alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, arriva il giorno del contagio zero in Campania: 2485 i tamponi effettuati Coronavirus, meno di 200 nuovi contagi ma i morti sono 88 Tamponi Us Avellino: sinergia tra club e Clinica Montevergine Ultimo giorno di scuola, il gruppo civico “IDEA Atripalda” propone di viverlo all’aperto Addio alla docente Lina Limongelli, cordoglio e commozione in città nel ricordo di Lello La Sala Stadio “Partenio-Lombardi” sanificato, da oggi i lupi riprendono gli allenamenti Niente mercato riaccorpato oggi a parco delle Acacie: il sindaco dispone la sospensione della fiera fino al 10 giugno. Peppino Innocente (Confesercenti): «Ci auguriamo che le cose non vadano per le lunghe» Coronavirus, il Consorzio dei Servizi Sociali A5 di Atripalda dona mascherine ai sordomuti irpini. Foto Coronavirus, si avvicina il contagio zero in Campania: uno solo il positivo oggi. In irpinia nessun contagio Coronavirus, oggi finisce il lockdown in Italia: 71 le vittime registrate nelle ultime 24 ore

Sosta a pagamento, le precisazioni della cooperativa sociale Punto Lavoro dopo la sospensione comunale ed il ricorso al Tar: “Durc regolare, a pagare è la brava gente”

Pubblicato in data: 26/3/2014 alle ore:23:30 • Categoria: Attualità

durc-punto-lavoroDall’immaginazione ai fatti: ancora una volta il Durc, documento di regolarità contributiva rilasciato dall’Inps ed Inail alla Cooperativa Punto lavoro, è regolare.
Ma da notare che tale richiesta è stata fatta dal Comune solo in data 12 marzo 2014, successivamente all’ordinanza di sospensione.
E dire che questo è stato il motivo di sospensione, nonché motivo di non aver effettuato nemmeno il pagamento per il lavoro svolto nel mese di febbraio 2014 fino alla data di sospensione.
Alla luce di tutto ciò, è evidente ancora una volta come a pagare sia la brava gente che cerca di rimboccarsi le maniche per andare avanti e soprattutto in questo momento difficile.
Fino ad ora le conseguenze le abbiamo pagate solo noi, sia moralmente che economicamente, ma pensiamo che sia arrivato il momento che ognuno si assuma la propria responsabilità e che a pagare siamo tutti.
Eppure noi abbiamo cercato di mantenere l’impegno assunto, garantendo il servizio, pur tra tante difficoltà che abbiamo sempre fatto presente sia verbalmente che per iscritto.

Antonio Capaldo
presidente cooperativa sociale “Punto Lavoro”

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Sosta a pagamento, la selezione per i quattro ausiliari al traffico accende lo scontro politico

La selezione pubblica per l’individuazione di quattro ausiliari al traffico a cui demandare il controllo della sosta a pagamento in Read more

Sosta a pagamento in centro, oltre 170 verbali elevati nel primo mese di lavoro dei vigilini. L’80% dei multati è atripaldese

Fioccano le multe per la sosta a pagamento nel primo mese di lavoro dei vigilini in centro città. L’Amministrazione traccia Read more

Sosta a pagamento, il consigliere Pacia attacca: “ancora nessuna agevolazione, residenti e commercianti penalizzati”

Non si spengono le polemiche sulla sosta a pagamento in centro e  sulla troppa “severità” dei vigili urbani, accusati nei Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

15 risposte a “Sosta a pagamento, le precisazioni della cooperativa sociale Punto Lavoro dopo la sospensione comunale ed il ricorso al Tar: “Durc regolare, a pagare è la brava gente””

  1. Morbillo ha detto:

    Massima solidarietà a voi onesti e umili lavoratori. Dovrebbero dimettersi per questa cosa gravissima.

  2. Annibale ha detto:

    Non vi preoccupate, perchè vi siamo vicini per quello che è accaduto e di questa Amministrazione che non ha mosso un dito per aiutarvi.

