Flash news:   Elezione Presidente del Consiglio comunale di Atripalda: pronta la stanza per la nuova figura istituzionale con scrivania e bandiere. Foto Scontro in aula per l’elezione del Presidente del Consiglio comunale di Atripalda: è Francesco Mazzariello. L’opposizione abbandona il parlamentino Caccia agli assegnatori morosi dei posteggi del mercato settimanale di Atripalda: revocate una decina di licenze Gestione del verde pubblico, il sindaco: «Puntiamo a prevedere, in base all’omogeneità degli interventi da fare, di dividere la città in più parti e dì sviluppare una serie di gare per gli affidamenti». foto I commercianti di via Roma con l’Amministrazione accendono le luminarie di Natale. Foto Alvanite, l’Amministrazione approva il progetto da tre milioni e 500 mila euro di rigenerazione urbana e lo candida a finanziamento “Occhio alla prevenzione”, convegno questa mattina al Comune sui rischi causati dall’utilizzo di sostanze stupefacenti e di alcol Lavori di efficientamento energetico per due scuole e la biblioteca comunale: l’Amministrazione chiede i fondi Allagamenti in via Appia: nuove polemiche social per le caditoie ostruite e la mancanza di sistemi di captazione delle acque. Foto 70° compleanno Mario Cetro, gli auguri della famiglia

Assunzioni al Comune di Atripalda, l’affondo di Paolo Spagnuolo: «solo annunci roboanti»

Pubblicato in data: 20/1/2022 alle ore:14:18 • Categoria: Attualità, Politica

«L’amministrazione comunale di Geppino Spagnuolo ed i last minutes dagli annunci roboanti». Parte da qui il nuovo affondo dell’ex sindaco Paolo Spagnuolo alla maggioranza. Nel mirino finisce l’intervista del sindaco Giuseppe Spagnuolo sulle nuove assunzioni a Palazzo di città nella quale aveva dichiarato «iniziamo un’inversione di rotta con un forte rinnovo della pianta organica».
«L’attuale amministrazione comunale, di recente, si sta caratterizzando per roboanti annunci – scrive Paolo Spagnuolo – dimenticando che dopo quasi cinque anni di governo della città è piuttosto risibile parlare di futuro. Peccato, inoltre, che proprio la gestione del personale sia stata ed è uno dei tanti simboli del fallimento di questa amministrazione» tuona il capogruppo consiliare di “Noi Atripalda”.
E spiega anche il perché: «il “forte” rinnovo consiste nell’assunzione di due unità amministrative già in servizio a “comando” presso il Comune, ovvero le dottoresse Sonia Granato e Mariarosaria De Blasio, quest’ultima in servizio ad Atripalda a seguito di una convenzione col comune di Roccarainola addirittura risalente al 2016. L’unico vero ingresso è rappresentato dalla vigilessa Cinzia Raho, a cui il gruppo consiliare “Noi Atripalda” rivolge i migliori auguri di buon lavoro».
Paolo Spagnuolo critica i «toni entusiasti» utilizzati dal sindaco sui prossimi nove rinforzi provenienti dal concorsone Ripam della Regione Campania «Peccato che siamo in attesa da due anni di tali rinforzi e che è preoccupante osservare che nessuno dei 13 tirocinanti, che ha svolto attività formativa nel nostro Comune, abbia scelto Atripalda. Giusto per continuare con le “buone notizie”, sarebbe stato doveroso, per onestà intellettuale, comunicare ai cittadini che nessuno dei candidati vincitori del “concorsone regionale” di Vigile urbano ha scelto Atripalda».
Il capogruppo d’opposizione pone poi l’accento anche sul concorso degli ausiliari al traffico mai entrato nel vivo: «per l’ennesima volta chiediamo all’amministrazione comunale quale sarà il destino del concorso per la selezione di quattro ausiliari del traffico. Dall’apertura dei termini per le domande, risalente al 2018, non c’è stata nessuna novità. Gli oltre 200 candidati, dopo aver pagato 10 euro per partecipare alla selezione, sono ancora in attesa di sapere se e quando sostenere le prove per ottenere l’incarico. L’amministrazione comunale, quando è stata interpellata sulla questione, ha fatto riferimento al boom di domande e dunque alla complessità logistica nell’organizzazione della selezione».
Una spiegazione che non convince l’opposizione: «Noi, invece, crediamo che l’errore sia stato compiuto a monte, e cioè che bisognava percorrere altre strade per evitare tempi così lunghi. La riproposizione, ad esempio, dell’esperienza dei vigili stagionali, così come proposto dal consigliere Mimmo Landi».
Poi l’affondo final: «Insomma un vero disastro, che si riverbera negativamente sui servizi offerti ai cittadini! La reale, e non annunciata ed efficiente ricostruzione della pianta organica sarà una delle priorità della prossima amministrazione, soprattutto in vista della sfida rappresentata dal Pnrr».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.