alpadesa
  
Flash news:   AtripaldaNews augura buona Pasqua a tutti i lettori Cani randagi avvelenati, il sindaco emana un avviso per la presenza di esche e bocconi avvelenati. Appello dell’Aipa per il canile municipale Ricatto hard ad un parroco di Atripalda:“Paga o diffondo il video”. Tre a processo L’Avellino batte la Lupa Roma per 2 a 1 e riapre il campionato Via Crucis, grande attesa per la XXIII edizione di domani sera Incedente stradale sul Raccordo ad Atripalda: coinvolte 3 auto, ferito un ragazzo Mercato del giovedì, il sindaco illustra agli operatori commerciali il Piano di accorpamento a parco delle Acacie: ok alla fattibilità con lavori da 100mila euro. Foto “Noi Atripalda” interroga il sindaco sulla proroga del progetto Aurora e sul mancato pagamento dei relativi beneficiari Accorpamento del mercato del giovedì a parco delle Acacie, ambulanti convocati per questo pomeriggio a Palazzo di città. L’assessore Musto: “a disposizione 100mila euro per attrezzare l’area” Un connubio tra cultura e piacere di un caffè per scoprire lo scrittore che è in te

Congresso cittadino Udc, Ciriaco De Mita elogia Capaldo e striglia Spagnuolo: «Gerardo miglior sindaco della provincia, ha il dovere di dare a questa comunità il riferimento della sua grande storia locale». Ecco gli interventi di Gargani e Foglia. Guarda lo Speciale Video

Pubblicato in data: 16/1/2012 alle ore:08:00 • Categoria: Politica, Video interviste, UdcStampa Articolo

de-mita-ad-atripalda«Ricostruire le comunità è la condizione fondamentale che la politica deve recuperare». A parlare è l’onorevole Ciriaco De Mita, intervenuto ieri mattina per concludere il congresso della sezione Udc “Don Luigi Sturzo” di Atripalda. Per De Mita ci troviamo di fronte ad un passaggio della storia politica nazionale, rivendicando con orgoglio che «la storia della Democrazia Cristiana in Irpinia è stata una grande storia di democrazia» tanto da parafrasare i versi del poeta spagnolo Federico Garcia Lorca in «quando morirò ricordatevi che sono stato democristiano» e l’Udc come «l’unione dei democristiani dispersi». Da qui la necessità di recuperare la memoria del nostro essere «ricordare il passato come la continuità delle cose che dobbiamo fare perché, lo dico al segretario cittadino del Pd Alvino, senza il recupero della memoria non c’è futuro» ed il timore che «oggi quel che è venuto meno è stata la cancellazione della rappresentanza politica». Per De Mita non c’è alternativa al governo Monti «l’avvento di questo governo è stato come quando piove. Non è un governo imposto ma è accaduto perché coincide con la crisi di ordine finanziario». La politica come logica del potere non funziona «perché una volta conquistato poi non si sapeva cosa fare. In un momento di straordinarie novità occorre sapere invece cosa fare» da qui la necessità di dare vita ad un processo costituente per questa fine legislatura e per la nuova». La buona politica risiede nelle comunità della prima fase del dopoguerra con la ricostruzione. Poi la decadenza. Da qui la necessità di aggregare le comunità sui servizi (scettico perciò sull’unificazione delle due Montoro) da gestire con efficienza. Elogia l’ex sindaco Gerardo Capaldo: «Gerardo lo considero il miglior sindaco della nostra provincia, non solo di Atripalda e perciò ha il dovere di dare a questa comunità il riferimento della sua grande storia locale».
Più volte nel suo lungo intervento De Mita inoltre si rivolge anche all’ex reggente e capogruppo consiliare Paolo Spagnuolo, strigliandolo per il suo comportamento avuto in questi mesi e spiega che non si può accentrare tutto in una sola persona ma che conta il gioco di squadra: «Questo tu ora lo hai capito e con il tuo discorso di oggi hai messo ordine nelle cose: quando eri solo pensavi di poter fare da solo; ma qaundo si sta soli si ha l’illusione di vincere, ma non si vince e non si fa politica. I risultati si ottengono lavorando insieme». Due sono le cose che per De Mita il gruppo dirigente dell’Udc non deve fare: cedere alal tentazioen di comandare e non persuadere e mettersi insieme solo per vincere.
Il ruolo della politica è ricostruire le comunità contro la solitudine «il punto di partenza per combattere anche il suicidio e l’omicidio che sono diventate spesso le soluzioni». Il leader di Nusco infine si rivolge all’ex presidente Nicola Mancino: «Leggo che per lui la novità è il Pd a cui era fermamente avverso. Sarebbe opportuno che spiegasse prima a se stesso e poi agli altri come una cosa su cui aveva perplessità è divenuta novità».

[flv width=”250″ height=”200″ image=”https://www.atripaldanews.it/video/congresso cittadino udc 15 gennaio 2011.jpg”]https://www.atripaldanews.it/video/congresso cittadino udc 15 gennaio 2011.flv[/flv]
de-mita-ad-atripalda3L’europarlamentare Giuseppe Gargani che si definisce «cittadino onorario di questa città» elogia il congresso atripaldese che «segna un punto di equilibrio all’interno del partito, con Atripalda che può rappresentare un piccolo laboratorio politico anche a livello regionale». Nella sua riflessione l’eroparlamentare tocca la situazione politica nazionale dove «i partiti non sono fuori moda ma sono stati sospesi» indicnado con una metafora come i partiti debbano continuarsi ad allenare anche fuori campo «per ritornare buoni giocatori, come lo state facendo voi con il congresso. Se non costruiamo il partito non torniamo in campo, per risvegliare la rappresentanza» riservando una frecciatina velenosa agli onorevoli Iannaccone e Pionati: «se loro possono rappresentare, allora significa che la rappresentanza non esiste».
de-mita-2Il deputato regionale Pietro Foglia esalta il ruolo svolto ad Atripalda dall’ex sindaco Gerardo Capaldo e da Paolo Spagnuolo «nel mantenere con coraggio e continuare a fare politica con un’amministrazione scomposta». In un periodo di grandi sconvolgimenti dal punto di vista economico e sociale, segnati da una crisi recessiva per Foglia è importante calarsi in quelli che sono i bisogni della collettività, interpretandone le istanze «e la dove è possibile traducendoli in atti amministrativi concreti. Atripalda è una comunità con un’economia vivace pur nelle difficoltà. La sfida delle Amministrazioni è di organizzare i servizi in modo efficiente ed efficace. L’augurio a Mastroberardino e all’Udc che con la coalizione possa riportare Atripalda a quel decoro decoro e dignità che le appartiene».

congresso-udc-atripalda-2congresso-udc-atripalda-3congresso-udc-atripalda
congresso-cittadino-udc4

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *