alpadesa
  
domenica 12 luglio 2020
Flash news:   Dopo i furti alle auto e alle abitazioni arrivano i ladri delle biciclette ad Atripalda Prevenzione, ricordo e promozione territoriale: al Laceno il “Drive in Rosa 2020“ Prevenire i furti nelle abitazioni: i consigli dei Carabinieri del Comando provinciale di Avellino US Avellino, ecco il settore giovanile dei lupi Slitta l’assegnazione dell’edificio dell’ex Volto Santo di Atripalda Coronavirus, non si ferma la risalita dei contagi (+276) e 12 morti. In Irpinia nuovi positivi nell’alta valle del Sabato “IDEA Atripalda” chiede al Comune di Atripalda la concessione della cittadinanza onoraria a Patrick George Zaki Tre contrade ad Atripalda nel degrado tra proteste e polemiche sui social. Foto Movida e rischio assembramento ad Atripalda, il titolare del “BeviamociSu” annulla le serate estive. Sandro Lauri: «non mi va di passare come quello che mette a rischio la città ma altrove è peggio» Giallo in Comune, rubato il portafogli di un’impiegata

Convegno della Società Italiana di Andrologia nell’azienda vitivinicola Mastroberardino di Atripalda

Pubblicato in data: 15/5/2010 alle ore:09:19 • Categoria: Cultura

mastroberardino-aziendaNella splendida location dell’Azienda vitivinicola Mastroberardino , fiore all’occhiello della cultura enologica del nostro territorio, si è tenuto il Convegno SIA (Società Italiana di Andrologia) – sezione Campano-Calabra. Oltre cinquanta gli urologi presenti e provenienti dalle cinque province della regione Campania e dalla Calabria. Molti e interessanti gli interventi dei relatori che hanno affrontato le varie problematiche più attuali in ambito andrologico: disfunzione erettile, induratio penis plastica, varicocele e infertilità, prostatiti. Il direttore scientifico e organizzatore del convegno, il dott. Marcello Gentile, coadiuvato dal Dott. Mario Di Martino, ha curato personalmente l’organizzazione complessiva della giornata con un occhio particolare alle nuove promesse, istituendo una intera sessione dedicata ai giovani urologi. Innovazione e tradizione è il binomio che ha contraddistinto questo appuntamento in cui si sono abilmente coniugati i progressi della scienza e la sapienza degli antichi mestieri. Una giornata, quindi, dedicata al confronto scientifico ma anche alla conoscenza dell’arte di vinificare: le degustazioni delle tipicità enologiche siglate Mastroberardino e le pietanze dello chef hanno fatto da sfondo alle sessioni scientifiche. Soddisfatto il Dott. Marcello Gentile “questa nuova formula organizzativa che associa l’aspetto scientifico con quello legato alle tradizioni locali, di cui l’azienda ospitante ne è un fulgido esempio, risulta sicuramente vincente e consente di dialogare e confrontarsi scientificamente e, al contempo, far conoscere le nostre realtà irpine ai partecipanti provenienti da altre province e regioni.”

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Addio al capitano d’industria Antonio Mastroberardino, don Enzo: «pagina di storia della nostra città. Dobbiamo essere orgogliosi e dirgli grazie». Fotoservizio

Dolore e commozione nel giorno dell'addio al Cavaliere del Lavoro Antonio Mastroberardino, re del vino campano scomparso a 85 anni. Read more

Addio ad Antonio Mastroberardino, re dei vini campani. Domani mattina i funerali

E’ morto il cavaliere del lavoro Antonio Mastroberardino. Classe 1928, è scomparso ieri sera a 85 anni nella sua casa Read more

150 anni Camera di Commercio di Avellino, premiata l’azienda vinicola atripaldese Mastroberardino

La Camera di Commercio di Avellino compie 150 anni. La storia di questo ente è stata raccontata in un volume Read more

A New York si impone il Taurasi di Mastroberardino

E' già entrata negli annali come "la degustazione per eccellenza", quella che si è tenuta lo scorso 29 giugno a Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *