alpadesa
  
Flash news:   Intervento straordinario al campanile della chiesa di Santa Maria delle Grazie e per infiltrazioni nella chiesa madre Italia Viva: il nuovo partito di Renzi anche ad Atripalda. Si lavora a portare in città l’ex premier con il nuovo anno. Foto “Aquile Randagie”, gli scout che dissero no al fascismo: giovedì confronto ad Atripalda Trasloco volante ad Atripalda, i mobili vengono lanciati direttamente giù dal balcone in via Ferrovia. Foto Incidente ieri tra un’auto e un motorino in via San Lorenzo ad Atripalda: ferito un postino A Parco delle Acacie domenica convegno per dire “No” alla violenza sulle donne “World Philosofy Day 2019“, gli studenti del liceo “De Caprariis” di Atripalda a confronto con il vescovo Aiello. Foto Davide Rondoni stasera e domani ad Atripalda omaggia Giacomo Leopardi per i 200 anni de “L’Infinito” La Casertana piega l’Avellino: quarta sconfitta in campionato Sesta sconfitta per la Scandone: ko anche a Nardò (73-64)

Sabato 21 settembre presentazione dell’8° Libro sulla storia del “Torneo Calcistico Stracittadino” di Generoso Tirone

Pubblicato in data: 9/9/2019 alle ore:14:56 • Categoria: CulturaStampa Articolo

Ormai ci siamo, l’ottavo Libro sul “Torneo Calcistico Stracittadino di Atripalda”, a cura di Generoso Tirone, ha visto finalmente la “luce”. Infatti,  Sabato 21 Settembre 2019, alle ore 17,30 nella “Chiesa di San Nicola da Tolentino” sita in Piazza Vittorio Veneto – Atripalda (Av), si effettuerà la presentazione ufficiale del Libro relativo all’Edizione del 1984, la “decima”. Dopo enormi sacrifici, siamo riusciti a pubblicare l’ottavo volume dello Stracittadino, un progetto che, attraverso vecchie memorie, impressioni e foto, ripercorre le gesta degli atripaldesi relative alla decima edizione del Torneo, disputatasi nell’anno 1984 – spiega l’autore Generoso Tirone -, edizione che chiuse il ciclo degli anni ‘70/’80 e fu festeggiato il “DECENNALE” dello Stracittadino. Nell’occasione furono organizzate, come attività collaterali, una “Caccia al Tesoro” e una “Marcialonga per Amatori”. Il Libro poteva essere pronto fra Novembre e Dicembre del 2018; purtroppo, alle tante promesse ricevute, sotto tutti i punti di vista, non hanno fatto seguito i…fatti. Ma la testardaggine sia mia che dell’Editore, nella persona di Ciro De Pasquale dell’Associazione Culturale “Cento Uomini d’Acciaio”, e con la fattiva e concreta collaborazione di un carissimo amico, hanno fatto sì che l’opera venisse portata a termine”. Il libro composto dacentosessanta pagine in bianco e nero rappresenta un’altra tappa lungo il percorso di realizzazione di una collana, relativa ai primi 10 anni del Torneo, che l’autore sta curando da molti anni con passione e dedizione. “Mi auguro che gli atripaldesi partecipino attivamente alla presentazione,nella quale ognuno potrà prendere la parola e confrontarci liberamente ricordando quel meraviglioso periodo trascorso fra il 1974/1984. Per ultimo conclude Tirone -, ci tengo a precisare che non sono previsti inviti personali, ma vi possono partecipare tutti gli Atripaldesi che, direttamente o indirettamente, hanno partecipato alle dieci edizioni della Manifestazione. Chiaramente l’Ingresso è libero. Ne approfitto per  ringraziare tutti coloro che hanno attivamente collaborato, in misura diversa, alla realizzazione di questo ulteriore Libro”.  Ricordiamo che alla 10^ Edizione presero parte 10 Gruppi Sportivi al “Torneo di Calcio”, mentre alla “Marcialonga per Amatori” i partecipanti furono 38 (suddivisi per varie età, fra uomini  e donne),  ed alla “Caccia al Tesoro” la presenza fu di ben 8 Gruppi, formati da 3 elementi ognuno (2 uomini e 1 donna).

​​​  

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *