sabato 26 maggio 2018
Flash news:   Inchiesta buste paga gonfiate al Comune, il via al dibattimento con la deposizione dell’ex sindaco Paolo Spagnuolo: “Siamo molto fiduciosi, il verdetto a tutela degli atripaldesi arriverà” Non approvano il Rendiconto 2017, il prefetto di Avellino diffida 62 consigli comunali tra cui Atripalda Prosciolto l’ex comandante dei vigili di Atripalda Salsano La Soprintendenza non ha i fondi e a salvare Abellinum dal degrado ci pensano i volontari della Pro Loco. FOTO Autovelox sulla Variante, Sinistra Italiana Atripalda critica le due Amministrazioni Spagnuolo: “finora spesi 100mila euro con entrate pari a zero” La città si stringe attorno a Santa Rita e aspetta “il miracolo”. FOTO Il Circolo di Atripalda ritorna alla Novecolli Serie C, l’Atripalda Volleyball batte Massa in scioltezza e si prepara all’ultima trasferta della stagione Lotta all’evasione tributaria, il Comune avvia un censimento sulle utenze non domestiche per la Tari Sgominata dai Carabinieri pericolosa banda dedita ai furti di auto: oltre 30 quelle rubate

In bici dalle squillo, ciclista sorpreso nella casa a luci rosse. FOTO

Pubblicato in data: 18/3/2015 alle ore:12:30 • Categoria: CronacaStampa Articolo

Casa di appuntamento3Una pausa dall’allenamento in bici per trascorrere un momento di piacevole trasgressione. E’ andata male al ciclista proveniente da fuori provincia alla ricerca di emozioni forti aver scelto come defaticamento le lenzuola, arrampicandosi lungo i “promontori” dal tratteggio femminile di una bella dominicana di 27 anni. Ristoro alle fatiche consumate sui pedali di una bici utilizzata per attraversare valli e colline e poter giungere all’alcova del sesso. Una “scalata” che è costata, se non la denuncia, almeno l’imbarazzo di dover giustificare, ai carabinieri della stazione di Atripalda, guidati dal comandante Costantino Cucciniello, la propria presenza nel talamo dell’amore ubicato al confine tra Atripalda e San Potito, in un country house lontano dagli occhi indiscreti.
Qui una brasiliana ed una dominicana si intrattenevano con i propri clienti avendo scelto come base logistica una struttura ricettiva immersa nel verde, tra colline e villette.
A finire nel blitz condotto dagli uomini del comandante Cucciniello anche l’ignaro ciclista in cerca di passione sudamericana, salito in stanza con tutta la bici.
L’intervento degli uomini dell’Arma è scattato a seguito di una meticolosa e laboriosa attività informativa, giunta a corollario del capillare controllo del territorio che i militari del Comando Provinciale Carabinieri di Avellino svolgono nel loro quotidiano impegno a garantire sicurezza e rispetto della legalità.

Casa di appuntamento1Da alcuni giorni i militari della stazione di Atripalda avevano intuito che all’interno di un alloggio della struttura recettiva potesse celarsi qualche movimento sospetto. Da qui la decisione di porre sotto osservazione lo stabile di contrada Federici. Sospetti che si sono concretizzati ben presto non appena gli investigatori hanno notato un insolito e continuo via vai di uomini soli che generalmente caratterizza e contraddistingue l’esistenza di alcove del sesso.
Così i carabinieri, nello sviluppo delle indagini, hanno proceduto all’identificazione di alcuni avventori che, discretamente avvicinati, non hanno potuto che confermare la presenza di una casa di appuntamenti.
Si è deciso così di intervenire. Con uno stratagemma i Carabinieri, fingendosi clienti delle prostitute, sono entrati all’interno dell’immobile dove sono state trovate due donne, una brasiliana 25enne ed una dominicana 27enne, una delle quali era intenta ad intrattenersi proprio con il ciclista.
I successivi accertamenti investigativi scaturiti dalle evidenze raccolte, hanno consentito ai militari di far altresì emergere responsabilità anche a carico di due cittadini italiani i quali, seppur a conoscenza dell’attività svolta dalle due meretrici, tolleravano l’illecito utilizzo dell’alloggio.
E così i Carabinieri hanno deferito, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore capo, dottor. Rosario Cantelmo, quattro persone in quanto ritenute responsabili di aver avviato una casa di prostituzione.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 4,50 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una Risposta »

  1. Si pensassero a cose ben più serie che al ciclista.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it