alpadesa
  
Flash news:   Slitta ancora al 5 luglio la riapertura alla città della villa comunale di Atripalda Coronavirus, i contagi crescono ancora (+187) e il numero delle vittime è di 21 Assemblea ASI, approvato il Bilancio consuntivo 2019 all’unanimità Efficientemente energetico, la richiesta di “Idea Atripalda” per il Comune del Sabato Air Trasporti, riattivate le corse urbane nei giorni festivi sulle linee di Atripalda e Mercogliano Torna lo scontro politico tra maggioranza e opposizione nella prima seduta di Consiglio comunale dopo quattro mesi di stop. L’ex sindaco: “una scorrettezza questa convocazione” e il primo cittadino:”i punti in discussione li decido io non i social” Gli “Irpini della Capitale” donano tre sanificatori alle associazioni di volontariato irpine. Foto Calcinacci caduti ad Alvanite, il Prc attacca: “Le carte truccate di Del Mauro” Montevergine, visita dell’Us Avellino questa mattina da Mamma Schiavona. Foto Cadono calcinacci ad Alvanite, dopo le proteste e la rabbia parla l’assessore al Patrimonio e capogruppo Massimiliano Del Mauro: «si deve arrivare all’abbattimento e ricostruzione di tutti i 17 fabbricati. Il problema è reperire i fondi»

Vendita area box via San Lorenzo, Del Mauro e Iannaccone attaccano: «E’ irregolare, l’asta va ritirata»

Pubblicato in data: 9/5/2010 alle ore:10:19 • Categoria: Attualità, Politica

box-demoliti1Va revocata per l’opposizione l’asta di vendita dell’area occupata, fino a poche settimane fa, dai vecchi box artigianali di via San Lorenzo (foto) che scade proprio domani mattina.
L’attacco parte dai consiglieri comunali d’opposizione Massimiliano Del Mauro e Antonio Iannaccone, coadiuvati dal “Circolo di via Fiume”, che denunciano l’irregolarità del bando pubblicato dall’Amministrazione comunale.
Secondo i due esponenti politici di minoranza infatti, il bando, che stabilisce un prezzo base di vendita di 85mila euro, è assolutamente da ritirare perché pieno di errori che possono ledere gli eventuali acquirenti.
«Nel bando – attacca Del Mauro – non si parla di terreno ma di cedere i box artigianali di via San Lorenzo, che sono stati già abbattuti. Inoltre  manca il parere dell’Anas e della Sovrintendenza. Chi acquisterà non può essere certo di poter edificare. Perciò la maggioranza deve revocare l’asta che si svolgerà domani mattina. Sappiamo che un potenziale acquirente si è già rivolto alla Procura e ai Carabinieri proprio perché non è stato messo nelle condizioni di poter accertare l’estensione precisa del suolo in vendita. Questo episodio denota ancora una volta l’inadeguatezza è l’incapacità di chi ci amministra».

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Venduti all’asta i quattro lotti per box artigianali di via San Lorenzo, il Comune incassa quasi 120mila euro

Venduti all'asta per quasi 120mila euro i quattro lotti per box artigianali in via San Lorenzo. L'asta pubblica, con l'apertura delle Read more

Asta revocata, Del Mauro attacca: «Ennesima figuraccia dell’Amministrazione»

Area ex box artigianali di via San Lorenzo, revocata l'asta di vendita dopo la denuncia dell'opposizione. E' stata revocata la Read more

Cordoglio in città per la scomparsa di Arturo Roca

Cordoglio in città per la scomparsa di Arturo Roca. L'ex dipendente comunale, 70 anni, in pensione da diverso tempo, è Read more

Abellinum, il senatore Grassi: “Più fondi alla Cultura”. Antonacci: “Faremo la nostra parte fino in fondo”

«Scarsità di fondi e difficoltà ad individuare le persone giuste cui affidare il rilancio e la cura dei beni archeologici: Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *