alpadesa
  
Flash news:   Sospeso il taglio del filare di pioppi di via San Lorenzo ad Atripalda dopo le polemiche e un incontro di ieri all’Utc Coronavirus, ordinanza del sindaco Spagnuolo: “quarantena per chi viene dalle zone focolaio del Nord Italia” Forza Italia, nominato il nuovo commissario provinciale di Avellino: Fulvio Martusciello subentra a Cosimo Sibilia Coronavirus, i Carabinieri denunciano due persone del capoluogo Irpino per false segnalazioni su Facebook e procurato allarme L’irpino Vincenzo Garofalo al suo esordio regala tre punti ai Lupi Brutta sconfitta in casa per la Scandone Avellino contro Geko PSA Sant’Antimo Coronavirus, avviso alla cittadinanza di Atripalda del sindaco Spagnuolo: “Comunicate i vostri spostamenti in questi ultimi 15 giorni da e verso le zone focolaio del virus in Italia e all’estero” Elezione presidente Consiglio d’Istituto Comprensivo “De Amicis-Masi” Atripalda, lettera aperta della componente genitori guidata da Lia Gialanella: “non ci è parsa una buona partenza” Coronavirus: il figlio rientra in Irpinia da Codogno, famiglia in quarantena a Montefusco Ad Atripalda sabato pomeriggio arriva “Carnevale in Piazza”

“Passio Corporis et Animi”, mostra di Pasqua al Museo del Carro di Mirabella Eclano

Pubblicato in data: 21/3/2010 alle ore:10:37 • Categoria: CulturaStampa Articolo

volto_cristo_ferranteDal 27 marzo al 4 aprile nello scenario suggestivo del Complesso Monumentale di San Francesco di Mirabella Eclano ed in particolare del Museo del Carro, in occasione della Pasqua, si terrà una mostra inedita dell’artista Vito Ferrante, che evidenzierà e darà vita a quella che è la sua interpretazione del volto di Cristo.
Un toccante tema, quello della Passione del Cristo, consentirà allo spettatore di percepire e vivere grandi emozioni.
La mostra “Passio Corporis et Animi”, curata dalla dott.ssa Carmela Figundio, rappresenta un viaggio nella sofferenza terrena, espressa con estrema maestrìa dallo scultore irpino, noto per l’abilità con cui plasmando il ferro rende manifesto l’umano sentire. In ogni scultura, il grido di un’anima, il pianto di Dio, perché il dolore è un’ala che ci ha donato per salire al suo cospetto.

 

L’ingresso è gratuito.

 

I giorni e gli orari di apertura al pubblico sono i seguenti:
27-28 Marzo ore 10.30-13.00 / 15.30-18.00
1 Aprile ore 21.00-23.00
2 Aprile ore 16.00-19.00
3-4 Aprile ore 10.00-13.00 / 16.00-19.00

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *