alpadesa
  
Flash news:   40° anniversario del terremoto, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella: “Profonda ferita, immensa la volontà e la forza per ripartire” Coronavirus, in Italia superati i 50mila decessi in nove mesi. In Campania 2.158 nuovi contagiati Coronavirus, il sindaco di Atripalda pronto a far slittare la riapertura di Infanzia e prima elementare al 30 novembre 40° anniversario del terremoto in Irpinia, il vescovo Aiello: “Alle 19:34 il suono delle campane delle chiese in memoria delle vittime” Coronavirus, in Campania da mercoledì 25 novembre si torna in classe per l’Infanzia e prime classi della Primaria 40° anniversario del terremoto in Irpinia: i Carabinieri commemorano le vittime del sisma e i caduti dell’Arma. VIDEO Coronavirus, 4 nuovi contagiati ad Atripalda e 79 positivi in Irpinia Coronavirus, il cordoglio della Misericordia di Atripalda per la scomparsa di Michele Gismondi. Il presidente Vincenzo Aquinno: “uomo forte, volontario coraggioso e amato” Coronavirus, primo decesso ad Atripalda: muore per il virus volontario della Misericordia e della Protezione civile. Il cordoglio del sindaco Alvanite a quarant’anni dal sisma, lettera aperta di Antonio Vitiello: «Attendiamo ancora una “scossa” positiva per il quartiere»

La segretaria Clara Curto lascia Atripalda per Mercato San Severino

Pubblicato in data: 30/9/2015 alle ore:13:03 • Categoria: Comune

clara-curtoLa segretaria comunale Clara Curto (foto) lascia Atripalda per il Comune di Mercato San Severino. I rumors che circolavano a Palazzo di Città da alcuni giorni, dunque, trovano ora conferma. La Curto, dunque, si appresta a cambiare comune prima della scadenza naturale che coincide con il mandato del sindaco Spagnuolo. A volerla a Palazzo di Città fu l’ex sindaco Aldo Laurenzano, l’attuale primo cittadino Spagnuolo la confermò al suo insediamento.

Da Atripalda a Mercato San Severino senza passare per il via… – si legge in una nota pubblicata su Facebook da Raffaele La Sala – Si sarebbe consumato nel pomeriggio di ieri lo psicodramma del trasferimento annunciato della Segretaria Generale Clara Curto… da Atripalda a Mercato San Severino e non faccio davvero fatica ad immaginare i faccini compunti e le ipocrisie di circostanza di Spagnuolo&friends. Insomma, alla fine, tutti contenti…il sindaco che nella dottoressa Curto vedeva ormai (ritengo senza motivo) un ostacolo ai suoi stravaganti disegni politici, il Segretario Generale, visibilmente a disagio nella funzione di ‘garante’ della legge e di una maggioranza sempre più fragile e frenetica, prigioniera delle sue ambizioni e delle sue paure. Una miscela che da tempo minacciava di esplodere, conclusione (peraltro più volte annunciata) di quel riordino dell’apparato burocratico che in tre anni ha portato al disastro burocratico amministrativo dell’Ente, allo smantellamento di interi settori, al demansionamento di un architetto da responsabile dell’Urbanistica ad impiegato di anagrafe ed altre amenità dei quali la cronaca è piena. Non sono in discussione le qualità e la professionalità della dottoressa Curto, ma il suo trasferimento a Mercato San Severino forse potrà restituirle, in un contesto di eccellenza (che peccato… una volta era Atripalda tra le eccellenze amministrative della Campania), uno stile nella funzione, quotidianamente compromesso dalla mediocrità di scelte tortuose, contraddittorie ed inefficaci. Sbaglia chi ritiene che il percorso di Spagnuolo&friends ne possa trarre qualche giovamento. Anzi da oggi saranno persino più soli“.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *