alpadesa
  
Flash news:   Don Fabio “prete barricadero” finisce al centro dello scontro politico sui migranti tra Lega e Prc Doppio appuntamento per l’associazione di promozione sociale “L’Argine Aps”: domani sera premia la pallavolista Serena Solimene Successo a Berna per la masterclass con lo chef Alfredo Iannaccone Autovelox sulla Variante, la Giunta approva la rendicontazione: in sei mesi del 2018 proventi record pari a 1.820.760,40 euro ma gli avvocati continuano a vincere al Giudice di Pace Ciclismo, il Circolo Amatori impegnato in più competizioni Tanti fedeli ieri sera alla processione del Corpus Domini. Foto “Due anni di immobilismo”, conferenza stampa del gruppo d’opposizione “Noi Atripalda” Nasce in città “Idea Atripalda”, ieri sera nella villa comunale la Costituente. Antonio Di Gisi: «uno spazio di discussione, condivisione e realizzazione. Questo è fare politica per noi. Non siamo rottamatori». FOTO Le poltroncine in legno dell’ex cinema Ideal vendute alla fiction di Rai Uno Mercato settimanale, pugno duro contro gli ambulanti per il conferimento non corretto dei rifiuti prodotti. Sanzioni da 50 a 500 euro fino alla sospensione attività di vendita

Amministrative 2017, il segretario provinciale dell’Udc: “Siamo alternativi al sindaco Paolo Spagnuolo e alla maggioranza che lo sostiene”

Pubblicato in data: 27/2/2017 alle ore:16:09 • Categoria: Politica, UdcStampa Articolo

Si è riunito nella giornata l’esecutivo provinciale dell’Udc. Tra gli argomenti affrontati durante la riunione, i dirigenti dello scudocrociato hanno analizzato, insieme al segretario dell’Udc atripaldese Nino De Vinco, lo scenario politico-amministrativo della città di Atripalda in vista delle prossime elezioni. E’ stato ribadito il giudizio nettamente negativo sull’operato e sui risultati dell’amministrazione uscente del sindaco Paolo Spagnuolo, e si è fatto il punto sul percorso che si sta compiendo per la costruzione di una nuova ed affidabile proposta di governo per la città. «Preso atto del fallimento dell’amministrazione Spagnuolo – ha ricordato il segretario provinciale Giuseppe Del Giudice – bisogna andare avanti con chi intende lavorare per dare vita a programmi e proposte condivise per il bene della città di Atripalda. L’Udc non farà di certo mancare il suo contributo in termini di idee e di proposte». Piena condivisione anche per quanto riguarda il percorso civico intrapreso dai componenti del partito atripaldese che nelle scorse settimane insieme a molti altri esponenti politici e non  hanno aderito all’iniziativa pubblica ‘Per Atripalda’. «Il partito condivide il percorso tracciato già da tempo e con grande autonomia dall’Udc di Atripalda  – ha sottolineato Del Giudice – siamo alternativi al sindaco Paolo Spagnuolo e alla maggioranza che lo sostiene». «Il progetto ‘Per Atripalda’ – ha dichiarato il segretario De Vinco – intende coinvolgere tutti quei cittadini che, con grande senso di responsabilità e impegno, vogliono partecipare alla costruzione di una nuova proposta di governo credibile e affidabile e che, come noi, hanno maturato una valutazione negativa dell’attuale governo della città».

Comunicato Stampa

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

2 risposte a “Amministrative 2017, il segretario provinciale dell’Udc: “Siamo alternativi al sindaco Paolo Spagnuolo e alla maggioranza che lo sostiene””

  1. lucia ha detto:

    VIVAL’ITALIAAA

  2. FRANCESCO ha detto:

    Avete aderito al famoso listone e lo giustificate come PERCORSO CIVICO. Che state a dire? lo volete spiegare?
    Parlare politichese non vi porta da nessuna parte. Piuttosto fate il vostro programma, non aspettate che lo facciano altri, e fatecelo conoscere. Solo così potete fare la differenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *