domenica 21 aprile 2024
Flash news:   Cambia la modalità di raccolta dei rifiuti ad Atripalda I vigili del fuoco recuperano un cagnolino dal letto del fiume Sabato Arresti ex sindaco Festa, ecco la nota della Procura di Avellino La Procura dispone gli arresti domiciliari per il sindaco dimissionario di Avellino Tragedia in via Appia, ventottenne di Mugnano muore stroncato da un infarto dopo una cena Restituzione deleghe Mazzariello, l’ex sindaco attacca: «l’amministrazione non ha visione e progettualità» Francesco Mazzariello restituisce le deleghe ai Lavori Pubblici e al Pnrr nelle mani del sindaco Paolo Spagnuolo La Scandone sconfitta a Piazza Armerina Avellino-Benevento, stasera lo stadio “Partenio-Lombardi” è sold out L’atripaldese Tonia Romano si ritira dall’Isola dei Famosi

L’Antica Civita di Abellinum domenica apre le porte all’Unpli nazionale

Pubblicato in data: 28/5/2010 alle ore:08:30 • Categoria: Cultura

pro-locoVolge al termine una settimana ricca e intensa per la Pro Loco di Atripalda. L’associazione atripaldese è, infatti, stata impegnata in una serie di iniziative a valenza didattica e culturale che hanno interessato gli alunni delle scuole primarie di Via Roma e di Via Manfredi, della scuola media di San Michele di Serino ed, infine, del liceo scientificoDe Caprariis” di Atripalda.
La settimana si è aperta con la visita guidata presso l’Antica Civita di Abellinum nell’ambito dei laboratori didattici organizzati dalle insegnanti delle classi quinte delle scuole di via Manfredi e di via Roma. Il giorno seguente le volontarie della Pro Loco hanno guidato gli alunni della scuola di San Michele di Serino in un percorso storico artistico che è partito dalle antiche mura romane ed è terminato tra gli affreschi di Michele Ricciardi nello Specus Martyrum. Venerdì mattina, invece, i luoghi simbolo della città sono stati visitati dagli studenti del liceo di Atripalda.
Ma i tour della Pro Loco non terminano qui, infatti, domenica 30 maggio l’Antica Civita di Abellinum apre le porte all’Unpli nazionale. Il luogo diventerà la cornice ideale per una visita guidata che si inserisce nella tre giorni organizzata per la formazione di circa 120 ragazzi, tra i 25 e i 35 anni, che si preparano a diventare futuri formatori e dirigenti Pro Loco. Questa iniziativa, dal titolo “Strategie e obiettivi Unpli“, è finanziata dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, ai sensi della legge n. 383/200 (Direttiva 2008) ed è finalizzata a costruire una classe dirigente giovane e di genere che possa migliorare l’azione delle Pro Loco nei suoi livelli più capillari.
Le giornate di studio si terranno a Serino dal 28 al 30 maggio grazie al contributo dell’Amministrazione Provinciale di Avellino, del coordinamento logistico dell’Unpli Campania e del Comitato provinciale di Avellino, mentre grazie alla collaborazione della Pro Loco di Atripalda, di Sant’Angelo dei Lombardi, di Cairano e di Calitri, l’iniziativa formativa sarà integrata da momenti di approfondimento presso i luoghi tra i più suggestivi di tutto il territorio irpino. Le visite guidate inizieranno nella giornata di sabato e termineranno il 30 maggio proprio presso l’Antica Civita di Atripalda, dove le volontarie della Pro Loco guideranno i partecipanti e i loro accompagnatori, tra i quali la direzione, la giunta e il presidente nazionale Unpli e il comitato regionale Unpli Campania, tra le antiche mura dell’area archeologica per far conoscere la ricca storia del nostro Comune ed il luogo dove tutto ebbe origine. L’iniziativa, oltre ad essere un importante momento di aggregazione e socializzazione tra la Pro Loco atripaldese e l’Unpli nazionale, rappresenta un’occasione speciale per estendere oltre i nostri confini la conoscenza dei tesori storico-archeologici che la città del Sabato possiede.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *