alpadesa
  
sabato 28 novembre 2020
Flash news:   Piantumato l’albero donato al Comune dai giovani di “Idea Atripalda” Il Consorzio A5 a confronto su Donne e Opportunità Coronavirus, i numeri di oggi del contagio in Irpinia: 160 i positivi, 3 ad Atripalda Installazione colonnine per la ricarica auto elettriche ad Atripalda, nominata la commissione giudicatrice per l’apertura delle offerte Coronavirus, risale il contagio: 194 i positivi in Irpinia, 1 ad Atripalda. Ecco il bollettino dell’Asl Vallone Testa e Fosso Orto di Preti, sopralluogo e richieste di autorizzazione per i due progetti di riqualificazione e di risanamento idrogeologico ad Atripalda. Foto Addio a Diego Armando Maradona, il mondo piange l’ex Pibe de Oro Coronavirus, altri 3 contagiati ad Atripalda e 61 nuovi positivi in Irpinia Francesca Aquino in una lettera racconta le difficoltà per la pandemia dopo l’apertura di un negozio ad Atripalda: «non rinuncio al sogno di fare l’imprenditrice» Spaccia di droga: 40enne di Atripalda dai domiciliari al carcere

Torna in piazza Umberto il capolinea degli autobus

Pubblicato in data: 9/4/2010 alle ore:12:01 • Categoria: Comune

capolinea-in-piazza-umbertoTorna in piazza Umberto I il capolinea degli autobus di linea urbana. Questa mattina gli uomini della Polizia Municipale cittadina, aiutati dagli operai comunali lsu, hanno provveduto al posizionamento della segnaletica orizzontale e verticale per delimitare la corsia dedicata al passaggio degli autobus (foto), fino ad ora sita a cinquanta metri di distanza nello spazio antistante il box AssoCia. La fermata fu spostata in via Manfredi, circa otto anni fa, quando furono avviati i lavori di rifacimento e riqualificazione della piazza cittadina. A quanto pare nel progetto della nuova piazza non fu prevista la fermata (capolinea) davanti palazzo Lazzerini. In passato furono numerose le lamentele dei residenti della zona all’incrocio del ponte delle Carrozze per via della vicinanza alle proprie abitazioni della zona di stazionamento degli autobus e del conseguente inquinamento atmosferico provocato dai gas dei mezzi. «La decisione di spostare il capolinea degli autobus ha motivazioni prettamente tecniche legate alla necessità di favorire la fluidità della circolazione stradale nel centro cittadino – spiega l’assessore delegato al traffico Enzo Aquinol’attuale posizione del capolinea, nei pressi del box di proprietà comunale che ospita gratuitamente Associa, creava una serie di gravi difficoltà alla circolazione veicolare nei pressi di un incrocio piuttosto disarticolato. La zona destinata alla sosta degli autobus poi era spesso occupata dalle automobili in sosta vietata che costringevano gli autobus a fermarsi nella sede stradale, rallentando notevolmente la circolazione delle automobili». I birilli che delimitano la corsia per gli autobus sono stati posti ad una distanza  che conserverà i tre metri di larghezza necessari per consentire il transito in senso unico delle automobili. «Questa sistemazione è provvisoria, si tratta di un esperimento per verificare il flusso veicolare e valutare i pro e i contro per la piazza – continua l’assessore Aquino – e, comunque, qualcosa andava fatto per eliminare gli ingorghi, il caos e l’inquinamento atmosferico dovuto alle auto bloccate in via Manfredi. Le altre fermate resteranno invariate, almeno fino allo spostamento di tutto il mercato nell’area di Parco delle Acacie e contrada San Lorenzo. A quel punto, valuteremo anche la possibilità di trasformare il capolinea del ponte delle Carrozze in una semplice fermata, per evitare la sosta degli autobus in quella zona».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *