Flash news:   Abellinum: centomila euro dalla Provincia di Avellino per l’illuminazione notturna ed eventi di Natale Trentenne di Atripalda denunciato dai Carabinieri per possesso di un coltello a serramanico Caro bollette, fondi dal Comune per le famiglie in difficoltà: domande entro venerdì 9 novembre Dipendenza da consumo di droga, alcol ed episodi di bullismo tra i giovani: convegno al Comune. Foto Laceno d’oro International Film Festival al via ad Avellino Addio a Gerardo Bianco, padre dell’Ulivo e grande meridionalista Elezione Presidente del Consiglio comunale di Atripalda: pronta la stanza per la nuova figura istituzionale con scrivania e bandiere. Foto Scontro in aula per l’elezione del Presidente del Consiglio comunale di Atripalda: è Francesco Mazzariello. L’opposizione abbandona il parlamentino Caccia agli assegnatori morosi dei posteggi del mercato settimanale di Atripalda: revocate una decina di licenze Gestione del verde pubblico, il sindaco: «Puntiamo a prevedere, in base all’omogeneità degli interventi da fare, di dividere la città in più parti e dì sviluppare una serie di gare per gli affidamenti». foto

Scontro su Alvanite, la replica del capogruppo di maggioranza Del Mauro: «C’era un’idea di far svolgere il consiglio comunale nel quartiere e in altri ma il Covid ha resto tutto più difficile»

Pubblicato in data: 13/1/2022 alle ore:14:45 • Categoria: Attualità, Politica

«C’era un’idea di far svolgere il consiglio comunale ad Alvanite. Un pensiero più che un’idea non solo per Alvanite ma avevamo immaginato anche in qualche altro quartiere. Purtroppo oggi il Covid ha resto tutto più difficile. Se eventualmente ci saranno le condizioni, anche nel giro di un paio di mesi, organizzeremo un incontro pubblico nel quartiere». Ad assicurarlo è Massimiliano Del Mauro, capogruppo di maggioranza di “Scegliamo Atripalda” che replica alla nota dei giovani di “Idea Atripalda” che hanno criticato l’Amministrazione nel non aver mantenuto le promesse fatte intervenendo anche sullo scontro in atto su Alvanite tra maggioranza e opposizione.
«Dovevamo portarci il consiglio comunale. Riteniamo davvero “triste” il dibattito che si sta creando sul quartiere di Alvanite. Sbloccare vecchi finanziamenti e prometterne nuovi a 6 mesi dalle elezioni, dopo anni di nulla, è un comportamento poco rispettoso nei confronti dei cittadini e le cittadine del quartiere e di tutta Atripalda – scrivono i giovani di Idea -. “Portiamo il consiglio comunale qui” questo uno dei tanti appelli, forse il più significativo della scorsa campagna elettorale. Peccato che questo appello, nonostante arrivasse da chi quelle elezioni le ha vinte, non si è davvero mai applicato. A differenza di molti non crediamo che i quartieri della nostra città vadano trattati come serbatoi di voti. La partecipazione ed il coinvolgimento della cittadinanza sono un momento fondamentale della democrazia ed in quanto cittadini non possiamo accettare quanto abbiamo visto negli ultimi 10 anni. Le false promesse pre-elettorali già ci hanno stancato. Continuando così chissà che fine farà la nostra città» si chiedono i giovani di Idea con amarezza.
Del Mauro rivendica l’impegno dell’Amministrazione guidato da Geppino Spagnuolo per il quartiere «oltre ai lavori di manutenzione delle grondaie delle palazzine che partiranno in primavera, il sindaco in prima persona è impegnato nel porre in essere un intervento molto più corposo sfruttando le opportunità concesse dai fondi del Pnrr. Ma è inutile ingannare i residenti, i tempi non sono brevissimi e richiedono un lavoro preliminare. Se si riuscirà ad inserire Atripalda in questi filoni di finanziamenti sicuramente si porranno le basi per un intervento di riqualificazione più corposo».
Del Mauro replica anche alle accuse mosse dall’ex primo cittadino Paolo Spagnuolo sul mancato invito alla riunione in Comune: «la riunione era stata richiesta da un gruppo di residenti. Non è stata l’Amministrazione in quanto tale ad organizzare questo incontro ma il sindaco li ha ricevuti e ha ritenuto opportuno avere con sé la presenza del delegato ai Lavori pubblici. Non c’erano sicuramente le condizioni per allargare quest’incontro, tant’è che il sindaco non ha l’ha detto né a me in qualità di capogruppo né ad altri consiglieri. E chiaro che se domani l’amministrazione deciderà di fare un incontro, rispetterà tutte le modalità». Infine bolla come “bugie” le accuse di Paolo Spagnuolo: «non è vero che non stato fatto nulla per il quartiere. E’ il solito disco incantato di chi veramente è a corto di argomenti. E’ una bugia, purtroppo una bugia detta dieci volte non diventa verità».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.