  3. Anna ha detto:

    Caro Capaldo Antonio,
    Se sai che puoi metterli con le spalle al muro a questa Amministrazione, non aspettare più, tu sei un bravo ragazzo, ma loro no. Perciò, se necessario, rivolgiti alla Procura.

  4. marcello ha detto:

    ma il sindaco non aveva annunciato in conferenza stampa che siccome il DURC era irregolare, si doveva sospendere il servizio?
    questa vicenda puzza di marcio.
    Il responsabile del procedimento avrebbe dovuto chiedere il DURC. Qui c’è una responsabilità solidale del funzionario. L’amministrazione farebbe bene a smarcarsi addossando le responsabilità verso chi è realmente inadempiente. E la cooperativa dovrebbe citare in giudizio i responsabili del mancato guadagno e dell’irreparabile danno d’immagine.
    Credo che il comune ed il RUP ci debbano mettere parecchi soldini

  5. INDIGNATO ha detto:

    Il comune aveva bisogno di entrate fresche, avete visto i vigili da quando è stato sospeso il servizio alla cooperativa come elevavano multe a destra e a manca? Che fine questo paese mamma mia!

  6. gerardo ha detto:

    solidarieta’ per questi ragazzi, purtroppo questa amministrazione non vi ha voluto, forse hanno altri progetti e voi non ne fate parte

  7. nati' ha detto:

    siamo con voi…speriamo che tutto si sistemi al meglio…resistete

  8. SAMARAS ha detto:

    una domanda al sindaco, anzi la voglio fare a chi a sospeso la ditta, ora cosa vi inventerete?. ha ragione un noto giornalista televisivo che dice che ad atripalda si fa’ a ” chi figli e a chi figliastri” e la legge per qualche amico viene interpretata e per qualche nemico viene applicata.

  9. PAOLA T. ha detto:

    NON FATE SCONTI A NESSUNO, LORO A VOI NON NE HANNO FATTI, E SOPRATUTTO NON FATE COME LA MINORANZA CHE STA AL COMUNE CHE AD OGNI CONSIGLIO COMUNALE FA SOLO BLA BLA BLA E NON FA INTERVENIRE LA PROCURA, RIVOLGETEVI ALLA PROCURA DELLA REPUBLICA, MASSIMO L. R. MI RIVOLGO A TE CHE MI CONOSCI E HAI CAPITO CHI SONO SE VOLETE UNA MANO NON HAI CHE DA CHIAMARMI E TU LO SAI. RICORDATEVI DI COME SIETE STATI TRATTATI,SPERO CHE RITORNERETE AD UNA VITA PIU’ DIGNITOSA. PAOLA T.

  10. Atripaldese doc ha detto:

    Ma come si sono permessi a far sospendere un servizio in regola. Ma cosa state aspettando a non denunciarli alla Procura per questa sospensione illegittima. Dategli sotto e non fateli più respirare. Avanti ragazzi, avanti a tutta birra.

  11. FINANZIERE ha detto:

    Ma chi è l’assessore di competenza? credo che dovrebbe dimettersi.

  12. alberta ha detto:

    Un sindaco che appena c’e’ un problema scappa, non dobbiamo meravigliarci di niente,ricordatevi cosa vi ha fatto anche quando verra’ a chiedere il voto per la regione, stai toccando il fondo caro sindaco.

  13. sabino elia ha detto:

    speriamo bene il nostro presidente e una persona per bene mi dispiace per quello che e successo speriamo presto sul questo comun edi Atripalda non si salva nessuno tutti chiacchieroni

  14. Atripalda se ha detto:

    Per Alberta.
    E a chi può chiedere voti questo Sindaco?

  15. Vitantonio ha detto:

    Mettete questa Amministrazione con le spalle al muro se voi della cooperativa avete ragione, sennò fate una gran brutta figura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *