Flash news:   Sinistra Italiana Atripalda critica l’azione dell’amministrazione: «la rivoluzione deve essere la risoluzione nell’anno di problemi urgenti. Centro città in condizione di grande degrado». Replica anche sul futuro dell’ex cinema Ideal Fondi per la “Mazzetti”: è polemica in città. Il sindaco: “impegno globale dell’amministrazione sull’edilizia scolastica”. L’ex sindaco: “premiata la nostra programmazione” Adeguamento sismico, 2 milioni e 800mila euro per la ricostruzione della Mazzetti di via Manfredi. Parla l’ex delegato ai Lavori pubblici Lello Barbarisi: “Notizia della quale devono gioire tutti, a partire dalle famiglie. Senza progettualità oggi non si va da nessuna parte. Fiducia nella prosecuzione del lavoro iniziato e visione della città della cultura condivisa con il sindaco” Atripalda Volleyball, coppa campania amara: vince Rione Terra Nuovo libro sullo Stracittadino di Gioso Tirone: “X Edizione – Anno 1984” Confronto sul Reddito di Inclusione mercoledì pomeriggio nella sala consiliare Serie D, Green Volley The Marcello’s che vittoria: battuta Ischia al tie-break Calendario 2018, inviaci la tua foto più bella per i mesi del nuovo anno Emozioni dell’Epifania con il concerto gospel del Coro Armonia. FOTO Il gruppo “Noi Atripalda” interroga l’Amministrazione sulla mappatura reti fognarie secondarie

Tarsu e IrpiniAmbiente, La Sala: “Landi faccia attenzione, sul Bilancio si misurerà la capacità di discontinuità reale dall’Amministrazione passata”

Pubblicato in data: 25/5/2012 alle ore:15:02 • Categoria: Politica, Lista "Piazza Grande"Stampa Articolo

raffaele la-salaSarà opportuno che qualcuno ricordi al delegato al bilancio Landi, prima che si possa parlare il procurato allarme, che:
1. non si può pretendere alcuna mora per avvisi spediti il 26 aprile (ed in scadenza il 30 dello stesso mese) e recapitati a metà maggio (e che anzi è possibile comunque pagare entro l’ultima scadenza del 30 ottobre);
2. la debitoria verso IrpiniAmbiente è, ad oggi, proprio di 2.700.000 euro più, euro meno; ed aumenta ogni mese che passa;
3. questa somma va ad aggiungersi al debito residuo verso il Cosmari per alcune centinaia di migliaia di euro (si tratta dei ratei concordati e non ancora onorati);
4. per una serie di ragioni (correzione in ribasso dei ruoli per cartelle erronee o non dovute, oltre che per consolidate mancate riscossioni) l’incasso si attesta negli ultimi anni tra il 60 ed il 70%, con un disavanzo secco di circa il 35% annuo;
5. la Corte dei Conti è un organo di controllo e di garanzia che esercita anche funzioni ispettive. Provi a non rispondere ai rilievi di forma e di merito e se ne accorgerà.
6. la mancata svendita del Centro Servizi peserà, come un macigno, già sul prossimo previsionale e perciò occorre far presto perché l’eredità avvelenata di Laurenzano (in fuga dal Consiglio e dalle sue responsabilità politico-gestionali) non porti dritto al dissesto (del quale beninteso non è affatto responsabile Landi, che tuttavia, nello scomodo ruolo che gli è stato assegnato, deve cercare di evitare (senza dilazioni e reticenze).
Naturalmente su questo si misurerà la capacità di tenuta di una amministrazione che voglia segnare una discontinuità, non solo di facciata, rispetto alla gestione di Laurenzano e compagni.

P.S. La lettera con la quale Laurenzano si è dimesso… non si trova… Sembrerebbe essersi dissolta nelle nebbie di inconfessabili segreti di…pulcinella. Chi ce l’ha, la metta fuori: perché rappresenta il presupposto necessario alla surroga ed è un atto ufficiale (altro che pifferi).

Raffaele La Sala
capogruppo consiliare “Piazza Grande”

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (13 votes, average: 4,69 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

6 Risposte »

  1. vai sempre alla ricerca di case carute.non è di questo che serve ad Atripalda.

  2. Caro Lello, ci hai stancato,vai trovanno sempe o pilo rindo a l’uovo.
    Cagna rota.

  3. al n.1 vedi bene che il prof. La Sala ha ragione!!!!

  4. Secondo me il comune deve dichiarare il dissesto

  5. Il Sindaco e gli assessori non parlano con La Sala e viceversa visto che il Prof. fa le lezioncine elementari per amministratori ritardati e distratti? Come è possibile che nessuno di essi non ha voglia di parlare o di andare a lezione dal Prof , almeno i “pistolotti” inutili se li prendono loro. L’ asilo della “politica” edizioni La Sala. Siamo veramente messi male. Operare non parlare, parlare , parl…………….

  6. il dissesto ? AHI AHI AHI ALLORA COSA SI è CONTROLLATO PRIMA DI CANDIDARSI ? si guardassero la castagna ,xchè la gente onesta che ha sempre pagato si è rotta gli zebedei di certi balletti ! ATTENZIONE CHE FINISCE MALE STA STORIA !è SOPRATUTTO FUORI I NOMI DI CHI NON PAGA LA TARSU !LA CRISI NON GIUSTIFICA QUESTE PORCHERIE

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it