domenica 19 settembre 2021
Flash news:   L’appello dell’imprenditore Enzo Angiuoni alla Soprintendenza: «Fatemi restaurare lo Specus» Ruba in un supermercato, i Carabinieri di Atripalda denunciato un 40enne L’assessore Urciuoli: «Eventi culturali nel parco archeologico di Abellinum per valorizzare storia e territorio» Carabiniere libero dal servizio si imbatte in uno spacciatore: denunciato ventenne di Atripalda Al via il nuovo anno scolastico ad Atripalda: per refezione e trasporto confermato l’utilizzo di Telemoney Il Maresciallo Maggiore David Lombardini nuovo comandante della Stazione dei Carabinieri di Atripalda Stadio Valleverde-Aquino, il comune di Atripalda incassa il contributo di 700 mila euro Riapertura delle scuole: AIR pronta con il pianotrasporti Diciotto anni Demetrio Trasente, auguri dalla famiglia Festeggiamenti in onore del Santo Patrono Sabino, lettera aperta alla Città di Don Fabio Mauriello

Scontro sul Previsionale e sul Dup, il sindaco Spagnuolo: «Questo bilancio dimostra che riusciamo a restare in equilibrio, non indebitiamo l’Ente gestendo bene le entrate»

Pubblicato in data: 29/7/2021 alle ore:15:39 • Categoria: Attualità, Politica

Consiglio comunale bilancio di previsione - giunta«Questo bilancio dimostra che riusciamo a restare in equilibrio, senza indebitarci ulteriormente e gestendo bene le entrate». Scontro a tarda sera nel Consiglio comunale di Atripalda sul Bilancio di previsione 2021.2023 e sulla variazione al Documento Unico di programmazione (Dup) che passano grazie al voto favorevole della maggioranza ma sul quale si registra il voto contrario dell’opposizione. A relazionare in aula è il sindaco Giuseppe Spagnuolo: «mi faccio guidare dal parere favorevole dell’organo di revisione. Stiamo facendo un lavoro costante di risanamento e di riduzione dei costi anche del contenzioso proseguendo al pagamento dei piani di indebitamento passati, senza crearne nuovi. Oggi la capacità di indebitamento del Comune è di 900mila euro, ma riteniamo che convegna ancora lavorare con un’attività cautelativa per mettere in sicurezza l’ente. Anche quest’anno i debiti fuori bilancio sono oltre 530mila euro, le ultime rate da pagare su Imprepar e Gengaro anche per l’anno prossimo, che con questo bilancio riusciamo a riequilibrare. C’è la possibilità oggi di lavorare con maggiore serenità. La nostra scelta è di non continuare a indebitare ancora l’ente e di non aumentare le aliquote Imu. Non lo abbiamo fatto in momenti difficili e non lo faremo di certo ora. Il Revisore dà un parere favorevole anche sulla variazione al Dup. Quest’anno abbiamo visto a compimento tre interventi su cui abbiamo lavorato: quello sul parco pubblico di San Gregorio, l’intervento sul parco archeologico di Abellinum dove vedremo dei risultati che sono sorprendenti e sarà uno dei punti di grande attrazione della città di Atripalda e infine l’apertura dell’Emporio solidale come progetto innovativo, fatto con risorse limitate, per dare una risposta moderna e solidale alle fasce deboli di questa città».
Consiglio comunale bilancio di previsione - opposizioneMa le critiche arrivano dal gruppo consiliare “Noi Atripalda” con il consigliere Franco Mazzariello: «vedo molto di tecnico e poco di politico, un Dup che non ha sentimento ma è molto meglio dell’altra volta. E’ un documento programmatico di costruzione per il futuro in cui manca la strategia. I progetti vanno realizzati con un occhio all’Europa. Nulla per la città, per i giovani nulla per il commercio, nulla per il turismo e gli eventi. Manca tutto dal sisma bonus ed eco bonus, bastava puntare su risorse esterne per la progettazione. Anche sul Puc non sto capendo nulla su cosa state facendo. Alvanite è una risorsa, se investiamo in cultura li salviamo». Contestata anche la gestione del contenzioso «si deve far meglio e far funzionare la short list e anche le spese legali non mi sembrano siano diminuite. Sui parcometri state facendo un errore e un autogol. Sulla questione parcometri faremo tutte le azioni consentite dalla legge. Non è corretto spendere tutti questi soldi quando si debbono sistemare strade e ampliare i marciapiedi».
A difendere il Dup è l’assessore al Personale Stefania Urciuoli: «il Dup è bello consistente e con obiettivi operativi che devono trovare la propria copertura finanziaria nel bilancio di previsione triennale. Penso che il Dup non sia stato letto con attenzione visto che ci sono molte iniziative culturali. Sulle assunzioni, essendo un ente strutturalmente deficitario, attendiamo un parere in modo che si possa procedere nel triennio con le assunzioni».
Mimmo Landi rincara le critiche: «mi faccio anche io guidare dalla relazione del revisore che evidenza la coerenza del Dup con le linee programmatiche del 2014. Non erano errori, ma un copia e incolla degli anni precedenti. Sul Dup c’è una bocciatura, con voto contrario anche sul bilancio. Il bilancio pareggia con gli accertamenti, al solito modo nonostante gli introiti da autovelox. La priorità per voi non è asfaltare le strade e sistemare i sampietrini dei marciapiedi ma acquistare nuovi parcometri per 915mila euro. Chiedo che siano acquisite i pareri rispetto a questa delibera di giunta e che vengano traslati nel previsionale. Per questo voteremo contro al bilancio».
Il sindaco difende la scelta: «la delibera di giunta di acquisto parcometri è già corredata dai dovuti pareri. Sono fondi del 2019 decisi nel 2020». Poi il voto finale: il Dup e il Bilancio passano solo con il voto di maggioranza e quello contrario del gruppo “Noi Atripalda”.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *