alpadesa
  
Flash news:   Rogo all’Ics di Pianodardine, l’Arpac: “livelli di diossina sotto la soglia di pericolo già sabato” Stasera la facciata del plesso “De Amicis” di via Roma verrà illuminata di rosa L’ex assessore Mimmo Landi all’attacco: “solo autocelebrazioni dall’Amministrazione mentre il fallimento è sotto gli occhi di tutti” Idea Atripalda chiede al Comune di aderire a WiFi4EU per promuove il libero accesso alla connettività Wi-Fi Avellino calcio, info biglietti per le prossime gare dei lupi Green Volley, la Piscina Comunale di Mercogliano ospita la preparazione delle atlete atripaldesi Gestione Centro Informagiovani della Dogana, il Comune affida il servizio per il prossimo triennio alla Misericordia di Atripalda Al via i lavori di rifacimento stradale di via Manfredi e via Pianodardine. Foto Festeggiamenti San Sabino, il vescovo Aiello ai fedeli: “comunità messa a dura prova dall’incendio. Se venerdì scorso avessi preso l’auto per andarmene a mare non sarei stato un buon pastore ma un mercenario”. FOTO Inaugurato il nuovo parcheggio pubblico di via Scandone, il sindaco: “soddisfatti di aver portato a compimento questo intervento”. Foto

Dal 5 al 7 febbraio ad Atripalda il seminario “Rappresentazioni Familiari Sistemiche”

Pubblicato in data: 26/1/2010 alle ore:15:30 • Categoria: CulturaStampa Articolo

martina-korlochDal 5 al 7 febbraio ad Atripalda, presso la Pro Loco, si terrà il seminario “Rappresentazioni Familiari Sistemiche” condotto da Martina Korloch (nella foto). La tre giorni atripaldese è interamente dedicata alla visione della famiglia secondo il metodo di Bert Hellinger: facciamo parte della nostra famiglia come gli organi del corpo.
Nella famiglia agiscono dei destini che coinvolgono ed influenzano tutti. Se in famiglia è accaduto qualcosa di doloroso, si instaura l’esigenza di compensarlo nelle generazioni successive.
Il metodo delle Rappresentazioni Sistemiche e Familiari rende visibili le dinamiche nascoste di base che ci legano inconsapevolmente alla famiglia influenzandone la vita.
Viene messa in scena una famiglia, una malattia o un problema tramite dei rappresentanti che sperimentano sentimenti e comportamenti delle persone che rappresentano. In questo modo vengono evidenziate le dinamiche familiari,tramandate biologicamente da generazione a generazione, identificazioni e “irretimenti” con altri membri familiari a volte già defunti, conflitti, fallimenti
nella vita di coppia, disturbi comportamentali, difficoltà scolastiche, tensioni e legami carichi di malessere presenti all’interno della famiglia o nell’ambito lavorativo.
Poi si affida il seguito ad un movimento interiore dell’anima, e attraverso semplici frasi o gesti il conduttore cerca di riportare ordine e armonia nel sistema.
Rappresentare la propria famiglia o fare da rappresentanti in altre rappresentazioni è un’esperienza che ci rende più forti e consapevoli di fronte al vivere quotidiano.
Durante il seminario verranno fornite nozioni di base relative all’approccio sistemico ed elaborate immagini di guarigione che possono dare una nuova direzione all’interno della famiglia,
nelle relazioni e con tutto ciò che ci circonda.
Il lavoro di questi due giorni sarà basato sul sentire non inquinato dalla ingerenza del pensiero e del proprio sistema di credenze. Verranno proposte esperienze pratiche e semplici basate sul movimento corporeo, la respirazione, la visualizzazione creativa e la meditazione. Tutto ciò faciliterà il percepire in maniera non distorta le cose così come sono, col minor peso del filtro mentale. Quando la consapevolezza è espansa e libera di esplorare, è poi più facile affrontare e rielaborare aspetti dolorosi della nostra vita, quali traumi o esperienze caricate di forte contenuto emotivo. Come un trauma su una singola parte del corpo ha effetti a distanza su tutto l’organismo, così allo stesso modo un evento traumatico vissuto da un elemento del proprio sistema familiare, e non adeguatamente rielaborato, ha effetti a distanza sugli altri elementi del gruppo: Il sistema cerca di ritrovare un proprio ordine globale, anche se a scapito del singolo. Favorire, tramite le Rappresentazioni, la rielaborazione di quanto è andato fuori dall’ordine può a volte risolvere problemi della nostra vita non altrimenti risolvibili.

Coaching
Martina Korloch, nata in Germania nel 1955. Lavora come operatrice olistica dal 1994. Ha conseguito corsi in Programmazione Neurolingiustica Umanistica Integrata, Ipnosi Ericksoniana, Meditazione Trascendentale, Bioenergetica, Channeling, Rebirthing, Merkabah Training. E’ master in “Advanced Energy Healing” (School of Energy Mastery, Dr. R.T.Jaffe, USA).
Dal 2000 si occupa di coaching con le Rappresentazioni Familiari Sistemiche-Relazionali” sec. B. Hellinger e Brief-Therapy sia in gruppo , sia individualmente. Formazioni eseguite all’Istituto B. Hellinger Italia (ABHI), al Syst-Institut Monaco – Germania e all’Istituto Internazionale Costellazioni Familiari – Roma.

Scheda di Iscrizione:

(da inviare per posta o consegna a mano a: Giovanna Barzaghi, Via Roma n.85- Atripalda)

• In caso di rinuncia, comunicata entro 10 giorni prima della data del seminario, l’importo di partecipazione verrà rimborsato, detratti 26 € per spese di segreteria; dopo tale data non sarà possibile alcun rimborso.
• Accetto che i conduttori decidano liberamente se lavorare o meno con me.
• Dichiaro di sapere che il seminario ha carattere esclusivamente formativo e non sostituisce alcun trattamento medico o psicologico, sollevo fin d’ora organizzatori e conduttori da qualsiasi responsabilità.
• L’iscrizione va effettuata entro e non oltre il data febbraio 2010

Orari: Venerdi ore 18.00 – 20.00 Sabato ore 10.00 – 18.00 Domenica ore 10.00 – 18.00

Luogo: Pro Loco Atripalda, Via Roma 154

E’ consigliato un abbigliamento comodo e una colazione a sacco per la pausa pranzo.

Per informazioni e iscrizioni:

Giovanna Barzaghi: 339/1134712 – barzaghigiovanna@libero.it

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *