gioved� 20 giugno 2024
Flash news:   Ponte delle Filande, si assembrano le travi metalliche: a luglio l’apertura Finanziato il progetto di realizzazione di un nuovo asilo nido in via Adamo Furto in una tabaccheria di via Appia: rubati i Gratta e Vinci “Amarsi Ancora“: la nuova campagna abbonamenti dell’Us Avellino 1912 Presentata “L’Irpinia Corre”, la gara podistica che si tiene ad Atripalda domenica 23 giugno. Foto Atripalda, finisce in carcere il 30enne denunciato dai Carabinieri per aver provocato danni a veicoli e automobilisti Torna “L’Irpinia Corre”, la storica gara podistica ad Atripalda domenica 23 giugno Europee, l’analisi del voto del circolo Fdi Atripalda Domenica a parco Acacie “Dedicato a chi non c’è più” IV edizione La Del Fes vince a Montecatini e approda in A2

L’amministrazione punta a costruire un micronido in via Adamo

Pubblicato in data: 4/6/2024 alle ore:16:39 • Categoria: Comune

Il Comune di Atripalda ha aderito al bando del PNRR (missione M4C1-18) che avrà l’obiettivo di dotare le comunità finanziate di nuovi asili nido. La nostra città, in caso di esito positivo, avrà diritto ad un finanziamento complessivo di 864.000 euro. Queste risorse verranno utilizzate per la costruzione di un nuovo asilo nido in via Nicola Adamo.
Questa decisione è stata presa considerando il successo riscosso dall’istituzione del micronido, gestito dal Consorzio dei Servizi Sociali su proposta dell’assessore alle Politiche Sociali Fabiola Scioscia, e ha trovato la soddisfazione dell’assessore alla Pubblica Istruzione Lello Labate. Infine, in caso di esito positivo, si riqualificherà una zona attualmente in stato di degrado.

Comunicato stampa

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *