alpadesa
  
domenica 24 marzo 2019
Flash news:   Si amplia la sosta a pagamento in via Appia: strisce blu in arrivo dalla rotatoria della Maddalena fino al passaggio a livello. L’assessore Musto: “tutelati residenti e commercianti” “Lettera aperta a mio padre”, Luigi Caputo ricorda commosso il papà Pasquale Giornate FAI di Primavera, appuntamento oggi e domani: Abellinum e Specus in mostra Colpisce con un calcio il compagno di scuola mandandolo in ospedale Madre e figlia assolte dall’accusa di minacce Ermete Green Volley Marcello, tie-break amaro: vince il Marano 3 a 1. Esordio vincente per l’under 13 Ventimila giovani in corteo contro tutte le mafie Il Ventuno marzo nei versi di Gabriele De Masi “Ritorno al Partenio”, mini abbonamento per le due gare interne dei lupi L’ex sede Asl di via Tiratore nel mirino dei vandali: tiro al bersaglio contro le finestre del piano terra. FOTO

Annullate le elezioni regionali 2011 nel Molise per vizi nella presentazione delle liste, rischio concreto per Atripalda?

Pubblicato in data: 29/10/2012 alle ore:14:55 • Categoria: Attualità, PoliticaStampa Articolo

consiglio-di-statoAnnullate le elezioni regionali 2011 nel Molise. Il Consiglio di Stato ha infatti confermato il verdetto del Tar. La sentenza dopo il ricorso del centrosinistra molisano, motivato da vizi formali nelle presentazioni delle liste del centrodestra. Si tornerà dunque alle urne, salvo eventuale ricorso. La sentenza della quinta sezione del Consiglio di Stato sui ricorsi elettorali è stata depositata a Palazzo Spada. 
Le elezioni regionali si erano tenute a ottbre 2011 e avevano decretato la vittoria del centrodestra con Michele Iorio era stato eletto per la terza volta governatore del Molise.
Otto cittadini elettori del centrosinistra denunciarono vizi di legittimità nella sottoscrizione delle liste elettorali e presentarono ricorso. Ricorso accolto dal Tar e confermato dal Consiglio di Stato. Secondo la denuncia, circa 36mila voti vennero raccolti da chi non poteva essere votato. E dunque la vittoria di Iorio su Paolo di Laura Frattura (ottenuta per 948 voti di scarto) non sarebbe legittima.
Un verdetto che inizia a far tremare anche ad Atripalda. Infatti proprio sull’esito delle amministrative di maggio pende il ricorso al Tar presentato dal candidato sindaco di “Api – Alleanza per AtripaldaEmilio Moschella per presunte irregolarità avvenute nel momento della presentazione della lista “Patto Civico per Atripalda” guidata dal sindaco uscente Aldo Laurenzano. L’udienza è fissata per il 22 novembre e se i giudici del Tribunale amministrativo regionale dovessero dar ragione ai ricorrenti, o si potrebbe arrivare allo scioglimento anticipato della consiliatura oppure alla decandeza dai banchi della minoranza degli esponenti della lista “Patto Civico per Atripalda”, oggi gruppo Pdl.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Annullate le elezioni regionali 2011 nel Molise per vizi nella presentazione delle liste, rischio concreto per Atripalda?”

  1. errico ha detto:

    Tanto ora Aldo non è più interessato alla politica… Moschella se lo poteva pure risparmiare… questo non fa assolutamente bene ad Atripalda…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *