gioved� 20 giugno 2024
Flash news:   Ponte delle Filande, si assembrano le travi metalliche: a luglio l’apertura Finanziato il progetto di realizzazione di un nuovo asilo nido in via Adamo Furto in una tabaccheria di via Appia: rubati i Gratta e Vinci “Amarsi Ancora“: la nuova campagna abbonamenti dell’Us Avellino 1912 Presentata “L’Irpinia Corre”, la gara podistica che si tiene ad Atripalda domenica 23 giugno. Foto Atripalda, finisce in carcere il 30enne denunciato dai Carabinieri per aver provocato danni a veicoli e automobilisti Torna “L’Irpinia Corre”, la storica gara podistica ad Atripalda domenica 23 giugno Europee, l’analisi del voto del circolo Fdi Atripalda Domenica a parco Acacie “Dedicato a chi non c’è più” IV edizione La Del Fes vince a Montecatini e approda in A2

Da venerdì sera torna la XXIV edizione de “I Luoghi della Musica”

Pubblicato in data: 20/6/2016 alle ore:17:30 • Categoria: Cultura

Antonella De VincoIl prossimo 24 giugno avrà inizio e si protrarrà fino a settembre la XXIV Edizione de “I Luoghi della Musica” la prestigiosa ed ormai collaudata Rassegna di Musica da Camera organizzata nella nostra Provincia dalla Associazione Musicale Internazionale “A.Toscanini” .

I concerti programmati per il 2016 si svolgeranno nei comuni di Atripalda, Montefalcione, San Potito Ultra, Gesualdo, Grottaminarda, Avellino.

Il panorama musicale proposto presenta il mondo della musica nelle sue più diverse sfaccettature, attraverso l’esibizione di numerose formazioni musicali, con occhio sempre attento al livello degli artisti invitati.

“Una interessante novità riguarderà i concerti di apertura del Festival che si svolgeranno nuovamente presso la suggestiva e storica location del Chiostro di S. Maria della Purità” cosi  il Presidente dell’Associazione “A. Toscanini” M° Antonella De Vinco ci comunica con soddisfazione e commozione la riapertura del Convento “Grazie all’ interessamento del Parroco Don Fabio Mauriello e alla fattiva collaborazione della Misericordia di Atripalda, il Chiostro riaprirà le porte, come da tradizione, ai 4 appuntamenti atripaldesi.”

 I concerti inizieranno alle 20,15; si inaugura venerdi 24 giugno con due artisti di grande notorietà internazionale – il soprano Susy Picchio accompagnata dal pianista Massimo Brizio – che presenteranno un accattivante programma“Dalla Spagna al Sudamerica…ritmi e melodie indimenticabili tra classico e popolare”.

Il secondo appuntamento previsto per domenica 26 giugno vedrà l’esibizione del Duo polacco di altissimo livello costituito dalla  pianista Teresa Kaban e dal  flautista  Henryk Blazej con un programma “a tema” di intenso fascino“Chopin mon amour…la sua musica e quella dei compositori polacchi della sua epoca”.

Non poteva mancare la serata dedicata alle “giovani promesse”, venerdi  1 luglio, fortemente voluta dal M° De Vinco per dare uno spazio  ai giovani talenti musicali; parteciperanno i pianisti Enrico Venezia e Antonella d’Argenio.

L’ultimo dei concerti programmati ad Atripalda si svolgerà sabato 2 luglio e vedrà l’esibizione del Trio Araba Fenice costituito da musicisti di altissimo livello tra cui spicca la presenza di Pieluigi Camicia, pianista di fama Internazionale, con la performanceVirtuosismi vocali e strumentali”.

Come la scorsa edizione, anche quest’anno il concerto che si terrà a Montefalcione si svolgerà nella splendida e suggestiva cornice del Chiostro situato all’interno del complesso dell’ex Monastero dei Benedettini di Montevergine – S. Maria di Loreto.

Dopo il successo dello scorso anno, continua la proficua collaborazione con l’Amministrazione Comunale di San Potito Ultra, che renderà possibile l’evento “Stravaganze sonore…”(29 luglio) con l’intento di riscoprire, reinterpretare e rivivere le atmosfere sonore di varie realtà del mondo, analizzandone la musica soprattutto in virtù del suo importante impatto sociale.
Il progetto, che vede come protagonisti il flauto e la fisarmonica, ha l’obiettivo di compiere un viaggio musicale muovendo dalle classiche armonie bachiane alle celebri melodie tedesche, dalle feste popolari ucraine alle fumose balere di Buenos Aires.

Ritorna, poi, la storica tappa nella terra di Gesualdo; l’appuntamento tanto atteso quanto gradito, che fu inizialmente suggerito da Antonio Ratto, giovane ricercatore scomparso prematuramente, quest’anno si svolgerà nella splendida e storica cornice della Sala Stravinsky del Castello. Nel tempo, dunque, la serata gesualdina  si è caricata di un grande valore affettivo, che rende doveroso portare avanti l’idea originale del suo ispiratore: rafforzare cioè i legami di amicizia attraverso la mediazione di una musica capace di raccontare la vita nei suoi aspetti più solidali ed autentici.

Inoltre, è prevista l’organizzazione di uno o più “Special Event”, da localizzare in borghi suggestivi, o in siti  caratteristici quali il Castello D’Aquino di Grottaminarda, che per la loro storia e le loro tradizioni culturali contribuiscono a rendere “unico” il territorio  dell’Irpinia.

Nell’ottica di un rapporto sinergico con Enti e istituzioni interessati ad un progetto di crescita culturale, continuerà la proficua collaborazione con  la Camera di Commercio di Avellino e i Partner istituzionali: la Regione Campania, l’EPT di Avellino, i Comuni di Atripalda, Montefalcione, San Potito Ultra, Gesualdo.

Un sentito e personale ringraziamento va agli “Amici del Festival”  e ai Privati che, apprezzando la qualità dell’iniziativa, hanno voluto legare ad essa i loro prestigiosi marchi, ed hanno contribuito in maniera significativa, col loro sostegno economico alla realizzazione del Festival.

 

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *