alpadesa
  
domenica 19 gennaio 2020
Flash news:   I residenti di Alvanite si incontrano per discutere sullo stato di fatto delle abitazioni e sul degrado della contrada di Atripalda Non si potrà più sostare di giorno e di notte in piazza Tempio Maggiore  ad Atripalda: firmata l’ordinanza del Comando di Polizia municipale Bertolo è un nuovo giocatore dell’Us Avellino “Guardando dentro e fuori di noi” il calendario testamento di Peppino Pennella La Co.Vi.So.C. sblocca il mercato dell’Avellino Calcio Truffa all’Inps, false assunzioni ed evasione: cinque arresti a Benevento. Indagati anche ad Atripalda Omicidio De Cristoforo, Luigi Viesto condannato a dieci anni di reclusione Inquinamento ad Atripalda, l’attivista del M5s Federico Giliberti chiede centraline fisse per monitorare la qualità dell’aria Dolore e lacrime nel giorno dell’addio al docente, scrittore e poeta Goffredo Napoletano Da domani attivi tre nuovi autovelox sul raccordo Avellino-Salerno: uno in territorio Atripalda

Referendum – No alla Riforma, l’Udc di Atripalda domani con De Mita e Tremonti

Pubblicato in data: 14/10/2016 alle ore:22:05 • Categoria: Politica, UdcStampa Articolo

udc-italia-logoIl comitato per il No alla Riforma organizza per sabato 15 ottobre alle ore 16 presso il centro sociale Samantha della Porta di Avellino un incontro a cui parteciperanno come relatori Felice Besostri, avvocato costituzionalista, Guido Calvi, presidente del Comitato per il No istituito da Massimo D’Alema di cui fanno parte ben 56 costituzionalisti, esponenti della società civile, artisti, intellettuali, scienziati, cantanti; Giulio Tremonti senatore ed ex Ministro dell’economia e delle finanze.

Concluderà l’incontro l’On.le Ciriaco De Mita, sindaco di Nusco, ex presidente del Consiglio e colonna storica della Democrazia Cristiana, moderatore sarà Generoso Picone direttore del “Mattino” di Avellino.

“Durante l’incontro – si legge in una nota – i relatori oltre a spiegare la ragioni per il no metteranno in evidenza come il fronte del NO alla riforma Costituzionale sia cresciuto tanto da rendere contendibile il risultato referendario e quanto importante sia vincere e bloccare la pessima modifica della Costituzione che questo governo ha fortemente voluto e fatto approvare da un parlamento succube e sulla cui legittimità ci sono seri dubbi, visto che è stato eletto con una legge dichiarata incostituzionale”.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *