alpadesa
  
Flash news:   Fontana, strade, tomba funeraria romana nel degrado ad Atripalda: scatta la denuncia sui social. Foto Coronavirus, nuovo positivo in Irpinia: è di Contrada Coronavirus, calano i morti (+70) e aumentano i guariti (+3.503) ma i contagi restano +593 Screening sierologico ad Ariano: sono 60 i positivi al tampone Costituito l’ufficio di progettazione per l’intervento di sistemazione idraulica e idrogeologica del Vallone Testa ad Atripalda: 980mila euro a disposizione Coronavirus, in Irpinia secondo giorno consecutivo a contagio zero. I tamponi effettuati sono stati 298 Us Avellino, completato il passaggio delle quote Coronavirus, risalgono i contagi (+584) e le vittime (+117) in un giorno “Rossi-Doria, il riformatore che amava l’Irpinia”, il ricordo di Luigi Caputo del grande meridionalista Ciclismo, l’A.S.Civitas presenta il veterano Michele Venezia

Ragland: “Cercherò di portare energia, entusiasmo e mentalità vincente”

Pubblicato in data: 11/12/2015 alle ore:14:00 • Categoria: Avellino Basket

Presentazione RaglandE’ stato presentato nel pomeriggio l’ultimo acquisto in casa Avellino, Joe Ragland. Il play torna in Italia dopo le esperienze maturate a Cantù e Milano, dove ha chiuso la regular season al secondo posto nel tiro da tre con il 45.1%.
Ad aprire la conferenza stampa il ds irpino, Nicola Alberani: “Prima di tutto, è doveroso un ringraziamento all’ingegner De Cesare che ha compiuto uno sforzo importante. Siamo molto contenti di aver concluso questa operazione. Siamo stati bravi e fortunati a firmare Joe, ci serviva urgentemente un playmaker e abbiamo subito trovato la sua disponibilità. Blums – chiarisce Alberani – non sta bene e quando scende in campo stringe i denti. La spalla è ancora troppo gonfia e non sappiamo quando potrà recuperare. Siamo sempre in emergenza. Per quanto riguarda Green, sta smaltendo il sangue dell’occhio. C’è un distacco della retina e aspettiamo che si assorba il sangue per capire il tempo che ci vorrà per il recupero”.
La parola è poi passata a Joe Ragland: “La presenza di Sacripanti è stata determinante per scegliere Avellino, due anni fa a Cantù abbiamo colto molti successi e mi sono divertito molto. Tra l’altro qui ritrovo anche Leunen e Buva e penso che ci sia una struttura di squadra molto solida in cui posso inserirmi bene. Cercherò di portare energia, entusiasmo e mentalità vincente, aiutando la squadra in ogni modo possibile. Inoltre, qui c’è già un playmaker come Green, vi posso assicurare che nel corso degli anni è stato difficile giocare contro Marques. Lo stimo molto, sono contento di essere in squadra con lui perché ho tanto da imparare. Per me non è una novità giocare con due play. Sarà una risorsa per la squadra e insieme possiamo fare tanto. L’obiettivo è comune: inserirsi nella squadra nel miglior modo possibile per aiutarla a vincere tante partite”.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Sidigas Scandone Avellino, ufficializzato lo staff tecnico per la stagione 2018/19

La Sidigas Scandone Avellino è lieta di ufficializzare lo staff tecnico per la stagione 2018/19. Ad affiancare coach Nenad Vucinic Read more

Gara 6 – Sold out al PaladelMauro

La Sidigas Scandone Basket Avellino comunica che sono terminati tutti i tagliandi disponibili per gara 6 della semifinale playoff, in Read more

Sacripanti: “Abbiamo fatto un bel passo avanti per entrare tra le prime quattro”

Pino Sacripanti è soddisfatto, quello a colloquio con la stampa, al termine della gara contro Brindisi: “I nostri avversari hanno fatto Read more

Beko Final Eight 2016 – Si infrange il sogno della Sidigas nella finale contro Milano

Non è riuscita l’impresa alla Sidigas che perde la finale delle Final Eight contro Milano per 76 -82. I lupi Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *