domenica 19 settembre 2021
Flash news:   L’appello dell’imprenditore Enzo Angiuoni alla Soprintendenza: «Fatemi restaurare lo Specus» Ruba in un supermercato, i Carabinieri di Atripalda denunciato un 40enne L’assessore Urciuoli: «Eventi culturali nel parco archeologico di Abellinum per valorizzare storia e territorio» Carabiniere libero dal servizio si imbatte in uno spacciatore: denunciato ventenne di Atripalda Al via il nuovo anno scolastico ad Atripalda: per refezione e trasporto confermato l’utilizzo di Telemoney Il Maresciallo Maggiore David Lombardini nuovo comandante della Stazione dei Carabinieri di Atripalda Stadio Valleverde-Aquino, il comune di Atripalda incassa il contributo di 700 mila euro Riapertura delle scuole: AIR pronta con il pianotrasporti Diciotto anni Demetrio Trasente, auguri dalla famiglia Festeggiamenti in onore del Santo Patrono Sabino, lettera aperta alla Città di Don Fabio Mauriello

L’Estate magica 2021 nei versi di Gabriele De Masi

Pubblicato in data: 20/8/2021 alle ore:14:50 • Categoria: Cultura
I versi di Gabriele De Masi in ricordo dei Giochi della felicità, di questa estate 2021 magica, meravigliosa, seducente, che non dimenticheremo e vorremmo non finisse mai. Provano a fermare, sforzo inane ma sollievo per l’anima, l’entusiasmo di tutti gli italiani sparsi nel mondo per un’estate densa di straordinari e inimmaginabili successi sportivi, da Wembley a Tokyo, che ci hanno unito in un lungo abbraccio collettivo, fine ultimo del nostro amato giornale parigino. Fratelli d’Italia. Trentaquattro partite senza sconfitte e quaranta medaglie, dieci ori di cui cinque nell’atletica. Quanta Italia dentro tutta questa Italia. Quante Italie diverse, dentro un’unica Italia. Versi in apparenza fotogrammi di sport, ma racconti di vita, di sacrifici, di innumerevoli sconfitte, di fatica, di smisurato talento e indicibile fortuna.
Ah, che estate meravigliosa!

 

Arigato Estate 2021

 

L’afa non s’avverte nella tribuna

numerata, prima fila, al divano

di casa, pubblico assente,

il fiato, buttato giù a trattenere

il respiro, secondi d’apnea,

falcate, salti, partenze, arrivi,

coronati di grida, esultanza, braccia,

l’Italia del sudore corre, s’affanna,

taglia traguardi, canta, piange,

veste il tricolore, incredula.

I primi bravi, tutti presenti gli altri,

al sole del balcone del mondo.

Cercavano, invano, gli alchimisti...

Oggi, anche il bronzo è oro.

 

Gabriele De Masi

 

 

 

Fra poco anche l’estate

Fra poco anche l’estate anticiperà

la sua uscita con lontani brontolii

di tuoni e il vento nuovo soffierà

d’orchestra tra le brillanti foglie

della betulla grigioargento, volto

flebile di luccichio traverso di medaglia.

Il salice s’inchinerà al nuovo arrivo

e le giovani rondini sul filo, attente,

ricorderanno clamori e cori di festa,

pronte alla partenza di fine estate,

al seguito delle loro madri.

Gabriele De Masi

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *