gioved� 29 febbraio 2024
Flash news:   L’opposizione attacca l’Amministrazione e l’Acm “tra un po’ ha più dipendenti del Comune”. Foto Piazza d’onore per la ciclista Annalisa Albanese alla Gran Fondo Sorrento Scontro in Consiglio sull’approvazione della convenzione per il nuovo segreterio comunale, Musto: “Atripalda merita un full time” A caccia di fondi il Distretto Diffuso del Commercio “ComUnity” “Atripalda che verrà, dialogo con la Città”, l’opposizione domani avvia un confronto L’appello di Luigi De Magistris e Omar Suleiman da “Fortapàsc”: “Stop al genocidio in Palestina” Imbrattata ancora una volta la fontana di piazza a Umberto Chiuso fino al 6 marzo l’ufficio postale centrale di Atripalda Assemblea del Distretto Diffuso del Commercio “ComUnity Dramma sul lavoro alla Stellantis di Pratola Serra: morto operaio di 52 anni di Acerra

Fiume Sabato, presentato il progetto di completamento delle passerelle ciclopedonali lungo l’alveo nel centro città. FOTO

Pubblicato in data: 25/12/2023 alle ore:10:36 • Categoria: Attualità

Cambiare il volto del fiume Sabato in centro completando la passerella ciclopedonale che collegherà la villa comunale con la zona del mercatino rionale. A disposizione un milione e seicentomila euro stanziati dalla Provincia di Avellino per rendere fruibile il lungo fiume. Ad illustrare il progetto, con tanto di rendering, nella Sala consiliare il sindaco Paolo Spagnuolo e il consigliere provinciale e comunale con delega ai Lavori pubblici Francesco Mazzariello.
«Un ringraziamento va al presidente Buonopane che ha creduto nella necessità, sollecitato dal consigliere Mazzariello, di completare questo progetto che era rimasto monco – esordisce la fascia tricolore -. Un’opera strategica dove ci sono stati problemi che Franco ha dovuto risolvere insieme al progettista».
Nel settembre 2021 proprio l’ente di Palazzo Caracciolo aveva comunicato la conclusione del primo lotto di lavori di sistemazione idraulica, rinaturalizzazione e riqualificazione ambientale dell’alveo del fiume nel tratto cittadino. Ma il cantiere da allora si è fermato lasciando il corso d’acqua tra opere incomplete. «Il primo lotto si era concluso senza che fosse funzionale – tiene a precisare Spagnuolo -. Il fiume, che per la gran parte della città del Nord Europa rappresenta una risorsa, per noi è rimasto un pugno nello stomaco. Un cantiere abbandonato. Con l’aumento dei costi il piano economico-finanziario dell’opera è saltato. Ma la bravura dei tecnici, della politica e di Franco che ha saputo dare l’indirizzo, oggi possiamo ripartire».
Spagnuolo rivendica anche il lavoro fatto in questo anno e mezzo di guida della città: «Come amministrazione stiamo riprendendo tanti procedimenti rimasti chiusi nel cassetto. L’elenco sarebbe lungo, mi riferisco ad “Alvanite Quartiere Laboratorio” dove abbiamo evitato un provvedimento di revoca pronto ad essere notificato. Abbiamo riesumato un finanziamento sulle compostiere a cui non era stato dato seguito. Siamo stati a Palazzo Santa Lucia e da due sono diventate tre. Il ponte Rubicondo, opera di un privato anche li è stato necessario il nostro modo di amministrare in modo attivo per un ‘opera strategica e utile. Poi il ponte delle Filande, finanziato dalla Provincia, con l’impegno di Franco e la sensibilità del presidente Buonopane affinché venissero finalmente risolte le problematiche di residenti e aziende. Oggi è sotto gli occhi di tutti che il cantiere è aperto e va avanti».
Ad illustrare nei dettagli del progetto del fiume Sabato è stato invece il consigliere provinciale Francesco Mazzariello: «abbiamo assegnato l’incarico all’ingegnere Lo Chiatto che ha realizzato questi rendering. I soldi a disposizione per il secondo lotto li spostiamo sul primo lotto per logica visto che non è stato ultimato e lo andremo a completare adesso».
L’intervento prevede l’allargamento dei due ponti, quello delle Carrozze e della Dogana, e il completamento della passarella già realizzata con pavimentazione, illuminazione e arredo urbano.  «Realizzeremo una passerella completa, allargheremo i due punti con una struttura in carpenteria metallica di tre metri con ringhiere, illuminazione e pista ciclabile. Oggi abbiamo due passerelle che mancano dei collegamenti perciò il lavoro più importante non è stato fatto. Le passerelle saranno così collegate con i due ponti e sarà realizzata una passerella con la villa comunale. In un futuro prossimo avremo una pista ciclabile che partendo dallo stadio Valleverde arrivi fino al mercatino rionale e a contrada Tiratore e Alvanite. Poi completeremo il fiume e lo renderemo bello». A disposizione un milione e seicentomila euro «per completare complessivamente l’opera. Poi vedremo se riusciamo a portare a casa qualche altra somma».
Mazzariello fa il punto su altri interventi in città finanziati da Palazzo Carocciolo: «al liceo De Caprariis partiranno i lavori per le nuove aule. Un liceo che è un fiore all’occhiello e che abbiamo difeso da possibili accorpamenti. In via Tiratore, grazie ai forestali, abbiamo proceduto alla pulizia degli argini del fiume Sabato. Lavori di sistemazione anche per piazza Sparavigna recuperando fondi non spesi di circa 7mila euro. Ed ancora i lavori per l’illuminazione del parco archeologico di Abellinum e infine la demolizione e ricostruzione del ponte delle Filande: una corsa ad ostacoli. Ma il presidente Buonopane ne ha capito l’importanza».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *