alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, in Campania i positivi salgono a 2.231. De Luca: “vietato uscire a passeggio o andare a fare jogging” Novolegno, lettera aperta dei lavoratori Coronavirus, 6 i casi positivi oggi: secondo caso ad Atripalda. I contagiati sono 259 Coronavirus, bandiere a mezz’asta e minuto di silenzio questa mattina dinanzi Palazzo di città. Il vicesindaco Anna Nazzaro: “stare in casa è l’unico farmaco che abbiamo per controllare i contagi” Coronavirus, attivato un Iban per raccogliere fondi con finalità di assistenza alla popolazione Coronavirus, altri 837 morti in più di ieri ma trend in calo: solo 2.107 i nuovi positivi Coronavirus, i risultati dei tamponi al centro Minerva: su 87 i casi positivi sono 25 Coronavirus, secondo caso ad Atripalda: contagiato anche il marito della signora ricoverata Coronavirus, secondo caso positivo ad Atripalda: il messaggio del sindaco Spagnuolo Coronavirus, in tutti i comuni d’Italia alle 12 bandiere a mezz’asta e un minuto di silenzio per le vittime

Allagamento ponte delle Filande, un disastro annunciato

Pubblicato in data: 31/7/2010 alle ore:15:23 • Categoria: CronacaStampa Articolo

allagamento-ponte-delle-filande1Un disastro annunciato quello causato dalla violenta pioggia di ieri notte che ha coinvolto duramente via Filande e le contrade Giacchi, Pettirossi e Spagnola.
Un nubifragio che ha messo a rischio la vita di un automobilista che a bordo di una Bmw è stato salvato in extremis da una pala meccanica della ditta Pastore prima che fosse travolto con la propria auto dall’impeto delle acque.
Sul posto questa mattina, oltre agli impiegati dell’Utc, della Protezione civile atripaldese e del Comando di Polizia Municipale, anche il sindaco Aldo Laurenzano. allagamento-ponte-della-filande3«Avevamo già segnalato la difficile situazione di via Filande al Genio Civile e alla Provincia di Avellino rimanendo in attesa di interventi di messa in sicurezza – spiega il primo cittadino-. Per il momento, continueremo a tenere sotto controllo la situazione, sollecitando nuovamente l’intervento delle autorità preposte. Intanto abbiamo effettuato un sopralluogo con i tecnici del nostro ufficio tecnico per valutare i danni e gli interventi necessari». 
allagamento-via-pianodardine6L’assessore all’Ambiente e Protezione Civile, Maurizio De Vinco, rivolge invece un appello al Prefetto di Avellino per convocare al più presto un tavolo tecnico per la messa in sicurezza della zona.
«Rivolgo un appello al Prefetto di Avellino – dichiara l’assessore De Vinco – affinché convochi un tavolo urgente con Provincia, Comuni, Genio Civile e Protezione Civile per la messa in sicurezza dell’area prima che ci scappi il morto. C’è bisogno di un risanamento serio, i fondi ci sono e sono bloccati alla Regione». De Vinco solleva anche una polemica interna al funzionamento del Comune di Atripalda. «Ad Atripalda esiste un Corpo di Protezione Civile – conclude l’assessore – che non è stato considerato dal IV settore, che invece si è preoccupato di allertare solo l’Utc. Questo non dovrà più accadere».
allagamento-via-pianodardine4Sul posto anche l’assessore Giacomo Foschi ed il consigliere delegato alle periferie Emilio Moschella. «Abbiamo trovato una situazione davvero difficile, la forza del fiume ha letteralmente eroso alcuni metri di terreno, invadendo con il fango anche alcuni ambienti dell’istituto scolastico di contrada Spagnola – commenta il consigliere delegato alle Periferie, Emilio Moschella – non possiamo fare altro che aspettare gli interventi degli esperti. Soltanto qualche mese fa, avevo segnalato con un dettagliato dossier con foto allegate, il potenziale pericolo della zona, alla Provincia di Avellino e al Genio civile. Speriamo che questa emergenza possa finalmente attivare gli interventi che avevamo richiesto con il nostro Ufficio tecnico comunale agli enti sovracomunali».
allagamento-via-pianodardine5«Per fortuna contrada Giacchi ha retto bene al nubifragio – conclude Moschella – la situazione è più difficile, invece, in contrada Pettirossi dove solo l’intervento di una pala meccanica ha reso possibile ripristinare un minimo di viabilità portando via fango e detriti. Anche in questo caso continueremo a tenere sotto controllo la situazione».
Rimane chiuso al traffico il ponte su via Filande, invaso da fango e detriti nonostante l’intervento di messa in sicurezza di un lato della strada (il versante di competenza del comune di Avellino) con la realizzazione di un muretto in cemento e la sistemazione di un guardrail in acciaio. Una situazione denunciata da tempo e che, questa notte, ha rischiato di degenerare.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *