Flash news:   Lavori di efficientamento energetico per due scuole e la biblioteca comunale: l’Amministrazione chiede i fondi Allagamenti in via Appia: nuove polemiche social per le caditoie ostruite e la mancanza di sistemi di captazione delle acque. Foto 70° compleanno Mario Cetro, gli auguri della famiglia Tentano di rubare in un negozio di Atripalda, denunciate due ventenni straniere per furto aggravato 25 novembre “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne“: l’appello dei Carabinieri Incendio alla cabina elettrica, riapre la scuola dell’Infanzia Pascoli. Foto 42° anniversario del terremoto del 23 novembre 1980: manifestazione a Palazzo di città Non si ferma all’alt dei Carabinieri e si schianta contro un’auto in via Gramsci: arresti domiciliari per 28enne in possesso di marijuana Anniversario del terremoto in Irpinia: domani 23 novembre “6.9” performance artistica di Matarazzo ad Atripalda Ponte delle Filande: primi passi verso la demolizione e ricostruzione

Supporto contro la paura e le pressioni emotive legate al Covid al Consorzio dei Servizi Sociali Ambito A5 di Atripalda

Pubblicato in data: 7/12/2021 alle ore:14:26 • Categoria: Sociale

Un supporto contro la paura e le pressioni emotive legate all’emergenza Covid. Continua l’impegno del Consorzio dei Servizi Sociali Ambito A5 di Atripalda che, a marzo 2020, in pieno lockdown, fu tra i primi Ambiti in Italia a dotarsi di un Servizio di Psicologia a disposizione di tutti i cittadini dei comuni dell’Ambito A5 per colloqui di supporto e chiarificazione.

Per confrontarsi con lo staff di professionisti del Consorzio guidato dal Direttore Generale Carmine De Blasio, è sufficiente contattare, dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 13.30, il numero verde 800313151.

A disposizione dei cittadini ci sarà sempre un esperto pronto ad ascoltare e spiegare come fronteggiare ansie e paure e vivere serenamente nell’attuale situazione di emergenza.

“Ricordo che non appena attivato, i nostri operatori vennero presi letteralmente d’assalto – precisa De Blasio – con richieste e segnalazioni provenienti da tutt’Italia. La gente era confusa, aveva paura e, spesso, ci consultava solo per qualche parola di conforto. In poche settimane diventammo un interlocutore fondamentale per tante persone, non di rado anche oltre i confini della nostra provincia”.

Da allora il servizio di supporto psicologico non si è mai fermato, diventando nel tempo un punto di riferimento per decine e decine di famiglie e persone, alle prese con ansie a paure di vario genere.

In questi mesi non ci siamo mai fermati, anzi, proprio alla luce delle crescenti richieste di aiuto, abbiamo costantemente potenziato questo servizio, inserendo nello staff altre figure professionali. Un impegno – conclude De Blasio – che, come Consorzio, intendiamo continuare a portare avanti per aiutare le persone ad arginare i pesanti risvolti psicologici legati alla pandemia”.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.