alpadesa
  
sabato 15 agosto 2020
Flash news:   Casi covid ad Atripalda, dopo le polemiche sui social parla il sindaco: “gli organi competenti stanno provvedendo a verificare se si siano verificati comportamenti censurabili in riferimento al presunto mancato rispetto delle misure di isolamento imposte dall’Asl” Consuntivo 2019 e disavanzo al Comune, il gruppo “Noi Atripalda” attacca con l’ex sindaco: «ci avviciniamo inevitabilmente al Pre-dissesto, decretando la morte della Città» Il Consiglio comunale di Atripalda dà il via libera al Consuntivo 2019: disavanzo di amministrazione di – 6.056.343,61 euro. L’opposizione “Noi Atripalda” attacca e vota contro Casi Covid ad Atripalda, le precisazioni dell’avvocato Paolo Spagnuolo sulla vicenda: “commenti feroci e gravemente infamanti sui social, pronti alle querele” Secondo contagio ad Atripalda, il sindaco: “invito l’intera comunità ad osservare le misure per la prevenzione e il contrasto al covid-19” Coronavirus, contagiato ad Atripalda anche un parente della signora romena Nuovo caso di Coronavirus ad Atripalda, il sindaco: “la donna straniera sottoposta ad isolamento” Coronavirus, nuovo contagio ad Atripalda: in isolamento persona rientrata dall’estero Sicurezza urbana ad Atripalda, i consiglieri del gruppo “Noi Atripalda” scrivono al prefetto Raccolta differenziata, la nota di Antonio Prezioso (Fdi)

Assemblea ASI, approvato il Bilancio consuntivo 2019 all’unanimità

Pubblicato in data: 1/7/2020 alle ore:19:29 • Categoria: Attualità, Politica

Si è svolta ieri l’assemblea dell’ASI dove è stato approvato all’unanimità dei presenti, il bilancio consuntivo 2019 del Consorzio Asi di Avellino chiude con un passivo di 368.471 euro, in lieve aumento rispetto ai 323.440 euro del 2018. Il debito complessivo dell’Asi resta “solo” si legge nella relazione allegata al bilancio, di 5.358.359. E’ l’ultimo documento contabile approvato dal consiglio direttivo presieduto da Vincenzo Sirignano, il cui mandato scadrà a maggio 2021, prima della approvazione del consuntivo 2020, una sorta di report di fine mandato. “Il bilancio è in trend con quello dello scorso anno e decisamente migliore rispetto a quelli degli anni passati. La nostra azione è stata finalizzata al recupero del deficit non solo della gestione annuale ma anche del debito pregresso” ha sottolineato il presidente che ai soci ha evidenziato le maggiori difficoltà per il ripercuotersi su questo consiglio direttivo di alcune situazioni pregresse come i 200mila euro da pagare nell’ambito del contenzioso Isochimica “resta ancora un mistero” e le criticità nella gestione delle società partecipate ad iniziare dall’ Asidep, ex Cgs, già sottoposto a proceduta fallimentare il cui 49% è stato messo in vendita a 2.750.000  euro con un bando sotto la supervisione del commissario liquidatore. Asidep nei mesi scorsi ha riscontrato l’interesse della Provincia di Avellino attraverso la partecipata Irpiniambiente “un interesse che ci trova d’accordo ma bisogna tener presente delle procedure in atto. C’è un bando sotto il controllo del tribunale che scade il prossimo 14 Luglio e non può essere ritirato” ha sottolineato Sirignano ritornando sui suoi passi avendo in passato anche paventato la possibilità di una revoca. Irpiniambiente si è mossa per blindare la partecipazione pubblica nella società che si occupa di depurazione industriale, ma non ha i requisiti per partecipare al bando e quindi aveva provato la strada istituzionale diretta con il consorzio di cui fa parte la Provincia. “L’Asidep ha chiuso il bilancio con circa 200mila euro di perdite nel 2019, non è un cattivo risultato – ha continuato Sirignano parlando all’assemblea – ma se non troviamo un acquirente potrà costarci tra i 4 ed i 5 milioni di euro (di cui 2.750.000 al tribunale fallimentare, ndr). Impegno economico a cui non potremmo far fronte. Auguriamoci che con il bando o alla scadenza delle procedure si trovi un acquirente”. iametralmente opposto il discorso per l’Asi-Dev, la società a partecipazione pubblico-privata nata per la gestione della discarica di Difesa Grande, in utile in tutti questi anni ma che si appresta fisiologicamente ad andare in difficoltà con la conclusione della bonifica e la gestione post mortem. “Il monitoraggio della discarica ha solo costi ed alcun ricavo a cui si farà fronte con gli utili accumulati. Bisogna attuare una modifica statutaria per nominare un amministratore unico, una persona che conosca la storia dell’Asi-Dev”.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Il Consiglio comunale di Atripalda dà il via libera al Consuntivo 2019: disavanzo di amministrazione di – 6.056.343,61 euro. L’opposizione “Noi Atripalda” attacca e vota contro

Via libera ieri sera non senza polemiche ad Atripalda nel Consiglio comunale monotematico al Rendiconto di gestione per l’esercizio 2019 Read more

Sicurezza urbana ad Atripalda, i consiglieri del gruppo “Noi Atripalda” scrivono al prefetto

Esposto al prefetto dei cinque consiglieri comunali del gruppo "Noi Atripalda" per quanto riguarda gli ultimi episodi di violenza che Read more

Raccolta differenziata, la nota di Antonio Prezioso (Fdi)

Irpiniambiente ha pubblicato i dati della raccolta differenziata dei rifiuti relativa al 2019, passando in rassegna comune per comune riferisce Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *