Flash news:   Torna l’iniziativa “Estate in ludoteca”, voucher per 30 bambini: domande entro il 19 agosto Clima velenoso in città, la replica di Nunzia Battista (Abc): «amministrazione senza idee e progetti sulle cose importanti e urgenti da fare» Covid 19, doppio decesso al Moscati: anche una paziente di 78 anni di Atripalda Clima velenoso in città, il sindaco replica duramente all’opposizione: «I toni della maggioranza sono bassissimi, lavoriamo nell’interesse di Atripalda» Opposizione all’attacco della maggioranza: “stop ai veleni post voto” Aree giochi per bambini, conclusi i lavori del primo lotto. Il sindaco: “mi appello al senso civico di tutti” L’Alienazione dell’ex sede Asl di via Tiratore riaccende lo scontro politico in città. Renzulli (Abc): «è il fallimento di chi ci ha governato» L’Inail mette in vendita l’ex sede Asl di via Tiratore: asta il 5 ottobre al prezzo di 2 milioni e mezzo Straripamento al Ponte delle Filande, l’Amministrazione Spagnuolo: “Mai visti mezzi in azione il giorno stesso dell’esondazione”. Foto Notte di San Lorenzo al parco archeologico di Abellinum

Grande pubblico per il doppio appuntamento musicale presso il “Parco Elio Parziale” di Atripalda: concerti nel segno dell’inclusione. Foto

Pubblicato in data: 28/7/2022 alle ore:16:46 • Categoria: Attualità, Sociale

Grande pubblico per il doppio appuntamento musicale svoltosi presso il parco “Elio Parziale’ di Atripalda.
Un parco privato, inaugurato un anno fa con un’estensione di oltre 4.000 mq. voluto dal dottor Sabino Aquino, chirurgo maxillofacciale e titolare dello studio “C.C.O San Sabino” e riqualificato con viali di ulivo, panchine, parco giochi per bambini e un ampio parcheggio, a disposizione dei ragazzi del mondo dell’associazionismo locale ed intitolato al compianto direttore didattico, è stato teatro di due serate di musica e solidarietà.

Ieri sera in scena la “Napoli di Eduardo De Filippo e Antonio De Curtis: un’amicizia lunga una vita tra teatro, cinema e musica” che ha visto l’esibizione del soprano Nunzia D’Alessio, voce recitante Paolo De Vito, sassofono e flauto Salvatore Santaniello e al pianoforte Giuseppe Musto.

L’altro appuntamento organizzato con il Centro Aprea di Atripalda ha visto in scena invece il concerto de  “I Sognatori”. Nel parco a verde di via Tufara hanno risuonato così le note dell’inclusione e il messaggio dell’integrazione dei diversamente abili, musicisti per amore.
Una serata per sensibilizzare le istituzioni sull’emergenza sociale e sull’abbattimento delle barriere di ogni genere. «La scuola che dirigeva mio cognato, il compianto direttore Elio Parziale a cui è dedicato questo parco, era fondata proprio sull’integrazione e sull’uguaglianza – dichiara il dottore Sabino Aquino -.  Nella sua scuola non esistevano disuguaglianze e differenze sociali, e noi seguiamo quello che è stato il suo pensiero. Spero di continuare, anno dopo anno, ad esaudire il suo volere».
Alle due serate ha preso parte anche una delegazione dell’Us Avellino guidata dal presidente Angelo Antonio D’Agostino cob il direttore sportivo Enzo De Vito a rimarcare l’impegno nel sociale del club biancoverde «per noi è un onore e un piacere essere presenti a queste iniziative a sostegno di questi ragazzi».

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.