alpadesa
  
Flash news:   Riapertura scuole in Campania, De Luca annuncia l’ordinanza: «Superiori aperte da lunedì 1 febbraio» Appropriazione indebita, arrestato dai Carabinieri un 40enne di Atripalda colpito da mandato europeo Pianta organica del Comune, parla il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “firmati i decreti dei dipendenti, a breve le assunzioni” Idea Atripalda raccoglie proposte e segnalazioni per migliorare la Città Gestione del personale a Palazzo di città, il gruppo consiliare d’opposizione Noi Atripalda all’attacco. Fabiola Scioscia: “incompetenza e superficialità” Domenico Airoma a capo della procura della Repubblica di Avellino Riapertura scuole in Campania, il Tar ordina: Primaria in classe da domani Stufa a Gpl prende fuoco ad Atripalda, i Vigili del fuoco evitano il peggio Vallone Testa e Fosso Orto di Preti, la Giunta Spagnuolo fissa gli impegni di spesa per i due progetti di riqualificazione e risanamento idrogeologico ad Atripalda Coronavirus, un nuovo contagiato ad Atripalda

Fibrillazioni al Comune, Domenico Landi rassegna le dimissioni da capogruppo consiliare dell’Udc

Pubblicato in data: 7/3/2014 alle ore:21:00 • Categoria: Politica, Udc

domenico-landi-capogruppo-udcIl capogruppo consiliare dell’Unione di Centro, Domenico Landi, questa mattina ha protocollato al Comune le dimissioni dal ruolo di portavoce del partito.
Conserverà invece la delega al Bilancio e Patrimonio. Un malessere il suo maturato da tempo che segna una nuova frattura all’interno del partito di Casini in città. Dimissioni che arrivano il giorno dopo una riunione del direttivo dello scudocrociato in cui lo stesso Landi avrebbe di nuovo ribadito che non condivideva più il comportamento di alcuni “facinorosi” della sezione che non avrebbero fatto altro che puntare a destabilizzare la maggioranza e a scatenare una crisi amministrativa.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

18 risposte a “Fibrillazioni al Comune, Domenico Landi rassegna le dimissioni da capogruppo consiliare dell’Udc”

  1. Raffaele ha detto:

    Bene ora i consiglieri dell’udc che sono teoricamente contro il sindaco sono rimasti in tre (Musto, Spagnuolo e Iannaccone), anche se di fatto l’unico che è contro il Sindaco è un UDC acquisito in corso d’opera. . Sono curioso di vedere se i “facinorosi” del partito UDC, così definiti dal loro ex capogruppo consiliare , ora continueranno a cercare di far cadere quest’amministrazione visto che non ne hanno i numeri. Allora sarebbe il caso che si ritirassero in buon ordine ed eviteranno di fare altre figuracce. Sindaco ora lei non ha più alibi ai prossimi eventuali attacchi butti fuori i consiglieri dell’udc che vi partecipino e vada avanti amministrando per il bene del paese risanando soprattutto le esigue casse comunali.

  2. tommaso ha detto:

    posizione condivisibile.

  3. Marco ha detto:

    Allora il comunicato di Scelta Civica anticipava la scelta del consigliere! Quindi leggendo tra le righe di quel comunicato il prossimo passo è il salto nel PD di Landi. VERGOGNATEVI! L’unica cosa sensata sarebbero state le dimissioni dal COnsiglio!

  4. SABINO ha detto:

    APRITE LE PORTE VOI DEL PD CHE TRA NON MOLTO AVRETE UN NUOVO TESSERATO NEL VOSTRO PARTITO, CERTO SARA’ UNA BELLA COPPIA LANDI SCIOSCIA PADRE………

  5. Libero ha detto:

    Ma tu viri c’avimmo legge.

  6. mimmo ha detto:

    posizione politicamente corretta perchè quando sono gli stessi amici di partito a delegittimare il lavoro non del Sindaco ma dell’amministrazione i primi che debbono trarre le conclusioni sono quelli che ricoprono ruoli amministrative questo varrebbe anche per gli assessori.

  7. tonino ha detto:

    Questo che sta accadendo al comune di Atripalda ,mi auguro che servirà per il futuro, a chi vuole fare” politica”
    dico chi non è convinto….. o si mette solo per alto……… e meglio che se ne stia fuori.

  8. Lettore di Atripalda News ha detto:

    Si dimettono, si dimettono, ma stanno sempre al proprio posto. Pazienza, bisogna avere tanta pazienza, e comunque, alla fine dovranno pur andare via. Questi signori, peggiorano di giorno in giorno la propria presenza al Comune come amministratori.

  9. Vecchio politico ha detto:

    Più che fibrillare, se ne devono andare a casa, che stanno creando solo uno stallo politico che fa male ad Atripalda.

  10. lorenzo ha detto:

    ai fatto bene perche questi dell’udc che sono rimasti sono come i bambini viziosi sono scazzellusi

  11. pino ha detto:

    speriamo che dalle cose che si sentono in paese presto ti farà compagnia anche Barbarisi,

  12. Nappo Carmela ha detto:

    Questa è bella la battuta che hai fatto Sabino su landi e scioscia padre eh eh eh eh

  13. Francesco ha detto:

    Landi avrebbe fatto meglio chiedere di passare direttamente nel P.D. senza essere costretto a motivazioni becere. Solo adesso si è accorto di stare nel posto sbagliato? Solo adesso ha capito che il ” il partito di Casini ” è ormai in svendita? Una persona corretta avrebbe dato le dimissioni anche da assessore, visto che è stato nominato in quota U. D. C. .

  14. renato ha detto:

    landi non è assessore! cmq ha fatto bene a prendere le distanze. meglio andar via che litigare un giorno si e l’altro pure.

  15. geppino ha detto:

    BENE LANDI DEVONO RIMANERE SOLI.

  16. marcello ha detto:

    comincio a pensare che ad Atripalda la persona più lucida politicamente è Nappo Carmela. Credo che alle prossime amministrative debba trovare posto nelle liste. Questa riflessione la poteva fare pure il sindaco, quando ha dovuto trovare una donna a cui affidare l’assessorato per la parità di genere!

  17. malese ha detto:

    attenti alla “coppia” del momento LANDI ——- SCIOSCIA “PADRE”

  18. luigi ha detto:

    politicamente corretta la posizione del capogruppo che a dovuto registrare in più occasioni,che i primi a deleggittimare il lavoro dell’amministrazione e quindi anche degli amministratori udc,erano proprio dirigenti di partito o presunti tali,perchè sarebbe curioso sapere chi sono e soprattutto quanti sono questi dirigenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *