alpadesa
  
Flash news:   Piantumato l’albero donato al Comune dai giovani di “Idea Atripalda” Il Consorzio A5 a confronto su Donne e Opportunità Coronavirus, i numeri di oggi del contagio in Irpinia: 160 i positivi, 3 ad Atripalda Installazione colonnine per la ricarica auto elettriche ad Atripalda, nominata la commissione giudicatrice per l’apertura delle offerte Coronavirus, risale il contagio: 194 i positivi in Irpinia, 1 ad Atripalda. Ecco il bollettino dell’Asl Vallone Testa e Fosso Orto di Preti, sopralluogo e richieste di autorizzazione per i due progetti di riqualificazione e di risanamento idrogeologico ad Atripalda. Foto Addio a Diego Armando Maradona, il mondo piange l’ex Pibe de Oro Coronavirus, altri 3 contagiati ad Atripalda e 61 nuovi positivi in Irpinia Francesca Aquino in una lettera racconta le difficoltà per la pandemia dopo l’apertura di un negozio ad Atripalda: «non rinuncio al sogno di fare l’imprenditrice» Spaccia di droga: 40enne di Atripalda dai domiciliari al carcere

Si alza il sipario sulla V edizione di “…aspettando Giffoni”

Pubblicato in data: 24/5/2011 alle ore:09:00 • Categoria: Cultura

volantino-front-giffoniSi è alzato ieri pomeriggio ad Avellino, presso il Centro direzionale della Banca della Campania, in collina Liguorini, il sipario sulla V edizione dell’evento organizzato dalla Banca della Campania “…aspettando Giffoni”. Diciannove eventi in quarantacinque giorni, dal 26 maggio al 6 luglio. Musica, cabaret, cinema, letteratura e arte: un palinsesto variegato e prestigioso che sottolinea l’impegno della Banca della Campania nel realizzare ogni anno un evento sempre più importante.

Tema dell’edizione 2011 è ECOIDEALI, una parola che ne contiene tre (ECO-IDEA-ALI), per riflettere su un argomento tristemente attuale: l’ambiente. Proveremo a farlo, ricordando anche nella serata inaugurale l’epopea risorgimentale che portò, 150 anni fa, all’unità del nostro amato Paese.
Ospite d’onore della V edizione un grande maestro del cinema italiano, Pupi Avati, al quale sarà assegnato il premio Immagine &’ Comunicazione e dedicata una retrospettiva di alcuni suoi film. Grande novità dell’edizione 2011 di …aspettando Giffoni è l’orgoglio di ospitare, per la prima volta ad Avellino, il Premio Strega, la più prestigiosa manifestazione letteraria italiana, giunta al 65°anno. Saranno presentati, durante una serata di grande spessore culturale, i cinque autori in lizza per un posto da vincitore.

Presentata la nuova carta prepagata “GIFFONI CARD”, ispirata al tema della 41esima edizione del Giffoni Film Festival: LINK.
Il direttore artistico di “…aspettando Giffoni”, Alfonso Scarinzi, ha presentato il nuovo sito www.aspettandogiffoni.it, un portale realizzato con le più moderne tecnologie e con all’interno tutte le informazioni sull’evento del 2011.

 volantino-back-giffoniIl Direttore Generale della Banca della Campania, Francesco Fornaro, ha sottolineato come, malgrado la crisi che sembra condizionare non poco il panorama nazionale, la scelta sia stata quella di scommettere ancora una volta su “Aspettando Giffoni”, potenziando notevolmente il programma degli eventi «caratterizzati mai come quest’anno da un forte contenuto educativo, nel segno di quell’attenzione al territorio che è la vera peculiarità della rassegna, attraverso il coinvolgimento delle comunità locali. Un cartellone frutto di una partnerhsip ormai consolidata tra Banca della Campania e Giffoni Film Festival. La vera novità è rappresentata dalla sinergia nata quest’anno con il Premio Strega che ci permetterà di ospitare il 23 giugno i cinque finalisti della competizione letteraria con un’indicazione di voto da parte di una rappresentanza di alunni delle scuole irpine».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *