gioved� 20 giugno 2024
Flash news:   Ponte delle Filande, si assembrano le travi metalliche: a luglio l’apertura Finanziato il progetto di realizzazione di un nuovo asilo nido in via Adamo Furto in una tabaccheria di via Appia: rubati i Gratta e Vinci “Amarsi Ancora“: la nuova campagna abbonamenti dell’Us Avellino 1912 Presentata “L’Irpinia Corre”, la gara podistica che si tiene ad Atripalda domenica 23 giugno. Foto Atripalda, finisce in carcere il 30enne denunciato dai Carabinieri per aver provocato danni a veicoli e automobilisti Torna “L’Irpinia Corre”, la storica gara podistica ad Atripalda domenica 23 giugno Europee, l’analisi del voto del circolo Fdi Atripalda Domenica a parco Acacie “Dedicato a chi non c’è più” IV edizione La Del Fes vince a Montecatini e approda in A2

Operai al lavoro nel parco pubblico di San Gregorio per la manutenzione dopo le polemiche

Pubblicato in data: 20/5/2024 alle ore:13:50 • Categoria: Attualità

Operai al lavoro nel parco pubblico di San Gregorio ma l’amministrazione punta al coinvolgimento dei privati per la valorizzazione del polmone verde. Dopo le polemiche su degrado e abbandono di rifiuti da parte di incivili ha preso il via l’intervento di manutenzione con operai della provincia.
L’amministrazione punta ad un progetto di ampio respiro per valorizzare il parco anche coinvolgimento dei privati

«E’ iniziato un intervento di manutenzione ordinario e di sfalcio dell’erba. Pero dobbiamo immaginare un progetto di più ampio respiro. Questo parco deve essere valorizzato e utilizzato coinvolgendo i privati. L’esperienza del Parco Avventura- Pettirossi insegna che la valorizzazione deve essere effettuata con i privati» spiega il vicesindaco con delega all’Ambiente Domenico.
Nell’idea dell’amministrazione guidata dal sindaco Paolo Spagnuolo è realizzare percorsi di trekking e mountain bike.
«Stiamo preparando un deliberato di giunta per dare opportunità alla pineta di rivivere ed essere restituita alla cittadinanza – prosegue il vicesindaco – in modo dignitoso attraverso l’affidamento a più soggetti che possano in qualche modo restituire dignità al luogo. Immaginiamo soggetti privati che possano gestire la pineta svolgendo diverse attività, come percorsi trekking, mountain bike ed escursioni. Nonché attività ricettive con area picnic attrezzate e custodite in modo tale che i privati possano manutenere costantemente gli spazi affidati e allo stesso tempo custodirli».
Il parco pubblico che sovrasta la cittadina del Sabato è noto anche con l’antico toponimo di Pineta Sessa, dal nome della famiglia che ne detenne la proprietà fino ai primi anni ’90, quando l’intera superficie verde fu poi acquisita a patrimonio comunale della città.
Due anni fa il parco è finito al centro di un duro scontro politico per il piano tagli degli alberi realizzato dall’amministrazione dell’ex sindaco Giuseppe Spagnuolo con la presentazione di un esposto corredato da trecento firme presentate dall’onorevole Alberta De Simone insieme al fondatore del Comitato “Atripalda Bene Comune” Roberto Renzulli.
L’ex sindaco Giuseppe Spagnuolo invece ha sempre difeso l’intervento di valorizzazione posto in essere con un’azione di manutenzione e di risanamento ambientale

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *