alpadesa
  
Flash news:   Da oggi obbligo di mascherina all’aperto in Campania tutto il giorno: ordinanza del presidente De Luca Protesta delle famiglie contro i doppi turni all’Istituto comprensivo “De Amicis-Masi” di Atripalda: ieri mattina una delegazione dal sindaco. Foto Estorsione continuata ai danni del titolare di un bar di Atripalda: avviso di garanzia e chiusura delle indagini per un ventottenne del luogo Elezioni Regionali, Maria Picariello referente di “Italia Viva Atripalda” ringrazia gli elettori: “per aver contribuito al grande risultato elettorale conseguito dal candidato Enzo Alaia” Elezioni Regionali della Campania: Alaia, Petracca, Petitto e Ciampi verso il Consiglio. Qui i dati dei più votati ad Atripalda Avvio anno scolastico, doppi turni da giovedì alla Primaria dell’Istituto comprensivo “De Amicis-Masi” di Atripalda Fiume Sabato, ripartono i lavori in centro ma restano le esalazioni maleodoranti dal corso d’acqua Elezioni regionali: i Popolari di De Mita primo partito ad Atripalda sfiorando i mille voti, secondo Davvero e solo terzo il Pd Election Day, ecco l’esito del voto ad Atripalda per il Referendum Election Day, seggi chiusi. Ad Atripalda ha votato il 65,16% per il Referendum e il 58,17% per il rinnovo del consiglio regionale della Campania

Falò di San Sabino, il Comune ha acquistato sei bracieri

Pubblicato in data: 7/2/2015 alle ore:12:01 • Categoria: Comune

falo-chiesa-madre2Negli ultimi anni la tradizionale accensione dei Focaroni di San Sabino da momento di grande festa ed aggregazione civile, è diventato momento di apprensione ed esempio di quando la burocrazia diventa miope ed eccessivamente pignola. Lo scorso anno l’amministrazione comunale, oltre alle tante pratiche burocratiche, si è vista costretta ad affrontare una spesa viva di quasi tre mila euro, legata al costo di acquisto, trasporto e smaltimento di inerti, utilizzati come base per l’accensione dei diversi focaroni distribuiti sul territorio cittadino. Molti ricorderanno ancora oggi i disagi legati alla giacenza sulle strade cittadine dei residui delle accensioni, per il cui smaltimento occorre seguire una procedura alquanto complicata:  prima la caratterizzazione del rifiuto, poi l’individuazione di  un’azienda autorizzata al trasporto e successivamente un’azienda autorizzata allo smaltimento dei residui. Questa amministrazione si è impegnata a trovare una soluzione che semplificasse tutta la procedura di svolgimento dei tradizionali focaroni di San Sabino, a partire dagli adempimenti, fino al commissionare la realizzazione di bracieri (utilizzabili per qualsiasi  manifestazione),  sulla scorta di altre realtà a noi vicine. Con una spesa una tantum, che sarà già quasi totalmente ammortizzata il primo anno, saranno distribuiti lungo il territorio cittadino 6 bracieri, di cui il più grande in piazza Umberto I, con l’obiettivo di far svolgere in maniera più ordinata e sicura l’accensione dei Focaroni e con l’eliminazione  delle successive procedure di smaltimento dei residui. Con l’augurio che tale iniziativa dia nuovo impulso alla tradizione più cara alla comunità atripaldese, che in un momento di grande difficoltà sociale, possa ritrovarsi  unita e coesa in questo giorno che torni ad essere di festa e non giorno di polemiche.

Comunicato stampa Palazzo di città

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Falò di San Sabino, il Comune ha acquistato sei bracieri”

  1. sabino ha detto:

    Ma negli altri paesi della nostra provincia……come fanno? Ultimamente sono stato a Nusco ( grandi falo’)……e non credo che hanno avuto tanti problemi come qua’ e se li hanno avuti…..chi di dovere li ha risolti , certamente nella legalita’ e senza pesare ed influire sulle aspettative della popolazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *