luned� 17 giugno 2024
Flash news:   Atripalda, finisce in carcere il 30enne denunciato dai Carabinieri per aver provocato danni a veicoli e automobilisti Torna “L’Irpinia Corre”, la storica gara podistica ad Atripalda domenica 23 giugno Europee, l’analisi del voto del circolo Fdi Atripalda Domenica a parco Acacie “Dedicato a chi non c’è più” IV edizione La Del Fes vince a Montecatini e approda in A2 L’Avellino ha scelto la sede del ritiro estivo: è San Gregorio Magno Forza Italia primo partito ad Atripalda alle Europee, l’analisi di Ermelindo Romano Atripalda, provoca danni a veicoli e aggredisce gli automobilisti: identificato e denunciato dai Carabinieri Europee, D’Agostino sostenuto da pezzi dell’Amministrazione Spagnuolo raccoglie 761 voti Europee, urne chiuse ha votato il 41,45 % ad Atripalda

Al via la cantierizzazione per la rotatoria di via Appia e l’illuminazione della bretella Novesoldi-Alvanite, sopralluogo della delegata ai lavori Pubblici Lina Napoletano

Pubblicato in data: 5/3/2012 alle ore:14:01 • Categoria: Comune

cartello-rotatoria-appiaLa cantierizzazione dell’incrocio di via Appia e l’elettrificazione della bretella di collegamento contrada Novesoldi – contrada Alvanite: l’Amministrazione comunale Laurenzano continua il lavoro di riqualificazione del territorio di Atripalda. Si tratta di due interventi, a modo loro, fondamentali per la sicurezza di automobilisti e pedoni. Il più importante è sicuramente la cantierizzazione dell’incrocio di via Appia, proprio di fronte il Centro Commerciale Appia. Dopo un sopralluogo effettuato dal consigliere delegato ai Lavori Pubblici, Lina Napoletano con i dipendenti dell’Utc, è stata apposta la tabella riassuntiva dei lavori che costituisce il preludio all’inizio dei lavori per la realizzazione di una rotatoria stradale. «Un intervento di particolare importanza che regolamenterà il traffico veicolare in un punto cruciale della cittadina del Sabato – spiega il consigliere Napoletano – l’opera è stata uno dei punti cardine del lavoro dell’Amministrazione comunale, grazie al lavoro dei consiglieri Tony Troisi ed Elio Di Pietro che, con il Sindaco, hanno seguito tutto l’iter burocratico. Non solo sicurezza ma anche riqualificazione dell’intera area con una grade opera».
La rotatoria rientra negli interventi del Piano Nazionale della Sicurezza Stradale, cofinanziato dalla Regione Campania e la durata dei lavori è prevista in 180 giorni. Intanto, già da ieri sera, la bretella di collegamento contrada Novesoldi – contrada Alvanite è stata illuminata dai lampioni fatti installare dall’Amministrazione comunale. «Questo intervento migliorerà decisamente la sicurezza e la viabilità dell’arteria – spiega la Napoletano – la strada è stata spesso teatro di incidenti piuttosto gravi, ma l’illuminazione e gli interventi programmati sul fondo stradale saranno determinanti per invertire questo trend». 
bretella-novesoldi-illuminazione

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

4 risposte a “Al via la cantierizzazione per la rotatoria di via Appia e l’illuminazione della bretella Novesoldi-Alvanite, sopralluogo della delegata ai lavori Pubblici Lina Napoletano”

  1. Alberto Alvino ha detto:

    Colgo l’occasione per ricordare al Sindaco l’ennesima promessa fattami IL 12 GENNAIO 2012 : di dare vivibilità e sicurezza ” STRADALE ” a via Santi Sabino e Romolo nonchè a piazza Papa Giovanni XXIII°.

    Alberto Alvino

  2. Lupone70 ha detto:

    al caro amico Alberto Alvino:
    prima di mettere in sicurezza sotto il condominio tuo, bisogna fare un po’ di pulizia, togliere prima tutti stipaletti e sta stesa e fili spinati che non fanno passare nemmeno i cani, poi dopo aver ripulito tutta l’area andate al comune e chiarite una volta per tutte di chi è tutta l’area, la vostra, del comune o dell’americano….
    poi una volta stabilito che la proprietà è del comune di Atripalda procedere con la richiesta di messa in sicurezza di una piazza e di una strada che pochi di voi avete trasformato in un cantiere a porte chiuse per tutto il resto dei cittadini!!!!
    aprite anche il ponte visto che vi trovate e finitela con questa storia che va avanti dal 1978…………. non se ne pote cchiu’
    io fossi il sindaco la prenderei in consegna e non vi farei nemmeno parcheggiare, perché dovete sapere che l’illuminazione è pubblica, la strada è pubblica, la spazzatura la paghiamo tutti noi, ma voi volete che l’area sia solo vostra….e già….
    ma dico se venite a via appia qualcuno vi manda via? se parcheggiate vi chiedono di spostare la macchina, trovate da qualche parte paletti e divieti???
    Caro Alberto, penso che questa storia abbia scocciato tutti gli altri cittadini di Atripalda!!!!!!!
    pagate tutti quei cartelli di dvieti che avete messo piuttosto!!!!!!

  3. Alberto Alvino ha detto:

    Lupone, grazie per la tua perspicacia. Sai che non ci avevo pensato? Mi hai dato la “dritta” per come muovermi.
    Vedo che sei aggiornato: effettivamente la storia và avanti dal 1978. Visto che sei prodigo di consigli non mi resta che dirti ” grazie di esistere”

    Alberto Alvino

  4. SAMANTHA ha detto:

    Caspita, l’area è davvero pubblica? E io che credvo fosse condominiale, così come l’avete conciata, sepolta da paletti, divieti, lucchetti. Ha ragione Lupone, per sistemare il piazzale bisogna prima liberare tutta l’area dai divieti e dalla VOSTRA SINGOLARE SEGNALETICA, poi procedere con ordine. Utilizzare il Ponte in modo pedonale se non si può con le auto ma regolare bene il traffico. Se poi volete un parcheggio privato con tanto di sbarra e telecomando, compratevi prima il suolo pubblico e poi fate quello che volete!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *