alpadesa
  
Flash news:   Irpiniambiente, riparato il guasto allo Stir: da stasera riprende la raccolta dell’indifferenziato Regionali Campania, presentati i candidati di Europa Verde: per l’Irpinia c’è l’ex vicesindaco Luigi Tuccia Cadono calcinacci ad Alvanite, i giovani del quartiere si recano in Comune dal sindaco: “giornata molto intensa e costruttiva ma siamo stanchi di 40 anni di chiacchiere” Forte pioggia e allagamenti in via Appia: città bloccata Sinistra Italiana Atripalda lancia l’allarme: «Chiudono le banche, altro che Città dei Mercanti» Buon compleanno al “vulcano” Antonio De Vinco Addio a Ciriaco Coscia, un pezzo della storia politica del Pci in Irpinia. Il ricordo dell’ex consigliere Andrea Montuori Al via il Bando di Gara per il servizio di scassettamento dei venti parcometri ad Atripalda Guasto allo Stir, stop alla raccolta dell’indifferenziato fino a sabato in tutti i comuni Spenta la terza candelina per l’associazione Acipea e presentato il romanzo “Il Ricordo di un Amore”

Udc, l’onorevole Giuseppe De Mita su adesione del consigliere Musto: “così si recupera dimensione umana”

Pubblicato in data: 28/3/2013 alle ore:12:00 • Categoria: Politica, Udc

giuseppe_demita1La scelta di Dimitri Musto, consigliere comunale di Atripalda, di aderire al gruppo consiliare dell’Unione di Centro, al di là delle ragioni di ordine politico già sottolineate dal nostro segretario provinciale Maurizio Petracca, ha un rilievo soprattutto sul fronte dei rapporti umani che rappresentano la cifra distintiva del nostro impegno in politica“. E’ quanto dichiara Giuseppe De Mita, deputato dell’Unione di Centro.
In una fase politica caratterizzata da confusione – continua l’onorevole De Mita – il recupero di questa dimensione umana si caratterizza quale dato di grande rilievo. La matrice politica di provenienza del consigliere Musto, distinta, ma non distante dalla nostra, può rappresentare, e sicuramente lo sarà, occasione di crescita comune. In un momento in cui la diversità di opinioni si configura come elemento di rottura di rapporti, questa scelta, al contrario, testimonia come la diversità di opinioni, se supportata da una solida radice culturale, possa rappresentare la ragione più forte dello stare insieme“.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
L’Udc inaugura la sezione, Giuseppe De Mita: «Contro la deriva generale della politica segnata da individualismi e indecenze come qui ad Atripalda, noi il buon senso». FOTO

«Contro la deriva generale della politica segnata da individualismi e indecenze come qui ad Atripalda e ad Avellino l’Udc rappresenta Read more

Sommese al convegno Udc: «Centro alleato di Caldoro, niente è scontato». De Mita: «Avellino e Atripalda, non bastano i numeri». FOTO

«Siamo in un momento di grande mutevolezza. La storia ci insegna che bisogna essere fermi nelle proprie convinzioni. La coerenza Read more

Udc, incontro con Giuseppe De Mita e l’assessore regionale Sommese lunedì sera nell’ex sala consiliare

È in programma per lunedi 17 novembre alle ore 18 presso l'ex sala consiliare di piazza Sparavigna ad Atripalda una Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

2 risposte a “Udc, l’onorevole Giuseppe De Mita su adesione del consigliere Musto: “così si recupera dimensione umana””

  1. Pirandello ha detto:

    wua state facendo solo comunicati, manco avesse aderito all’UDC Andreotti. Siete proprio alla frutta. Pensate ad amministrare. Aveva ragione Pacia.

  2. ragazzo di destra ha detto:

    Che amarezza leggere quello che ha dichiarato questo “Signore” Onorevole andato a scaldare i banchi di Montecitorio per merito dello Zio, di certo non personali…
    Come a palazzo Caracciolo e a Santa Lucia è stato tra le bracia di Morfeo anche a Roma farà lo stesso. Il guaio è di chi lo passa non di chi tremende e passa.
    Che Mestizia questa gente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *