alpadesa
  
Flash news:   Piantumato l’albero donato al Comune dai giovani di “Idea Atripalda” Il Consorzio A5 a confronto su Donne e Opportunità Coronavirus, i numeri di oggi del contagio in Irpinia: 160 i positivi, 3 ad Atripalda Installazione colonnine per la ricarica auto elettriche ad Atripalda, nominata la commissione giudicatrice per l’apertura delle offerte Coronavirus, risale il contagio: 194 i positivi in Irpinia, 1 ad Atripalda. Ecco il bollettino dell’Asl Vallone Testa e Fosso Orto di Preti, sopralluogo e richieste di autorizzazione per i due progetti di riqualificazione e di risanamento idrogeologico ad Atripalda. Foto Addio a Diego Armando Maradona, il mondo piange l’ex Pibe de Oro Coronavirus, altri 3 contagiati ad Atripalda e 61 nuovi positivi in Irpinia Francesca Aquino in una lettera racconta le difficoltà per la pandemia dopo l’apertura di un negozio ad Atripalda: «non rinuncio al sogno di fare l’imprenditrice» Spaccia di droga: 40enne di Atripalda dai domiciliari al carcere

Mobilità, Di Pietro precisa: “Nessuna fuga del personale dal Comune”

Pubblicato in data: 25/2/2010 alle ore:17:10 • Categoria: Comune

elio-di-pietro-ridotta«Nessuna fuga del personale dal Comune di Atripalda», così l’assessore delegato al Personale Elio Di Pietro che ha voluto precisare alcuni punti in relazione alla domanda di mobilità esterna, presentata da alcuni dipendenti del Comune di Atripalda, in risposta ad una richiesta di personale del Tribunale di Avellino, inviata a tutti i comuni della provincia, alle Prefetture e alle Asl territoriali.

Assessore Di Pietro, perché alcuni dipendenti comunali hanno fatto richiesta di avvalersi dell’istituto della mobilità esterna?
«Si tratta di una richiesta del Tribunale di Avellino per coprire la vacanza in pianta organica di circa venticinque unità, distribuite per varie qualifiche. Questa richiesta è stata indirizzata al Presidente della Provincia di Avellino e ai sindaci del circondario oltre che al Direttore generale dell’Asl Avellino, quindi è stata estesa a tutti i dipendenti pubblici della provincia che hanno risposto in massa. Anche alcuni nostri dipendenti hanno ritenuto opportuno partecipare a questa selezione. Quindi, sono migliaia i pretendenti e soltanto venticinque i posti a disposizione, altro che fuga dal Comune».

Quali sono, allora, i motivi che hanno spinto i dipendenti ad aderire a questa richiesta?
«Probabilmente questi pochi dipendenti hanno intravisto nella possibilità offerta dal Tribunale di Avellino, un consistente miglioramento da un punto di vista economico. Passerebbero, infatti, da un contratto degli Enti locali ad uno statale e quindi beneficerebbero dei connessi vantaggi».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *