alpadesa
  
Flash news:   Rubano nella notte le gomme e lasciano due auto sui mattoni in piazza Cassese: i residenti chiedono la videosorveglianza. Foto Irpiniambiente, riparato il guasto allo Stir: da stasera riprende la raccolta dell’indifferenziato Regionali Campania, presentati i candidati di Europa Verde: per l’Irpinia c’è l’ex vicesindaco Luigi Tuccia Cadono calcinacci ad Alvanite, i giovani del quartiere si recano in Comune dal sindaco: “giornata molto intensa e costruttiva ma siamo stanchi di 40 anni di chiacchiere” Forte pioggia e allagamenti in via Appia: città bloccata Sinistra Italiana Atripalda lancia l’allarme: «Chiudono le banche, altro che Città dei Mercanti» Buon compleanno al “vulcano” Antonio De Vinco Addio a Ciriaco Coscia, un pezzo della storia politica del Pci in Irpinia. Il ricordo dell’ex consigliere Andrea Montuori Al via il Bando di Gara per il servizio di scassettamento dei venti parcometri ad Atripalda Guasto allo Stir, stop alla raccolta dell’indifferenziato fino a sabato in tutti i comuni

Commercio, tributi, mercato, parco Acacie e critiche social: parla il capogruppo di maggioranza Massimiliano del Mauro: «Questa è un’amministrazione che ha governato e ha fatto tanto, che opera e che deve essere giudicata per le cose che fa»

Pubblicato in data: 21/6/2020 alle ore:08:00 • Categoria: Attualità, Politica

«Questa è un’amministrazione che ha governato e ha fatto tanto, che opera e che deve essere giudicata per le cose che fa. Le iniziative sul commercio e i tributi sono state prese, la gestione dell’emergenza Covid è stata fatta con la Protezione civile, Coc, medici e Misericordia, forze dell’ordine dando sostegno alle famiglie». A tracciare un bilancio dell’attività amministrativa, che da pochi giorni è al terzo giro di boa, durante la fase dell’emergenza Coronavirus con le iniziative a sostegno del commercio, la ripartenza del mercato riaccorpato nel riqualificato Parco Acacie, la questione tributi è il capogruppo di maggioranza Massimiliano Del Mauro. L’assessore al Patrimonio e ai Tributi locali ripercorre le azioni poste in essere e fissa il nuovo cronoprogramma delle attività da seguire non senza replicare alle critiche piovute da più fronti.
«Ovviamente anche ad Atripalda il commercio ha vissuto un momento di difficoltà dovuto a questa emergenza Covid che è arrivata in modo repentino acuendo delle difficoltà che già c’erano che vivo una crisi dal 2008 che non è ancora superata. Anche se l’amministrazione non può fare più di tanto, come Amministrazione abbiamo investito sul commercio atripaldese anche in considerazione del fatto che Atripalda è conosciuta come la Città dei Mercanti. Non ci siamo fatti cogliere impreparati immaginando di poter fare qualcosa che quanto meno riportasse sotto i riflettori Atripalda come città a vocazione commerciale. Ora speriamo che le attività possano tutte ripartire con il giusto slancio».
E nel commercio è ripartita, sotto una veste nuova, dopo oltre tre mesi di stop, anche la fiera settimanale del giovedì accorpata all’interno e all’esterno di un parco Acacie rimesso in sicurezza: «Al di là delle polemiche che strumentalmente si vogliono fare questo è un altro merito che ha quest’Amministrazione. Avevamo detto in campagna che avremmo fatto qualcosa per il commercio ambulante, che è un aspetto importante dell’imprenditoria e l’abbiamo fatto. Adesso si può polemizzare, è piaciuto o meno quello che abbiamo fatto. Ma di sicuro abbiamo ricollocato in modo più funzionale e razionale il mercato settimanale e lo abbiamo fatto riorganizzando e ristrutturando il parco delle Acacie al quale abbiamo dato decoro. Non è stato toccato un solo metro quadrato delle aree a verde ma si è solo sostituito quella che era una pavimentazione, sicuramente bella, ma ormai tutta danneggiata con l’asfalto ed è sicuramente meglio oggi che prima tant’è che la gente ha dimostrato di apprezzare questo tipo di lavoro. Le frequenze nel parco sono numerose, poi se qualche polemista di professione vuole polemizzare anche sulle frequenze dei bambini nel parco, vuol dire negare l’evidenza. Il parco Acacie era rotto e noi lo abbiamo fatto. Poi sul lavoro fatto si può discutere, siamo giudicabili perché siamo un’amministrazione che ha operato e spenderemo per il parco anche altri fondi per renderlo ancora più bello per la città e chi ne vuole fruire».  Con il commercio attenzione anche ai tributi «un tasto dolente visto che comunque noi ci trovavamo a dover contrastare un fenomeno antipatico che è quello dell’evasione e della morosità. Però oggi non è il momento di parlarne, e la priorità è di favorirne la ripartenza. Quindi tutte le attività di accertamento e riscossione dal mese di marzo sono sospese. Dopo se si dovrà mettere a posto qualche situazione lo si farà con tutta la calma e la comprensione da parte dell’Amministrazione. Per quanto riguarda le azioni a sostegno, su chi dice con polemica (l’opposizione ndr.) che altrove fanno qualcosa, a breve si scoprirà che altrove non hanno fatto e probabilmente non faranno e chi invece farà delle cose concrete è l’amministrazione di Atripalda che ha aspettato. Dall’inizio io e il sindaco abbiamo sempre detto che non volevamo strumentalizzare e creare aspettative ma abbiamo sempre detto di stare tranquilli agli operatori commerciali della città. Non appena i decreti del Governo ci hanno dato uno spazio di manovra noi l’abbiamo colto. Alle attività di somministrazione e ristorazione abbiamo concesso l’esenzione dalla Tosap fino ad ottobre, e questo non è un fatto scontato. Perché altrove la pagheranno per una parte. Poi invece per la Tari e la Tosap temprane computeremo quello che c’era da pagare per tutto il mese di chiusura. Saremo vicini a chi non potrà pagare».
Infine alle accuse sollevate dall’opposizione di “Noi Atripalda” sul “mancato sostegno a famiglie e commercianti”: «questo non è vero e i primi a saperlo sono i componenti della minoranza che fa il suo lavoro. Noi stiamo invece avendo degli attacchi scomposti, scorretti e fondati sulle bugie non tanto dai consiglieri non tanto dai consiglieri di minoranza ma da parti della città che sono in cerca di un minimo di visibilità facendo a gara a sparare la cavolata più grossa. Sono pronto a relazione all’opposizione, nel prossimo consiglio comunale su tutto ciò che è stato fatto e si farà».

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Tributi, il Comune di Atripalda “citofona” agli evasori e morosi: approvati i ruoli per il recupero di Imu, Tasi e Tari

Lotta all’evasione tributaria nella cittadina del Sabato, approvato l’elenco dei contribuenti parzialmente o totalmente inadempienti relativamente all'Imposta Municipale Unica (Imu Read more

Sidigas Atripalda ancora un colpo, al centro arriva da Loreto Andrea Di Marco

I colpi non finiscono mai. La Sidigas Pallavolo Atripalda fa sul serio e regala un altro colpo importante di mercato: Read more

Riconferma vicina per coach Vitucci e al via il mercato per l’Air Avellino

Il coach Frank Vitucci (foto) sarebbe vicino ad un accordo per la riconferma sulla panchina dell'Air Avellino Felice Scandone anche per la prossima Read more

Caos mercato, il consigliere Del Mauro invita tutti a deporre le armi

Anche oggi l'amministrazione comunale di Atripalda segna un punto negativo sulla questione mercato. Il Consiglio di Stato infatti in data Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *