da piazza Umberto I, in tutta sicurezza. Ieri mattina a Palazzo di città si è tenuta una lunga riunione tra il vicesindaco Domenico Landi, il comandante della Polizia Municipale Domenico Giannetta, i tecnici dell’Utc e le imprese esecutrici dei lavori.

Lavori iniziati prima di Pasqua che hanno raccolto le critiche dei commercianti: «Avevamo chiesto tempo fa all’Amministrazione di effettuare un minimo di programmazione e comunicarci gli interventi da effettuare, ma non c’è stato dato – commenta amareggiato il presidente dell’Associazione Commercianti di via Roma, Generoso Sole -. L’ideale sarebbe effettuare di notte i lavori, così non ci sarebbe intralcio né alla circolazione né alla sosta. Ma non so quanto sia fattibile economicamente. Come commercianti vorremmo un minimo di informazione e di programmazione su quanto vengano effettuati i lavori».

Dopo la chiusura del cantiere dell’Enel e degli scavi realizzati da un’attività privata per collegarsi alle condotte dell’Alto Calore, il Comune è pronto ad intervenire (prima o dopo il 25 aprile) per eliminare alcune criticità legate alla carenza di caditoie in alcuni punti cruciali. L’obiettivo è migliorare il deflusso delle acque piovane.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *