domenica 23 giugno 2024
Flash news:   Il sindaco Spagnuolo verso Fi, il segretario cittadino Pd Malavena: ”condotta ambivalente” Lesioni colpose ed omessa custodia di animali, tre rinviati a giudizio: 57enne assalito da due pitbull si costituisce parte civile Rissa al bar di via Appia: tutti assolti Estorsione e incendio di auto: affidamento in prova per atripaldese Convegno del Gruppo Archeologico La Civita presso la chiesa di San Nicola False dichiarazioni:processo da rifare per atripaldese Emergenza caldo, il Consorzio A5 attiva un numero verde Ponte delle Filande, si assembrano le travi metalliche: a luglio l’apertura Finanziato il progetto di realizzazione di un nuovo asilo nido in via Adamo Furto in una tabaccheria di via Appia: rubati i Gratta e Vinci

Rinnovata la convenzione per la valorizzazione di Abellinum

Pubblicato in data: 3/7/2023 alle ore:13:59 • Categoria: Attualità

Rinnovata la convenzione per la valorizzazione di Abellinum.
Via libera al nuovo accordo di promozione del parco archeologico con la Soprintendenza ai Beni A.A.A.S. di Salerno e Avellino, il Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale/DiSPaC dell’Università degli Studi di Salerno, il Comune del Sabato e la Direzione Regionale Musei. Un progetto di valorizzazione del parco nato tre anni fa. Un piano per la conoscenza, tutela e valorizzazione dell’antica domus romana che vede un lavoro di archivio e bibliografico, ricognizioni archeologiche e geo-morfologiche e nuove campagne di scavo.
«Si tratta di una nuova convenzione – illustra il consigliere delegato al Turismo, alla Cultura e valorizzazione del patrimonio storico ed artistico, Raffaele Barbarisi -. Certamente ha dei punti in comuni con la precedente ma è stata adeguata a quella che è la visione politica. All’’idea del parco urbano, dei musei in Dogana con l’eliminazione dei depositi, l’illuminazione notturna e il restauro conservativo. Ma soprattutto la possibilità di concorrere insieme sui bandi. E poi il fatto nuovo è che ha aderito alla convenzione anche la Direzione Regionale Musei che da dicembre scorso ha la competenza sul parco archeologico. Per cui gli attori da tre sono passati a quattro. La convenzione è stata rinnovata per altri tre anni e sono state previste una serie ulteriore di attività. Perciò è una forzatura dire che si tratta del rinnovo della convenzione precedente perché ci sono attività nuove all’interno e la seconda perché c’è l’adesione di un nuovo soggetto ed attore».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *